VOGLIAMO CHE LE PIANTE MEDICINALI RIMANGANO LIBERE DA BREVETTI E CONTROLLI DA PARTE DELLE DELLE MULTINAZIONALI DEL FARMACO firma ora

Come dal titolo esplicitamente firmando chiediamo

CHE LE PIANTE MEDICINALI RIMANGANO LIBERE DA BREVETTI E CONTROLLI DA PARTE DELLE DELLE MULTINAZIONALI DEL FARMACO.
CHE NON SIANO OGGETTO DI OLIGOPOLIO O MONOPOLIO DA PARTE DI NESSUNO.

Di seguito 2 articoli presi da gruppi FaceBook


1) LE ERBE MEDICINALI ILLEGALI IN EUROPA DAL 1° APRILE 2011!

UN PESSIMO PESCE D'APRILE 2011: 1° di aprile 2011 tutte le erbe medicinali praticamente diventeranno illegali nell’Unione Europea.

L’industria farmaceutica e quella agroalimentare hanno quasi completato il loro assalto su tutti gli aspetti della salute: dai cibi che mangiamo al modo col quale decidiamo di "curarci" quando stiamo male.

Nessun dubbio: questo loro arraffare ci deruberà di quel poco di salute che ci era rimasto.La European Directive on Traditional Herbal Medicinal Products (THMPD) è stata emanata il 31 marzo 2004 ed ha reso operative delle regole per l’uso dei prodotti erboristici che erano precedentemente commercializzati sul libero mercato.

Tale direttiva richiede che per tutte le preparazioni di erbe si debba passare attraverso le stesse procedure dei farmaci. Non importa se un’erba è stata liberamente utilizzata per millenni. I costi di queste - nuove - procedure sono ampiamente superiori a quelli affrontabili dalla maggior parte dei produttori - esclusa ovviamente le grandi industrie farmaceutica ed agroalimentare. Indicativamente si parla di costi fra i 100.000 ed i 150.000 € per erba; se poi si tratta di un composto, ogni erba deve essere trattata separatamente.

Non avrà importanza se un’erba è stata usata con sicurezza ed efficacia per migliaia di anni: dovrà essere trattata come fosse un nuovo farmaco di laboratorio. Ovviamente, le erbe NON sono farmaci di laboratorio, ma preparati ottenuti da fonti biologiche che non sono necessariamente purificate - perchè la cosa potrebbe modificarne natura ed efficacia - così come avviene per gli alimenti.

Trattarle come prodotti di sintesi è distorcere la loro natura e la natura delle erbe medicinali. Ma questo ovviamente non fa alcuna differenza dentro le mura dell’Unione Europea controllata da BigPharma (la grande industria farmaceutica) un’Unione che ha inglobato il corporativismo nella sua costituzione.

Il dottor Robert Verkerk della Alliance for Natural Health, International (ANH), così descrive la questione relativa alla richiesta di procedure di tipo farmacologico per preparazioni di erbe :

"Ottenere una medicina erboristica classica da una cultura medica tradizionale che non sia europea, attraverso uno schema di registrazione EU, è come chiedere di mettere un cubo in un buco tondo. Il regime che regola la questione ignora le tradizioni specifiche e non vi è stato adattato. Un tale adattamento però viene richiesto con urgenza se la direttiva non deve discriminare culture non europee e conseguentemente violare i diritti umani" http://www.anh-europe.org/news/anh-press-release-anh-set-to-challenge-eu-herb-law

Per capire meglio quel che potrebbe succedere, bisogna osservare che le leggi sul commercio sono state il fulcro delle manovre per mettere tutti gli aspetti del cibo e della medicina sotto il controllo delle Big Pharna e dell’agribusiness.

Se avete seguito quanto sta accadendo negli Stati Uniti in merito al latte fresco e alle affermazioni della FDA (Food and Drug Administration), per la quale degli alimenti diventano magicamente delle medicine nel momento in cui ne vengono semplicemente citati effetti sulla salute, avrete notato che nella questione è stata coinvolta la Federal Trade Commission (FTC= Commissione Federale sugli Scambi Commerciali).

Piuttosto che trattare il cibo e le medicine tradizionali come questioni di diritti umani, sono stati gestiti come questioni di commercio. Così, al centro della legislazione sugli alimenti e le erbe, anzichè i bisogni e i desideri dei popoli, sono finite le ambizioni e avidità della grande industria.

Lo scopo di tutto questo è di rendere il mondo ben sicuro per i liberi commerci delel mega industrie. I bisogni e la salute della gente non sono assolutamente un fattore del quale tener conto.

Come combattere contro questo attacco alla nostra salute e benessere

L’affare non è concluso, perlomeno, non ancora. Se ci tieni a poter usare erbe medicinali, o se ci tieni a poter prendere vitamine ed altri integratori, per favore, agisci.

La ANH (Alliance for Natural Health, ndt) è attiva nel combattere queste violazioni, attualmente è in causa per cercare di fermare la direttiva THMPD. Speriamo ci riescano, ma la storia recente mostra che nessuna manovra legale riesce a fermare questi rulli compressori. Tuttavia non possiamo permetterci di starcene seduti ad attendere i risultati dei loro sforzi, dobbiamo considerare questo loro scenario come parte di un tutto, nel quale ognuno di noi possa giocare un ruolo.

Tocca a noi - ad ognuno di noi - agire. Se vivi in Europa, per favore, manda una lettera, un messaggio al tuo rapresentante al Parlamento Europeo. Vai a questa pagina per cercare il tuo rappresentante europeo e contattarlo. Poi spedisci una lettera che affermi, senza ombra di dubbio, che tu sostieni in modo forte le azioni dell’ANH, azioni miranti a sospendere l’entrata in vigore del THMPD e che ti auguri si sollevino anche a favore del diritto delle persone a scegliere trattamenti erboristici.

ESEMPIO (come suggerito da ANH):Oggetto: Direttiva sui prodotti erboristici di medicina tradizionale

Gentile _________________________Sono un grande/una grande sostenitore/sostenitrice di sistemi di medicina di lunga tradizione, incluso quelli che si sono sviluppati in oltre migliaia di anni in Paesi non europei. Ad ora nessun prodotto erboristico cinese o indiano (Ayurvedico) ha avuto una licenza secondo i parametri forniti dalla direttiva. Sono molto preoccupato/a sul fatto che le erbe di queste tradizioni che uso come complementi nutrizionali da ____ anni saranno proibiti, quando la fase di transizione della direttiva sarà scaduta il 31 marzo 2011. Si richiedono con estrema urgenza emendamenti a questa direttiva, sì da risultare più applicabili a culture erboristiche non europee. La esorto a fare pressione sul nostro governo e Ministero della Salute per dare inizio a questi emendamentiCordiali saluti.......firma

Pensa a cosa dirai ai tuoi figli e nipoti se ti chiederanno perchè non lo hai fatto. Come potrai dire loro che era più importante seguire i finti reality in televisione piuttosto che scrivere quella semplice lettera?

E’ solo con la protesta attiva che possiamo fermare questa congiura contro la nostra salute. Se ce ne stiamo seduti apatici, vinceranno loro. E' in gioco il nostro diritto di proteggere la nostra salute e quella dei nostri figli!. Fatti sentire, il momento della verità è ora!

Poi, una volta fatto, parla con tutti quelli che conosci. Dì loro che è il momento di agire, non c’è assolutamente tempo da perdere".

FONTE : http://saluteolistica.blogspot.com/2010/09/erbe-medicinali-illegali-in-eu-dal-1.html

2) MONOPOLIO FARMACEUTICO DELLE ERBE MEDICHE : DISINFORMAZIONE CONTROLLATA IN ATTO
pubblicata da Giancarlo Luzzi il giorno domenica 3 ottobre 2010 alle ore 16.04
Ciao vi ricordate della informazione sulle erbe mediche?


http://www.ecplanet.com/node/1739
http://www.facebook.com/note.php?note_id=151102374927145
Alcuni hanno iniziato a gridare alla disinformazione dicendo che non è assolutamente così.
Che FaceBook diffonde FALSI ALLARMISMI !
Cercando le fonti che CITIAMO (come sempre) emerge una situazione ancor più allarmante di quanto avevamo fiutato.
Il primo sito che ne ha parlato è Gaia Health:
http://www.gaia-health.com/articles301/000301-big-pharma-scores-big-win-medicinal-herbs-disappear-eu.shtml#here
In basso potete trovare le fonti UFFICIALI:
http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ%3AL%3A2004%3A136%3A0085%3A0090%3Aen%3APDF
http://www.anh-europe.org/news/anh-press-release-anh-set-to-challenge-eu-herb-lawVi invito a leggerle attentamente.
Sentite attentamente anche seguente servizio:
http://www.dw-world.de/popups/popup_single_mediaplayer/0,,6011710_start_0_end_0_type_audio_struct_12582_contentId_6015634,00.html

Riassumendo vogliono "REGOLAMENTARE" le erbe mediche TOGLIENDOLE ALLE "ERBORISTERIE" e distribuendole nelle "FARMACIE" "BREVETTANDOLE" in quanto adesso sono "PERICOLOSE" ed è a "RISCHIO" LA "SICUREZZA" DEL "CONSUMATORE" e per FARLO "RISPARMIARE" (anche nello stesso servizio si pone un forte dubbio), Ascoltate BENE!
Siccome parecchi farmaci (!!! QUALI???) sono fatti con erbe mediche NASCE LA NECESSITA' (DI BIGPHARMA) di OTTENERE IL MONOPOLIO ANCHE SULLA NATURA ! Logico no?

CONDIVIDETE ! QUESTA PRESA IN GIRO NON E' TOLLERABILE !

Camomilla, passiflora, iperico, malva, tiglio, menta, arancia dolce, melissa, lavanda, salice, digitale, sambuco, ....

prossimamente BY BIGPHARMA ! ! !

Perché BigPharma ci ama, ama la nostra salute e vuole farci risparmiare con il monopolio ....

Ondata di mail di protesta contro la legge abominio sulle erbe medicinali
http://www.facebook.com/event.php?eid=164591396887660

NESSUNO HA IL DIRITTO DI BREVETTARE LA NATURA!

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
1703 / 10000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Informazioni

Tags

big pharma, case farmaceutiche, diritti, erbe mediche, monopolio, oligopolio, salute

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets