VOGLIAMO CHE BERLUSCONI SI DIMETTA firma ora

"Quel cocktail tra la manovra da 90 mila miliardi, lo shock dell’uscita della lira dal sistema monetario europeo, il prelievo del 6 per mille dai conti bancari di ogni risparmiatore italiano e lo scandalo di Tangentopoli fece fuori la classe politica della Prima Repubblica e spianò la strada a quella seconda che era la stessa della prima travestita al seguito ovviamente di Berlusconi. Berlusconi lo sa perchè approfittò di quel vuoto che si era creato a causa di quel cocktail esplosivo e quindi oggi rivive, cio che visse nel 1992, solo che oggi al posto di Amato c’è lui, i tagli li deve fare lui, le nuove tasse le deve mettere lui e guarda caso la crisi che in Italia è più grave che al trove, al contrario di quello che lui ci aveva garantito, fa cocktail con l’esplodere di nuovi scandali di malaffare e corruzione, esattamente come nel 1992, quindi teme di essere lui questa volta a dover scappare come Craxi nel 1992/1993, ecco perchè è così nervoso, ecco perchè fa finta che lui con questa manovra non c’entra, ecco perchè cerca complici e corresponsabili nell’Europa, in Tremonti o in Napolitano, perchè teme che quel cocktail – crisi + tagli e tasse + scandali – faccia esplodere il suo di sistema, quello che lui ha messo in piedi nel 1994 subito dopo la fine delle stragi di mafia. Sapete che questa manovra del governo sedicente federalista, il governo che ha come perno la Lega Nord, è la manovra più antifederalista mai vista, tant’è che impone sacrifice, per una minuscola parte i ministeri italiani, e per un’enorme parte, addirittura il 50% alle regioni, tant’è che si è lamentano perfino Formigoni, è detto tutto e tra regoni non fa alcuna differenza tra quelle più virtuose e quelle più scandalose, non fa differenza tra le cicale e le formiche, Ricolfi sulla stampa ha fatto un esempio per spiegare l’inquità di questa manovra"

Basta con gli specchietti per le allodole, basta pescare sempre nelle tasche dei più deboli, non siamo burattini, e questo disegno deve essere distrutto, l'Italia deve rimanere degli Italiani e non dei singoli, e chi è al governo deve essere a SERVIZIO degli italiani stessi.

Con questa petizione la cittadinanza Italiana non approva l'ultima MANOVRA di SILVIO BERLUSCONI, con questa petizione, si chiede le dimissioni dello stesso sopra citato
e di ritornare alle elezioni.

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
146 / 50000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Informazioni

Barbara CacciatoreDa:
Giustizia, diritti e ordine pubblicoIn:

Sostenitori ufficiali della petizione:
Barbara Cacciatore

Tags

Nessuna tag

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets