Salvate mia figlia firma ora

Premetto sono madre di una bellissima bambina di appena quattro anni e mezzo, mia unica figlia, che vive con me a Treviso, città dove da recente mi sono trasferita per esigenze lavorative da un paese del veronese. Infatti, in qualità di psicologa e di insegnante abilitata, ho avuto da un lato un incarico libero professionale presso una struttura sanitaria privata nonché un incarico annuale di supplenza per l’insegnamento presso una locale scuola materna. Tengo a precisare che in questa sede, nonostante ciò che racconto trovi riscontro in atti ormai pubblici, non posso fornire i dati identificativi di nessuno dei protagonisti di questa triste storia solo al fine di evitare che vengano strumentalizzati ai danni miei e di mia figlia.

Avanti il Tribunale di Verona pende il procedimento di separazione giudiziale tra me e mio marito, nonchè , presso la Procura della Repubblica sempre di Verona, dei procedimenti penali a carico di mio marito relativi a 4 denunce da me presentate riguardo a presunti abusi da lui perpetuati su nostra figlia.

Ad oggi mi trovo a vivere insieme alla mia piccola una situazione aberrante che vede mia figlia considerata dalle preposte autorità competenti come un semplice ed amorfo essere vivente senza invece tenere presente la sua condizione interiore in qualità di essere umano!!

Mi riferisco, infatti, al fatto che a breve dovrei ricevere a casa mia la visita di operatori sociali i quali, sulla base di una ordinanza del Giudice della separazione, mi chiederanno di consegnargli mia figlia per poi portarla lontano da me, precisamente nel veronese, per essere collocata presso un istituto per minori. Tale grave decisione del Giudice della separazione nascerebbe da una duplice valutazione deduttiva: da un lato, il fatto che relativamente ai procedimenti penali pendenti il magistrato competente ne avrebbe richiesto l’archiviazione, dall’altro il fatto che da una relazione peritale effettuata da incaricati dello stesso Giudice della separazione, vertente sulla “capacità genitoriale” dei genitori della minore, sia il padre che io madre siamo stati ritenuti ” inadeguati”.





L’assurdo di tutto quanto sopra detto riguarda la circostanza che nonostante le denunce da me presentate sui presunti abusi ai danni di mia figlia ad opera del padre fossero legittimate dal fatto che era proprio la bambina che spontaneamente veniva a riferirmi su quanto le accadeva durante gli incontri con il papà e che le stesse cose la bambina le riferiva pure al mio avvocato ed a due psicologi che ne dichiaravano ufficialmente l’attendibilità, da 2 anni sono ancora in attesa che qualcuno degli organi inquirenti ascolti ufficialmente mia figlia! Al contrario, ci si preoccupa di richiedere l’archiviazione dei relativi procedimenti penali solo sulla base di deduzioni non suffragate dall’unico elemento oggettivo di prova che avrebbe potuto fornire solo mia figlia!!!!

Da madre devo ammettere che, nonostante il mio personale convincimento su quanto più volte riferitomi da mia figlia in merito ai presunti abusi, nutro la speranza, per il bene psicofisico dalla piccola, che ad una audizione ufficiale della bambina emerga inconfutabilmente il dato oggettivo che la stessa non abbia effettivamente mai subito niente di male!!! Ma fino a quando qualcuno degli organi competenti non si degnerà di voler sentire ciò che ha da dire mia figlia, NESSUNO, compresa me, potrà trarre conclusioni ed emettere sentenze che potrebbero avere delle gravissime ripercussioni sul futuro dello stato di salute psicofisica della bambina!!!

Relativamente alle conclusioni dei periti nominati dal Giudice in merito al mio profilo psicologico, sfido qualsiasi madre nelle mie stesse condizioni a restare impassibile, serena, a dormire la notte ed a non avere ansie e preoccupazioni!!! Anzi, verosimilmente a differenza di altre madri, io mi sono mantenuta, anche se con grande sforzo,da un lato equilibrata così da riuscire a continuare a lavorare e badare alla crescita positiva di mia figlia, dall’altro lato lucida e ponderata tanto da non dare libero sfogo a quei naturali impulsi di reazione che in queste situazioni nascono spontanei. Infatti, fino all’ultimo, nonostante l’evolversi negativo degli eventi, ho continuato ad avere fiducia nella giustizia e negli apparati di assistenza, tanto da continuare, anche contro il volere di mia figlia, a portare settimanalmente la stessa agli incontri con il padre, pregando che al ritorno la bambina non mi venisse più a raccontare di “…SCHIFEZZE…” subite!!!





MA ADESSO BASTA!!! DOPO L’ULTIMO PRESUNTO EPISODIO DI ABUSI SUBITI DALLA BAMBINA, GIA’ DENUNCIATO, NON INTENDO PIU’ ACCONDISCENDERE A TALE SITUAZIONE. PERTANTO, AL POSTO DI SCAPPARE COME FAREBBE QUALCHE ALTRA MADRE, RIMARRO’ IN CASA CON MIA FIGLIA IN ATTESA CHE IL MAGISTRATO COMPETENTE, ANCHE SULLA BASE DI UN INTERVENTO ANCORA PIU’ INCISIVO DA PARTE DEL MIO AVVOCATO, SI DECIDA AD ACCOGLIERE L’ISTANZA DI AUDIZIONE DELLA BAMBINA AL FINE DI VERIFICARE UNA VOLTE PER TUTTE LA VERITA’!!!! SE POI, NELL’ATTESA CHE CIO’ SI VERIFICHI, QUALCHE ASSISTENTE SOCIALE, MAGARI ACCOMPAGNATO DA UN UFFICIALE GIUDIZIARIO O POLIZZIOTTO, BUSSERA’ ALLA MIA PORTA PER PRENDERSI MIA FIGLIA DOVRA’ PASSARE SUL MIO CORPO PRIMA DI RIUSCIRE A STRAPPARMI LA BAMBINA!!!



Oggi mi sono trovata costretta a dare risonanza mediatica a questa mia storia, tanto da essere stata intervistata ed essere apparsa, in maniera riservata, in un servizio di “Studio Aperto” su Italia uno e su una emittente locale “Rete Veneta” nonché sui quotidiani del Corriere della Sera (pagina di Treviso e Verona), il Gazzettino e la Tribuna di Treviso. Inoltre, ho richiesto l’intervento del Ministro di Grazia e Giustizia, del quale ho già contattato la segreteria.

SPERO CHE ANCHE QUESTO MIO ENNESIMO GRIDO DI AIUTO POSSA ESSERE ASCOLTATO DAI PIU’ E CHE QUINDI QUALCUNO SI MOBILITI, INSIEME A ME E A CHI VORRA CONDIVIDERE LA CAUSA, AL FINE DI UNA SENSIBILIZZAZIONE DEGLI ORGANI COMPETENTI PERCHE’ VENGA SUBITO BLOCCATA L’ESECUTIVITA’ DELL’ORDINANZA DEL GIUDICE CHE DISPONE L’ALLONTANAMENTO DI MIA FIGLIA DA ME E CHE, QUINDI, SI PROCEDA ALL’AUDIZIONE DELLA BAMBINA PER RISALIRE ALLA “VERA VERITA’ ”.

GRAZIE DI CUORE

UNA MAMMA DISTRUTTA

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
527 / 5000

Firme Recenti

  • 18 maggio 2012527. Saffo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012526. Siriano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012525. Edgardo Baldelli
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012524. Crescenzio Della noce
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012523. Gerino
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012522. Carponio
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012521. Accursio
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012520. Fortunata
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012519. Paola
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012518. Ecclesio Trova
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012517. Clodoveo Manfrinetti
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012516. Leonzio Mattiazzi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 08 settembre 2011515. Sara Mazzanti
    Sottoscrivo questa petizione
  • 28 gennaio 2011514. beatrice condini
    Sottoscrivo questa petizione
  • 27 gennaio 2011513. Carmen Costa
    Sottoscrivo questa petizione
  • 23 gennaio 2011512. michela.n
    Sottoscrivo questa petizione
  • 28 dicembre 2010511. cerasela jica
    Sottoscrivo questa petizione
  • 28 dicembre 2010510. EZIA FIORE
    Sottoscrivo questa petizione
  • 28 dicembre 2010509. rita scalzotto
    Sottoscrivo questa petizione
  • 28 dicembre 2010508. infoline1
    Sottoscrivo questa petizione
  • 27 dicembre 2010507. fesce alessandra (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 27 dicembre 2010506. GIANFRANCORICCIO
    Sottoscrivo questa petizione
  • 27 dicembre 2010505. salvatore poli
    Sottoscrivo questa petizione
  • 27 dicembre 2010504. sglup0
    Sottoscrivo questa petizione
  • 23 dicembre 2010503. enricoimos (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 23 dicembre 2010502. antonella nestola
    Sottoscrivo questa petizione
  • 23 dicembre 2010501. annatan
    Sottoscrivo questa petizione

vedi tutte le firme

Informazioni

Tags

Nessuna tag

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets