RIVOGLIAMO LA NOSTRA ASSOLASER firma ora

Laseristi italiani, è arrivato il momento di passare all'azione.

RIVOGLIAMO LA NOSTRA ASSOLASER!

Con un intervento della Federazione Italiana Vela (F.I.V.) quella che da sempre è stata la nostra associazione di classe, Assolaser, è stata disconosciuta senza che in merito potessimo esprimere la nostra opinione e con essa ci è stato tolto il nostro prezioso patrimonio di strumenti, organizzazione e competenze frutto di un’esperienza e di investimenti decennali.
Ci è stato imposto di associarci ad un’altra associazione di classe, l’Associazione Italia Classi Laser (AICL), del tutto nuova e autoproclamata, sostanzialmente di emanazione federale: nessuno ci ha chiesto se eravamo d’accordo e se ci andavano bene i suoi rappresentanti.
Non entriamo in questa sede nel merito dei motivi che hanno determinato tali eventi: già troppo è stato detto, spesso a sproposito, dai vari media che ne hanno discusso. Va però tenuto ben presente che l’International Laser Class Association (ILCA) ha chiaramente ribadito il proprio riconoscimento ad Assolaser quale sua rappresentante per il distretto geografico di Italia e San Marino, rifiutandosi di sostituire Assolaser in tale ruolo con qualsiasi altra associazione di classe, né ora né in futuro.

E’ trascorso circa un semestre da tali accadimenti e in questo periodo, come c’era da aspettarsi, le cose sono andate male, molto male.

Contano i fatti, cioè tutte le cose che i nuovi soggetti hanno dimostrato di NON saper fare, le nuove regole che NON hanno funzionato, gli insuccessi e i danni che sono stati fatti di cui, pensiamo, anche gli associati inizialmente meno coinvolti, meno consapevoli, si siano ormai resi conto. Fatti che dovrebbero aver messo in luce, anche agli occhi dei più scettici, quale fosse il vero "valore" dell’Assolaser quando era nelle condizioni di gestire l’attività e il principio guida di chi l’ha rappresentata negli anni: tutelare gli interessi dei propri associati!

Tanti sono i fatti avvenuti e le questioni che riteniamo inaccettabili. In sintesi:

1) un’imbarazzante e ingestibile situazione unicamente italiana di disallineamento tra l’associazione di classe riconosciuta dalla federazione nazionale e l’associazione di classe riconosciuta dalla classe internazionale (ILCA): da qui derivano gravissime conseguenze nelle relazioni, nell’organizzazione dell’attività sportiva, nei rapporti associativi, tutte cose con cui abbiamo già dovuto fare i conti. Ma non è finita qui, dato che non si intravede una soluzione al problema, e se nulla cambia l’anno prossimo ben difficilmente il circuito europeo farà tappa in Italia, tanto per essere concreti. Se si è giunti a questo punto è stato per un grossolano errore, un eccesso di presunzione, da parte della F.I.V., in quanto è evidente che un'organizzazione internazionale non possa accettare che i propri rappresentanti locali le vengano imposti.

2) Una pianificazione approssimativa e carente: l’unica cosa certa è che tutto è incerto. Nei mesi trascorsi non c’è stata informazione precisa nemmeno sulla successiva regata. Dopo la figuraccia internazionale e i disagi che hanno preceduto l’Europa Cup di Malcesine, l’anticipazione della regata di Crotone al ponte del 2 giugno con il bando reso pubblico a metà maggio ha messo molti in difficoltà nell'organizzare una trasferta così impegnativa, e difatti la partecipazione è stata modesta, cosa mai successa in una regata d’Italia Cup; ma la goccia che fa traboccare il vaso, il fatto che dovrebbe spingere tutti i laseristi ed i propri rappresentanti ad insorgere, se fossero minimamente rappresentativi, è l'annullamento del campionato di Distretto (con il conseguente svolgimento di una regata in meno nel programma annuale), la regata più importante nel calendario italiano, che è sempre stata organizzata e che per molti atleti costituisce l’unica occasione di partecipazione ad un vero campionato di 6 giorni, dato che ai mondiali ed agli europei partecipano relativamente pochi atleti nazionali. Questa decisione, comunicata a giugno assieme ad altre importanti variazioni del calendario 2015, quando tutti avevano già fatto i propri programmi, probabilmente è stata invece premeditata dato che il Distretto già non era conteggiato tra gli eventi che avrebbero assegnato punti nel nuovo sistema di ranking. A ciò si aggiunga che le date del campionato giovanile F.I.V coincidono per molte regioni italiane con i primi 3 giorni di scuola. In altre parole la Federazione Italiana Vela obbliga i ragazzi che si sono guadagnati l’accesso ai campionati italiani giovanili a saltare i primi giorni di scuola, dopo tre mesi di vacanza! Ciò è gravissimo da un punto di vista etico, al di là del rendimento scolastico che singolarmente ciascuno è libero di gestire come ritiene, e dimostra un'attenzione pressoché nulla della F.I.V. nei confronti della propria utenza.
In queste condizioni per gli atleti ed i circoli è impossibile programmare adeguatamente una seria attività agonistica, il tutto a scapito della qualità della preparazione sportiva.

3) Un sistema di ranking primordiale, che non pesa adeguatamente il valore delle regate né in termini qualitativi né quantitativi; che concentra tutti gli eventi che contano nei primissimi mesi dell'anno, impone la partecipazione alle regate zonali invernali e allo stesso tempo rende completamente priva di valore la partecipazione alle regate di più alto livello che si svolgono successivamente alla chiusura delle iscrizioni ai campionati internazionali. Le condizioni più adatte per allenarsi non sono certo in inverno, almeno non dappertutto in Italia, in più i ragazzi vanno a scuola e il tempo per andare in barca ce l'hanno soprattutto quando sono in vacanza; la classe è fatta da otre mille soci che devono poter trovare un proprio spazio di attenzione, non solo dalle poche decine che partecipano ai campionati e che pertanto conservano i propri obiettivi estivi.

4) Valore nullo attribuito all’attività e all'esperienza internazionale che, sebbene importantissima nella formazione degli atleti, è di fatto disincentivata anche a causa della sovrapposizione delle date che spesso si verifica, che rende impossibile la partecipazione a regate internazionali di livello (vedi Easter Meeting vs. EC Francia, per esempio).

5) Il grave disorientamento che la F.I.V ha generato negli atleti relativamente al criterio di assegnazione dei posti ai campionati: prima ha stabilito delle regole, poi non ha potuto applicarle e infine non ha fornito alcun'altra informazione.

6) L’attività di segreteria (sito web, servizi ai soci, comunicazione, gestione delle iscrizioni, ecc.) è tornata all'età della pietra; il sistema di calcolo del punteggio della ranking e la frequenza di aggiornamento, demandati dalla nuova classe al sito federale, risultano quantomeno inadeguati, oltre ad aspetti che lasciano perplessi sulla correttezza dei dati (ad esempio, nella ranking femminile compaiono anche nomi di maschi...).

MA NOI NON ERAVAMO ABITUATI COSI’!

In conclusione, l’intervento della F.I.V. sulla classe Laser non ha portato alcun vantaggio ma solo danni agli associati, che non sono più rappresentati da un’associazione di classe ma da un gruppo di meri esecutori dei voleri federali, questi ultimi quantomeno “non in sintonia con le specificità, le esigenze e gli standard consolidati della classe”. I cambiamenti, se necessari, devono avere come obiettivo quello di costruire e migliorare, non quello di distruggere!

Pertanto, di fronte a questi fatti e ad altri che potrebbero essere elencati

CHIEDIAMO

alla Federazione Italiana Vela di tornare sui propri passi e di riconoscere immediatamente Assolaser quale associazione della classe Laser italiana, a sua volta riconosciuta dall’ILCA per il distretto italiano e di S. Marino.

Anche in mancanza ed in attesa di quanto sopra,

CHIEDIAMO

all’Associazione Italia Classi Laser di astenersi dall’esercitare funzioni per le quali non è legittimata, non avendo ricevuto mandato dai propri associati. I laseristi del distretto italiano non possono nè essere nè sentirsi rappresentati da un’associazione che non è in grado a sua volta di rappresentarli in ambito internazionale.

Per dare corpo alle richieste sopra elencate, oltre a sottoscrivere la presente petizione, diamo avvio alle seguenti iniziative:

1.: BOICOTTIAMO LA REGATA DI CIVITANOVA, in quanto declassata da Campionato di Distretto a semplice tappa d’Italia Cup e, se ciò non producesse effetti, valutiamo di non partecipare anche alle successive regate attualmente in programma per il 2015;

2.: ORGANIZZIAMO COMUNQUE IN AUTONOMIA IL CAMPIONATO DI DISTRETTO 2015 in un luogo ed in una data consona al livello della manifestazione (date e circolo ospitante sono già stati individuati).

Amici Laseristi, la gestione di una classe velica importante e numerosa come la nostra è cosa complessa e va difesa: con professionalità, serietà e competenza, ma anche con tutta la nostra forza.
Sottoscrivete questa petizione e rimanete uniti, ne va del futuro della Classe e dello spirito che l’accompagna.

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
4 / 100

Firme Recenti

Informazioni

Utente non più registratoDa:
SportIn:
Destinatario petizione:
Federazione Italiana Vela, Associazione Italia Classi Laser

Tags

aicl, assolaser, fiv, laser, vela

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets