Rimozione del prof. Colangelo da direttore artistico del Comune di Maratea firma ora

PETIZIONE POPOLARE
AL RAG. MARIO DI TRANI
SINDACO DEL COMUNE DI MARATEA

Gentile Sig. Sindaco,
con la presente petizione i sottoscritti cittadini italiani le chiedono di voler rimuovere dal suo incarico l’attuale direttore artistico della stagione culturale della Città di Maratea, Prof. Gennaro Colangelo, da lei assunto nel 2011.

Tale nostra richiesta è motivata nella sua gravità da una serie di motivi che le illustriamo di seguito:
• tale figura è da lei stata voluta al fine di migliorare la situazione riguardante la programmazione degli spettacoli e delle iniziative artistiche e culturali, in modo che sistematizzasse ed organizzasse senza sovrapposizioni e difficoltà ciò che già esisteva sullo scenario cittadino, scegliendone le componenti con cura, armonizzandole con eventuali nuove proposte e favorendone la convivenza;
• al direttore artistico era stato richiesto da parte dell’Amministrazione Comunale di dare il massimo risalto in termini di immagine e diffusione pubblicitaria della programmazione generale, al fine di migliorare ed ampliare l’immagine della città sullo scenario nazionale ed internazionale, aumentandone positivamente l’attrattività turistica e stimolando intraprese in tal senso;
• il direttore artistico avrebbe dovuto mostrare di saper gestire le risorse economiche a sua disposizione con la “diligenza del buon padre di famiglia”, ricercando un adeguato rapporto qualità/prezzo, scegliendo sempre le soluzioni tecniche più opportune e coprendo con continuità l’intero periodo estivo, ma (in virtù di una carica che dura l’intero anno) anche stimolando e mettendo in condizione gli operatori locali ad animare altri momenti di programmazione, nei periodi dell’anno che tradizionalmente non sono coperti da iniziative di rilievo. Un’ottica di destagionalizzazione della programmazione auspicata dalla stessa logica esistenziale del PIOT, che è poi la fonte dei finanziamenti dedicati al settore oggetto della nomina del direttore artistico (unico caso in tutta la Basilicata).

Alla luce di quanto è avvenuto a Maratea sino ad oggi, che la città ha potuto verificare osservando il comportamento e le azioni del Prof. Colangelo, ci sentiamo di affermare che quanto il Comune si era proposto di realizzare con questa presenza, che impegna parte dei fondi dello stesso PIOT per il compenso del contratto triennale da lei sottoscritto, non si è verificato.
La programmazione dello scorso anno, per la parte che riguarda l’intervento diretto del Prof. Colangelo, non si è sempre dimostrata all’altezza degli scopi premessi più sopra, né per qualità degli interventi e delle presenze, né per il successo derivatone. Diverse iniziative sono state gestite con dispersività ed approssimazione organizzativa, venendo spesso spostate dalla loro sede originaria senza un adeguato preavviso per il pubblico, ed in alcuni casi anche cancellate, anche se precedentemente annunciate come confermate. Alcune altre iniziative di una certa qualità, preesistenti all’avvento sulla scena di Maratea di un operatore tecnico come il Professore aveva affermato di essere, sono state depotenziate e non supportate adeguatamente né sotto l’aspetto economico, né sotto quello pubblicitario, perdendo in una certa parte il loro impatto e quindi non venendo sfruttate al meglio nel loro potenziale che poteva conferire attenzione e prestigio alla stagione. Altre sono state completamente cancellate o del tutto private di finanziamenti. Non vi è stata – pur comprendendo che l’arrivo del Professore è avvenuto a stagione quasi avviata, quindi con scarsi margini operativi di tempo – una sufficiente attività pubblicitaria preliminare, e questo non ha sicuramente consentito un adeguato effetto di traino per le imprese locali legate al turismo. Ciò ha provocato frustrazione tra gli stessi operatori, in gran parte cittadini residenti o comunque legati per vari motivi al territorio cittadino (in particolare appartenenti alla fascia di età giovanile), e inevitabilmente delusione tra il pubblico, composto di turisti e di marateoti, che invece, quando le cose sono andate secondo la previsione organizzativa del Comune o dei singoli operatori, hanno gratificato con il loro afflusso e positivo riconoscimento gli spettacoli e le iniziative proposte.
Un ulteriore grave problema di questa gestione riguarda la trasparenza sugli aspetti economici e statistici: dopo la conclusione della stagione, e comunque sino a consuntivo del bilancio dedicato, i cittadini non sono stati in alcun modo informati né della tipologia, né degli esiti delle spese impegnate per la programmazione, né di alcun dato riguardo affluenze o gradimento da parte del pubblico e di eventuali sponsor in essa coinvolti. Il Professore sembra non aver mai intenzione di dialogare con nessuno, né di comunicare con gli operatori che dovrebbe coordinare e con cui dovrebbe collaborare, né con la cittadinanza, che pure ha espresso quell’Amministrazione che a lui ha conferito l’incarico attualmente ricoperto.
Quest’anno invece non si è ancora potuto osservare praticamente niente, perché inspiegabilmente, dopo un anno di attesa e si presuppone di lavoro organizzativo, il direttore artistico non ha diffuso alcuna notizia sullo svolgimento dell’estate 2012, se non ufficiosamente e riguardanti iniziative sparse, non organicamente presentate. Questo vuol dire che si è perso un anno ed un’ulteriore opportunità di sviluppare il settore dell’economia locale, per giunta in un anno di crisi economica durissima quale quello corrente. Il Prof. Colangelo appare inadeguato al compito richiestogli, e nonostante le promesse pubblicamente rivolte alla città l’anno scorso, non ha sinora dimostrato di aver saputo convogliare su Maratea alcuna risorsa esterna, né economica, né di altra natura, che costituisca valore aggiunto nel suo operato riguardante il settore dello spettacolo e della cultura coniugato al turismo anzi è stato dannoso perchè tante energie positive, esistenti e consolidate sul territorio, vogliose di una sano protagonismo e pensiamo alla Associazione Culturale LE TRE TORRI, all’Associazione Culturale PHONETICA JAZZ, all’Associazione Culturale MARARTEA, all’Associazione Culturale ATENEO MUSICA BASILICATA sono state soffocate dalla sua maldestra gestione. Del resto, perché i cosiddetti stake holders si interessino di Maratea come target per i loro interventi, occorre muoversi con più tempestività e presentando un prodotto completo e inclusivo, realmente convincente e ben focalizzato nella sua natura e nelle sue intenzioni, non una collezione casuale di eventi pescati chissà come e chissà per quali reali motivi.
Alla luce di quanto sin qui illustrato e considerati gli inesistenti apporti positivi, se non addirittura le negative implicazioni che potrebbero danneggiare la tenuta del settore turistico marateota, riteniamo di doverle richiedere, sig. Sindaco, l’immediata rimozione del Prof. Colangelo dal suo attuale ruolo pubblico di consulenza, e risolverne il rapporto attualmente in essere per manifesta inadempienza contrattuale.

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
196 / 1000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Informazioni

Luca MarottaDa:
Cultura e SocietàIn:
Destinatario petizione:
m.ditrani@comune.maratea.pz.it

Sostenitori ufficiali della petizione:
cittadini e ospiti di Maratea

Tags

festival maratea, gennaro colangelo, maratea, maratea scena, prof colangelo

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets