RIELA, APPELLO ALLE ISTITUZIONI: SALVIAMO L’AZIENDA ANTIMAFIA DAL FALLIMENTO firma ora

Le aziende confiscate alla mafia rappresentano un patrimonio non solo economico,
ma anche simbolico per lo Stato; per questa ragione esse vanno tutelate. La vicenda della Riela di Catania è esemplificativa: confiscata dallo Stato alcuni anni fa, essa si è confrontata con il mercato riuscendo ad assumere dipendenti a tempo indeterminato e
a tempo determinato riducendo il passivo nonostante la riduzione del numero delle
commesse.
Ma soprattutto l’azienda è entrata nel circuito dell’Economia Solidale, italiano e non
solo, anche francese, trasportando negli anni scorsi gran parte dei prodotti agrumari
che dalla Sicilia hanno raggiunto i GAS (Gruppi d’Acquisto Solidale) del centro-nord, ottenendo da questi un sovrapprezzo sulle tariffe per il trasporto (il costo della legalità), ma anche prestiti per l’acquisto di una nuova motrice.
Questo non è bastato. Per chi gestisce l’Agenzia nazionale per i beni confiscati essa
rappresenta una passività che va sanata al più presto, per questo va messa in liquidazione. I contratti a tempo determinato, infatti, non sono stati rinnovati e gli assunti a tempo indeterminato sono spinti verso la mobilità.
Ciò rappresenta una sconfitta per lo Stato, un abbandono del campo, un messaggio di
resa che in alcun modo riteniamo si possa avallare.
La Riela non deve essere abbandonata. Esistono soluzioni possibili: dal coinvolgimento di investitori privati onesti e trasparenti per rilevare la gestione dell’azienda (che in quanto tale ha bisogno di manager esperti e non solo della buona volontà di funzionari dello Stato), all’inserimento delle aziende nel circuito della logistica di Stato, alla creazione di cartelli di aziende confiscate che facciano filiera e
sistema.
Rivolgiamo questo appello alle istituzioni per quella che non è solo un’esperienza di
testimonianza antimafia, ma soprattutto un’opportunità di dimostrare che anche in una terra come quella siciliana si può creare lavoro e sviluppo in modo onesto, legale
e trasparente.

On. Giuseppe Berretta – Camera dei Deputati
I lavoratori della Riela Group
Luca Spataro – Segretario provinciale Pd Catania
Saro Condorelli – Segretario cittadino Pd Catania
Damiano Pagliaresi – Segretario provinciale Giovani Democratici Catania
Fausto Raciti – Segretario nazionale Giovani Democratici
Roberto Li Calzi – Gruppo di Acquisto Solidale “Le Galline Felici”

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
77 / 10000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Informazioni

Giuseppe TomaselliDa:
Politica e GovernoIn:
Destinatario petizione:
Istituzioni

Tags

antimafia, berretta, governo, lavoro, parlamento, riela, sicilia

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets