Raccolta firme contro i'inserimento a "pettine" dei nuovi insegnanti precari che chiedono il trasferimento in un'altra graduatoria ad esaurimento provinciale. firma ora

La normativa attuale non lo consente, o meglio consente il trasferimento da una graduatoria ad un'altra ma con collocazione in "coda" a tutti glia altri già inseriti.

Alcuni sindacati del sud Italia hanno promosso vari ricorsi collettivi su mandato dei propri assistiti al TAR Lazio il quale, per la verità, ha accolto i ricorsi, anche se il Governo sembra inamovibile dalla propria popria posizione, inserendo il principio della "coda" almeno per l'aggiornamento 2009-2010 nel decreto salva-precari e facendolo diventare legge, baypassando in questo modo le sentenze del TAR.
I sindacati pur di conservare i propri iscritti si sono e si stanno spendendo notevolmente nella perorazione della causa dei precari meridionali che pretendono il trasferimento nelle graduatorie del nord senza alcuna penalizzazione, in nome del diritto alla mobilità dei cittadini nello Stato italiano sancito dalla nostra Costituzione.

Mi fa specie però pensare che si discuta ancora sia fuori che dentro le sedi competenti di questa triste faccenda alla quale bisogna attribuire il nome che le compete: GUERRA TRA POVERI !!! molto ma molto conveniente, a mio parere, a chi siede sulle poltrone del potere ad ogni livello (governativo, sindacale ecc. ecc.).

Mi fa specie constatare che ai diritti dei precari che stazionano da anni nella stessa graduatoria provinciale e che il principio dell'inserimento a "pettine" li calpesterebbe, nessuno ci pensa, nessuno mai ha gridato il danno che ne deriverebbe ai docenti che da anni hanno sopportano il sacrificio dell'allontanamento dalla terra natia e dai propri affetti pur di raggiungere l'agognato ruolo.

Sono disgustato di fronte a tanta cecità!!!

Purtroppo i Tribunali valutano e si esprimono in modo asettico spiattellando le violazioni al dettato costituzionale, senza un contraddittorio con la controparte e senza conoscere, in quanto non competenti, i veri problemi della scuola e dei suoi addetti ai lavori.

La mia petizione, pertanto, vuole dare voce a quanti vedono con il trasferimento a "pettine" di nuovi precari un'insidia alla propria posizione in graduatoria guadagnata con anni di lavoro e di paziente attesa a che il proprio rapporto di lavoro si trasformi a tempo indeterminato.

W la "coda"!!!

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
44 / 10000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Informazioni

Tags

Nessuna tag

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets