Protect and Preserve the Legacy of those deceased - Proteggiamo e preserviamo l’eredita dei defunti. firma ora

La reputazione di una persona è la sua eredità che vive anche dopo la morte. La maggior parte dei giornalisti, la cui testimonianza non può essere credibile, invoca e si nasconde dietro la "Libertà di parola" per promuovere vecchie menzogne, insinuazioni e odio. La Libertà di parola è usata spesso nel tentativo di distruggere, per ottenere popolarità e profitto. La gente riceve le informazioni attraverso i media e la maggior parte delle persone crede a ciò che legge senza ricercare la verità. Se i media non sono onesti equi ed equilibrati in ciò che dicono e scrivono , essi possono solamente fonte di pregiudizio e distruzione. Non esiste tutt’oggi una legge per proteggere un defunto dalla diffamazione. E alle famiglie di questo defunto vengono violati i diritti civili a causa dell’ abuso mediatico.

Un primo esempio : la demoralizzazione di Michael Jackson è stata ed è , senza dubbio, traumatica per i suoi tre figli . Perché potrebbe nascere un influenza negativa sui cuori e sulle menti dei suoi bambini , dei suoi nipoti , ma anche dei fratelli e genitori.

Questo è un abuso “emotivo” .

< è tempo di dare al defunto ciò che gli spetta>


(Jonathan Turley – professore di diritto pubblico alla George Washington University)





(John Dean – editore ed ex consigliere del presidente)



COSTITUZIONE DELLA CALIFORNIA ------ ARTICOLO 1 DICHIARAZIONE DEI DIRITTI

SEZIONE 1- tutte le persone sono per natura libere ed indipendenti , e hanno dei diritti inalienabili . Fra questi ci sono la vita , la libertà , la possibilità di possedere , acquistare e proteggere i propri beni , e perseguire e ottenere la sicurezza , la felicità e la Privacy.

SEZIONE 2 a – ogni individuo può liberamente parlare , scrivere e pubblicare i propri sentimenti , riguardo a tutti gli argomenti ,pur essendo responsabile nell’ abuso di questo diritto. Una legge non può limitare o abbreviare la libertà di parola o di stampa.



SECTION 1. All people are by nature free and independent and have inalienable rights. Among these are enjoying and defending life and liberty, acquiring, possessing, and protecting property, and pursuing and obtaining safety, happiness, and privacy.

SEC. 2 (a) Every person may freely speak, write and publish his or her sentiments on all subjects, being responsible for the abuse of this right. A law may not restrain or abridge liberty of speech or press.



Oggi si continua certamente ad abusare di questo diritto . Chi ne fa utilizzo dovrebbe essere sempre responsabile riguardo ai propri pensieri , alle proprie opinioni , in particolare se basate su emozioni personali , invece che ,su conoscenze od opinioni altrui. Alcune , se non tutte le opinioni che si vengono a creare al di fuori del diritto civile umano (ciò che è corretto e conforme alla realtà o alla verità) dovrebbero essere considerate un Abuso di potere in quanto , essendo offensive ed irrispettose , causano interferenze con la felicità e/o la privacy delle altre persone. Se ciò che abbiamo detto è corretto , allora dovrebbe essere giusto proteggere l’ eredità di un defunto, ovvero non solo i suoi beni materiali ma anche e soprattutto la sua reputazione.

Esortiamo i legislatori/senatori della California a tener conto di ciò e apportare correzioni adeguate , per la creazione di un disegno di legge che quereli chi abusa del diritto della libertà di parola. Firmando questa petizione sarà possibile sottoscrivere la lettera che verrà inviata ai senatori californiani , nella speranza di ottenere la giustizia che merita anche chi oggi non è più con noi .

Testo della lettera:


Dear Senator,

We are writing to you today to express concern over the general lack of integrity, responsibility, and accountability on the part of our news media in all of its forms; print, broadcast, and electronic. In the last twenty years we have seen a deterioration of truth and unbiased objectivity in the presentation of news. There has even been a shift in what is considered news. Specifically, this letter addresses the media’s treatment of those who are deceased. The coverage of Michael Jackson’s sudden death last year is a perfect example of a press out of control. While the media’s treatment of Mr. Jackson during his lifetime was the most aggressive and egregious misuse of the power of the press that has ever been seen in the world, it is even more disturbing that it continued denigrating him after he had passed on. Although Mr. Jackson is a widely known celebrity, the same treatment can befall anyone in our country whether they are a celebrity, a politician, an average citizen, or even a child. That is why we are bringing this matter before you.

Journalists can hide behind the First Amendment while they exploit people for entertainment and profit. Freedom of speech is a right that we enjoy in our country, and to lose any part of that freedom would be a travesty. However, with freedom comes responsibility. Words are powerful, and leave their affects long after they have been uttered. It is reprehensible to continue to damage a person’s reputation by promoting rumor, innuendo, gossip and sensationalism as fact after they can no longer protect themselves.

We are asking you to initiate a bill that would make it unlawful to defame a person who is deceased. Slander and libel are not protected under the First Amendment while a person is living. The same protection should be extended to a person after they are deceased. The loved ones of someone who has passed on should not have to live with the continued defamatory stories that can so easily be paraded as fact. Although a high profile celebrity is named here as an example of media out of control, the damage of the press extends to every citizen, regardless of fame, wealth, or social standing. It is time for our leaders to take a stand against irresponsible journalism and fight to protect the rights of those who can no longer fight for themselves. Please consider this issue worthy of action.

Respectfully,

---------------------------------------------------------------------------

Egregio Senatore,

Scriviamo a Voi, oggi, per esprimere le preoccupazioni per la generale mancanza di integrità e responsabilità, da parte dei media, dando attenzione a tutte forme in cui si manifesta, quali la stampa, la televisione ed i mezzi di comunicazione elettronici.
Negli ultimi venti anni si è potuto notare un deterioramento di verità e oggettività imparziale nella presentazione delle notizie. È nato così un cambiamento di quella che viene definita notizia, che spesso non può essere considerata tale, poichè ricca di scempiaggini. Nello specifico, questa lettera è indirizzata al trattamento mediatico al riguardo di coloro che sono deceduti.
La copertura dell’ improvvisa morte di Michael Jackson dell’ anno scorso è un perfetto esempio di stampa fuori controllo.
Il trattamento che I media hanno riservato a Michael Jackson durante la sua vita è uno degli abusi del potere della stampa più crudeli e aggressivi che si siano mai visti nel mondo, ed è ancora più preoccupante il fatto che tutto ciò continua ad accadere anche oggi che Jackson non è più con noi. Anche se il signor Michael Jackson è una celebrità molto nota nel mondo, ciò che è capitato a lui potrebbe accadere a chiunque , politici , celebrità , normali cittadini o addirittura bambini. Questo è il motivo per cui stiamo ponendo questa questione ai vostri riguardi.
I giornalisti possono nascondersi dietro il primo emendamento e sfruttare la gente per divertimento e profitto. La libertà di parola è un diritto di cui godiamo nel nostro paese, e perdere una parte di tale libertà sarebbe una farsa. Tuttavia, la libertà comporta delle responsabilità. Le parole sono potenti e lasciano il loro effetto anche a distanza di molto tempo dopo che sono state pronunciate .
E’ riprovevole danneggiare la reputazione e l’ eredità di una persona con la noncuranza e promozione di insinuazioni , gossip e sensazionalismo , specialmente dopo la morte.
Scriviamo questa lettera chiedendovi di avviare un progetto di legge che renderebbe illegale diffamare una persona che è deceduta. La calunnia e la diffamazione non sono ammessi dal primo emendamento , fin quando una persona è viva. La stessa cosa dovrebbe accadere alle persone anche dopo la morte. Non è corretto che i cari di oggi non c’ è più, vivano con le continue storie diffamatorie che possono così facilmente essere ostentate.
Anche se è stato menzionato come esempio di diffamazione mediatica il caso di una persona di alto profilo , il danno che la stampa può creare è un problema che può coinvolgere tutti i cittadini, a prescindere dalla fama, dalla ricchezza o dalla posizione sociale. È ora per i Nostri leader di prendere una posizione contro il giornalismo irresponsabile e di affrontare una lotta per la tutela dei diritti di coloro che non possono più lottare per se stessi . Vi preghiamo dunque di considerare la nostra causa degna di azione e importanza.

Distinti Saluti,

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
282 / 10000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Informazioni

Giulia PassaroDa:
Giustizia, diritti e ordine pubblicoIn:
Destinatario petizione:
Senatori della California , CA.

Sostenitori ufficiali della petizione:
Cadeflaw group

Tags

Nessuna tag

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets