PIÙ APERTURE PER LE BIBLIOTECHE UNIVERSITARIE DI TORINO firma ora

Rivolgiamo questo appello-petizione a tutti gli studenti, al corpo docente di qualsiasi livello precario e non ed a tutto il personale tecnico-amministrativo precario e non.

Le ingenti riduzioni di finanziamento statale rischiano di mettere in crisi il Sistema Bibliotecario dell’Ateneo di Torino. Infatti nel febbraio del 2011 scadrà l’appalto del servizio reference presso 24 biblioteche dell’Ateneo torinese: questo appalto coinvolge quasi 70 bibliotecari/e che da anni, alcuni/e da 20, lavorano fianco a fianco del personale tecnico/amministrativo interno svolgendo diversi compiti. Tra questi resta fondamentale il servizio di apertura al pubblico che viene garantito per 11 ore consecutive, nelle strutture maggiori, proprio grazie all’apporto dei cooperatori.

Se questo dovesse venir meno in toto o parzialmente le conseguenze sugli orari di apertura sarebbero immediate, riducendo un servizio già al limite rispetto alle biblioteche degli atenei europei o americani, che garantiscono spesso più di 12 ore di apertura quotidiane, comprese le aperture serali per tutti quegli studenti che lavorano o che non hanno la possibilità di raggiungerle durante il giorno.


La Gelmini, Tremonti ed il governo italiano hanno deciso di demolire il sistema formativo del nostro paese in nome della razionalizzazione e del modello economico che ci vuole tutti pronti a lavorare e studiare a qualsiasi condizione ed ad annullarci come persone.
Ad esso noi pensiamo debba essere contrapposto un modello solidale e di condivisione delle conoscenze in cui il sapere non ha nulla a che vedere con il mercato. Siamo per una ricerca libera e per una formazione ed una crescita personale senza condizionamenti.
Un paese che non investe sulla formazione dei giovani è un paese senza futuro
Un paese che non investe nella ricerca e nella conoscenza è un paese che si fermerà.
Nell’ultimo decennio il Sistema Bibliotecario d’Ateneo dell’Università di Torino, composta da più di 50 Biblioteche, è cresciuto ed ha investito soddisfare la sete di conoscenza dei docenti, ricercatori e studenti ed anche dei comuni cittadini.

L’amministrazione e il C.d.A. hanno già deciso di ridurre drasticamente l’FFO (fondo di finanziamento ordinario) riservato alle biblioteche del 50%. Questi fondi sono utilizzati per gli acquisti di libri, riviste, risorse on-line, acquisto di nuove strumentazioni e dotazioni per l’utenza e per il normale funzionamento delle biblioteche (pc, scanner etc.) e la manutenzione delle strutture. Per gli anni prossimi sono attese analoghe riduzioni di finanziamento e questo vuol dire un lento soffocamento delle biblioteche stesse poiché una struttura che non può stare al passo con le esigenze della sua utenza pian piano è destinata a scomparire od a trasformarsi in un istituzione di conservazione, più che a seguire le novità della ricerca nelle varie discipline.

Per questo noi chiediamo all’amministrazione dell’Ateneo torinese di:

1 – rifinanziare l’appalto del servizio reference tenendo conto delle integrazioni effettuate autonomamente dalle singole Facoltà (Psicologia, Medicina I e II, Agraria, Economia) e dell’aumento prezzi.
2 – rifinaziare le biblioteche eliminando i tagli sul FFO

BIBLIOCOOP Uni.TO

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
228 / 10000

Firme Recenti

  • 19 maggio 2012228. Salomone Triani
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012227. Allegra
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012226. Giorgia Vallone
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012225. Fuscolo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012224. Cora
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012223. Davide
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012222. Teodolinda Pjetri
    Sottoscrivo questa petizione
  • 07 dicembre 2010221. Carla Galea
    Sottoscrivo questa petizione
  • 30 novembre 2010220. FRANCESCO CASTALDO (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 27 novembre 2010219. Francesca Lisa (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 23 novembre 2010218. Benedetto Bavaro (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 23 novembre 2010217. annarita patrizi (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 23 novembre 2010216. Gabriele Togliatto (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 23 novembre 2010215. Paola Colombino
    Sottoscrivo questa petizione
  • 23 novembre 2010214. Cristina Barale
    Sottoscrivo questa petizione
  • 19 novembre 2010213. Gaetana Cintura (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 19 novembre 2010212. Luisa Moiraghi (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 19 novembre 2010211. Lorenzo Saraullo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 19 novembre 2010210. Angelo Capretti
    Sottoscrivo questa petizione. Cassaintegrato Agile
  • 18 novembre 2010209. rosangela ivaldi (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 novembre 2010208. VINCENZO GRAZIANO
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 novembre 2010207. Paolo Ferrario
    Sottoscrivo questa petizione
  • 16 novembre 2010206. patrizia giaquinto
    Sottoscrivo questa petizione
  • 16 novembre 2010205. Rita Martinasso (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 16 novembre 2010204. Antonietta Davello
    Sottoscrivo questa petizione
  • 16 novembre 2010203. Rossella Brischetto
    Sottoscrivo questa petizione
  • 16 novembre 2010202. oriana savino (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione

vedi tutte le firme

Informazioni

bibliotecario precarioDa:
Scuola ed educazioneIn:
Destinatario petizione:
Rettore e il Consiglio d'amministrazione dell'Università degli studi di Torino

Sostenitori ufficiali della petizione:
Collettivo Bibliocoop Uni.To

Tags

biblioteca, cooperative, precario, torino, unito, università

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets