PETIZIONE POPOLARE SUI SERVIZI ALL'INFANZIA firma ora

Al Presidente del Senato della Repubblica
Al Presidente della Camera dei Deputati

I sottoscritti cittadini, premesso che:
 l’art. 31 della Costituzione Italiana prevede che la Repubblica “protegge la maternità, l’infanzia e la gioventù, favorendo gli istituti necessari a tale scopo”;
 il Governo Nazionale ha completamente cancellato le risorse necessarie per la creazione di una offerta adeguata di servizi pubblici per l’infanzia, in linea con le indicazioni provenienti dagli accordi europei;
 i Governi locali – sia a livello regionale, sia a livello comunale – intervengono in maniera restrittiva riducendo le metrature degli spazi educativi e aumentando il numero di bambini/e destinati/e ad ogni educatrice/tore;
 il settore scolastico ed educativo risente di un elevato tasso di precarietà che mal si concilia con la missione istituzionale affidata al personale che ci lavora, compresi i/le collaboratori/trici, che completano il quadro dell’offerta formativa;
 tali interventi – uniti alle politiche di contenimento della spesa per l’istruzione pubblica – riverberano i loro effetti negativi e producono un significativo peggioramento della qualità dei Nidi e della Scuole dell’Infanzia;
 un ulteriore elemento di criticità è rappresentato dalle politiche di progressiva esternalizzazione e/o privatizzazione di tali servizi, che scaricano esclusivamente sul personale – assunto con tipologie contrattuali tra le più svariate – la riduzione della spesa destinata a questo settore e che comportano condizioni di lavoro peggiori e una diminuzione della qualità educativa, della sicurezza e delle tutele per l’infanzia;
per questi motivi chiedono
ai Presidenti della Camera e del Senato di intervenire, nei confronti delle rispettive assemblee e attraverso adeguate misure legislative, con un deciso cambio di rotta nelle politiche economiche e sociali, al fine di:
1. riconoscere il nido d’infanzia nell’ambito dell’istruzione pubblica, anziché in quello dei servizi sociali a domanda individuale, qualificando l’offerta formativa attraverso un articolato progetto complessivo che riguardi l’età compresa tra 0 e 6 anni;
2. garantire un numero adeguato di personale – ferme restando le esigenze dei bambini e delle bambine con disabilità e fatte salve norme contrattuali di maggior favore – finalizzato ad assicurare: nei Nidi d’Infanzia la certezza di un rapporto frontale che non superi 6 bambini/e per ciascun educatore/trice in ogni momento della giornata educativa; nella Scuola dell’Infanzia garantire che il rapporto insegnante bambini/e non superi 1 a 23 (per ogni sezione con due insegnanti in costante compresenza) e sezioni 1 a 20 in caso di inserimento di 1 bambino/a diversamente abile, tendendo comunque a portare il numero massimo a 20 bambini/e per sezione; la presenza di almeno un/a collaboratore/trice ogni 15 bambini/e sia nelle Scuole che nei Nidi;
3. creare appositi percorsi di stabilizzazione del precariato, mettendo a norma il diritto all’assunzione o all’accesso a procedure concorsuali riservate dopo tre anni di servizio presso lo stesso ente e garantire sempre la sostituzione del personale assente a qualsiasi titolo e per l’intera durata del turno;
4. garantire il diritto all'integrazione e all’educazione dei bambini/e in condizioni di disagio, di svantaggio o diversamente abili, attraverso personale specializzato e di sostegno, comprendendo la presenza di mediatori culturali, nonché di un lavoro d’equipe tra la struttura scolastico educativa e le altre strutture del territorio, al fine di superare diseguaglianze e rimuovere le barriere economiche, sociali e culturali, che possono impedire il pieno sviluppo della personalità;
5. avviare percorsi di reinternalizzazione dei servizi privatizzati; per il personale operante nel privato, nell’immediato, garantire l’applicazione delle medesime tipologie e condizioni contrattuali dell'ente locale;
6. riconoscere e valorizzare le professionalità del personale scolastico, educativo e di collaborazione, con l'attivazione di percorsi di formazione ed aggiornamento permanente e di riconoscimento contrattuale;
7. realizzare una effettiva partecipazione e condivisione dei genitori nella concreta gestione dei Servizi all’Infanzia;
8. garantire tutte le condizioni di sicurezza, incolumità e salute nei Nidi e nelle Scuole dell’Infanzia;
9. escludere dal Patto di stabilità interno, anche regionalizzato, le spese sostenute dalle Regioni e dalle autonomie Locali per l’educazione e l’istruzione da considerare veri e propri investimenti per le prossime generazioni e per il futuro del nostro paese.
Chiedono che la presente petizione venga trasmessa a ciascun parlamentare e che una propria rappresentanza possa essere udita nelle opportune sedi istituzionali, a mezzo della Organizzazione Sindacale USB.

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
610 / 50000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Informazioni

Caterina FidaDa:
Scuola ed educazioneIn:
Destinatario petizione:
Presidente del Senato Presidente della Camera

Tags

usb nidi scuole

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets