Per la salvaguardia della centralità (organizzativa) dei Dipartimenti nell'università di Roma Tre firma ora

Chiediamo a tutte le persone che sono interessate al futuro dell'università Roma tre (dipendenti, studenti e stakeholder in genere) di pronunciarsi a favore della centralità dei dipartimenti in tutte le attività e le decisioni da intraprendere nell'Ateneo.

Chiediamo che siano i dipartimenti a decidere se e come aderire a una scuola, quale budget e quali delle proprie prerogative, espressamente attribuite loro dalla legge, cedere alle scuole, così come è garantito dal testo dello statuto uscito dal lavoro della commissione costituente nominata a Roma Tre, e che nessuna facoltà ha chiesto di modificare.

Come tutte e tutti sappiamo che il dipartimento è, secondo la nuova normativa già in vigore, infatti, l'unico organo che preveda la partecipazione democratica dei (e delle) sue aderenti, (docenti, personale tab, studenti) a tutti i processi decisionali che sono ad esso demandati, diversamente dalla scuola che invece configura il proprio organo deliberante solo attraverso una rappresentanza indiretta e oligarchica (sia pure elettiva, che resta esigua oltre gerarchicamente ordinata) dei propri aderenti.

Chiediamo che i dipartimenti abbiamo la massima autonomia amministrativa, gestionale e organizzativa consentita dalle leggi attualmente in vigore e che gli organi centrali si limitino a controllare e garantire il buon funzionamento ed eventualmente valutare i risultati ottenuti dai singoli dipartimenti in sede di ripartizione del budget, attraverso una congrua pianificazione poliennale.

Chiediamo che venga data libertà a ogni membro della comunità accademica dell'università Roma Tre di aderire al dipartimento più consono alle proprie attività di ricerca, indipendentemente dall'appartenenza pregressa ad una facoltà. Le nostre partite stipendiali appartengono all'Ateneo e non alle facoltà in estinzione e la libertà di ricerca è garantita dalla costituzione italiana, e ribadita da ogni successivo provvedimento che ha successivamente legiferato sul funzionamento delle università. Riteniamo che debba essere previsto un tempo certo e limitato per le opzioni, e che l'adesione a un dipartimento rimanga subordinata all'accettazione da parte del dipartimento che deve accogliere il docente interessato/a. Chiediamo inoltre che la stessa libertà sia garantita a tutto il personale tecnico, amministrativo e bibliotecario, sia pure nel rispetto delle esigenze organizzative, garantendo a tutte e tutti il mantenimento degli attuali livelli retributivi (incentivi per mansioni ecc.).

Chiediamo infine, ultimo ma non meno importante, che l'ateneo sia messo al più presto e, con date certe, in condizioni di attivare i nuovi dipartimenti e le nuove strutture di governo per demandare ad essi la gestione di tutta la fase transitoria, senza attivare inutili proroghe degli attuali organi in scadenza (Facoltà, Senato Accademico e successivamente Consiglio di Amministrazione).

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
129 / 1000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Informazioni

Settimia SeveraDa:
Scuola ed educazioneIn:
Destinatario petizione:
la comunità accademica di Roma Tre

Sostenitori ufficiali della petizione:
Rete Roma Tre

Tags

autonomia, dipartimenti, legge gelmini, università

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets