“NE ABBIAMO I SACCHI PIENI” Petizione per la pulizia delle strade del Comune di Giarre dalla sabbia vulcanica firma ora

Il 18 luglio scorso si è verificata la prima caduta di cenere vulcanica sul territorio del Comune di Giarre, seguita nelle settimane successive da altri eventi di stessa natura. Oggi, 30 agosto 2011, a distanza di un mese e mezzo, la situazione nelle strade del Comune giarrese rimane disastrosa.

Con notevole ritardo rispetto ai paesi limitrofi sono state sommariamente ripulite alcune delle vie principali. Secondo i dati dell’ufficio stampa del Comune, in data 19 agosto era stato ripulito il 45% della città, per una spesa complessiva di 120mila euro.
Tuttavia chiunque circoli per le strade di Giarre, incontra cassonetti trasformati in discariche, cumuli di sabbia sui marciapiedi che ostruiscono il passaggio dei pedoni, montagne di sacchetti che si sono ormai mischiati alla spazzatura ordinaria.

L’amministrazione comunale ha stimato in circa 200mila euro la spesa per il completamento delle operazioni di pulizia della città.

A fronte di ciò, chiediamo:

- A che cosa è stato dovuto il pesante ritardo nelle operazioni di pulizia delle strade e di raccolta dei sacchetti di sabbia vulcanica?
- La cenere vulcanica per le strade continua a mettere a repentaglio la sicurezza dei cittadini, soprattutto di automobilisti e centauri. Perché il divieto di circolazione dei motocicli e il limite di velocità a 30 km orari per gli altri veicoli non sono stati sufficientemente comunicati, e non sono tuttora fatti rispettare?
- Come mai i Comuni limitrofi hanno provveduto più rapidamente a ripulire il territorio?
- In vista di eventuali prossime precipitazioni atmosferiche, come e in che tempi si intende provvedere alla pulizia delle caditoie al fine di scongiurare allagamenti che allo stato attuale sarebbero inevitabili?
- Secondo le stime dell’amministrazione comunale serviranno in totale circa 320mila euro per pulire definitivamente la città dalla sabbia vulcanica. In base a cosa è stato stilato tale preventivo? Quali sono le voci di spesa previste? È pensabile, a fronte della persistente attività parossistica del vulcano, reiterare questa spesa ad ogni caduta di cenere? È stata invece prevista una soluzione strutturale al problema, come potrebbe essere l’acquisto dell’attrezzatura e dei mezzi adeguati?

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
228 / 1000

Firme Recenti

  • 18 maggio 2012228. Diana Brachini
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012227. Orchidea Scotto
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012226. Gerolamo Giuntelli
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012225. Perseo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012224. Olimpia
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012223. Bibiana Bertuol
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012222. Ubaldo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012221. Quinzio Barconi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 2012220. Solange
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012219. Gioia Ottaviano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 2012218. Iginio Polito
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 settembre 2011217. Marco La Piana (non verificato)
    Prima che si faccia male qualcuno pulite le strade di giarre
  • 09 settembre 2011216. Salvo Zappalà (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 07 settembre 2011215. Salvo Patanè
    Sottoscrivo questa petizione
  • 06 settembre 2011214. paola ingrassia (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 06 settembre 2011213. Isidoro Bonaventura
    Sottoscrivo questa petizione
  • 06 settembre 2011212. Salvo Grasso (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione.
  • 05 settembre 2011211. Alessandro Garozzo (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 05 settembre 2011210. Giuliana Parisi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 04 settembre 2011209. Josè Parise
    Sottoscrivo questa petizione
  • 03 settembre 2011208. Barbara Benfatto (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 03 settembre 2011207. Nella Mangano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 03 settembre 2011206. giovanni trovato (non verificato)
    Gestire la città non significa farlo solo in tempo di voti.
  • 03 settembre 2011205. Elisa Torrisi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 03 settembre 2011204. Rossana Caltabiano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 03 settembre 2011203. Silvio Milazzotto
    Sottoscrivo questa petizione
  • 03 settembre 2011202. Raffaella Vitale
    Sottoscrivo questa petizione

vedi tutte le firme

Informazioni

Effetto DominoDa:
Vita cittadinaIn:
Destinatario petizione:
Amministrazione Comunale di Giarre

Sostenitori ufficiali della petizione:
Comitato spontaneo di semplici cittadini “Ne abbiamo i sacchi pieni”.

Tags

etna, giarre, sabbia vulcanica, strada

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets