Lettera aperta a Pino Aprile: Schietti, orgogliosi, allegri, mediterranei firma ora

Caro Pino,

la Lega Nord è fuori dal governo e si è avvitata in una crisi forse irreversibile eppure lo spirito antimeridionale della politica italiana non si è affatto attenuato. Lo dimostra l'esclusione degli scrittori meridionali del Novecento dai programmi scolastici. Lo conferma l'applicazione del federalismo voluta dal governo Monti: anticipo dell'Imu al 2012 con simultaneo taglio dei fondi per i Comuni poveri, in modo da portare risorse dove già ci sono i soldi. E, nello stesso tempo, il governo ha dimenticato di elencare i diritti minimi da garantire in tutto il territorio nazionale, un silenzio che equivale a diritti zero per i cittadini del Sud. Ma questo non può sorprenderti: la legge si applica al Nord e si interpreta per i meridionali; va così da 151 anni e il razzismo dotto di chi ha studiato alla Bocconi cambia solo i toni rispetto a quello becero di chi si è diplomato per corrispondenza alla scuola Radio Elettra.

Le celebrazioni organizzate per i 150 anni hanno un merito: aver portato l'attenzione sulle statistiche, con la Banca d'Italia costretta ad ammettere che l'area di Napoli aveva un Pil del 40% superiore alla media nazionale. E se da +40% scivoli fino a -40% non può essere per responsabilità interne: è perché hai ceduto alla forza. Come a Pietrarsa il 6 agosto 1863. Ma il vento sta cambiando e dopo Gaeta oggi Napoli è libera da ceti politici eterodiretti. Ciò incoraggia chi crede che ogni comunità possa scegliere la propria strada, senza aspettare un placet.

E' il momento di osare. Va promosso un movimento che abbia a cuore gli interessi delle Terre del Sud. Libero e democratico, certo, ma soprattutto schietto, orgoglioso, allegro, mediterraneo. Un movimento aperto, ma che tenga fuori chi ha governato a braccetto con partiti nordisti e oggi magari cerca di riverniciarsi. Un movimento che punti nelle elezioni del 2013 a una rappresentanza diretta in Parlamento e che subito dopo apra, città per città, una fase costituente, perché i giovani del Sud possano contare in Europa senza esser costretti a lasciare le proprie Terre.

Caro Pino,

nessuno meglio di te ha saputo raccontare cosa eravamo, cosa siamo diventati e cosa potremmo essere noi Terroni. Ecco perché crediamo che qualsiasi progetto di riscatto non possa che vederti alla testa. Lo sappiamo: puntare a uno scranno a Montecitorio appare poca cosa, per la distanza tra quanto si potrà fare e quanto servirebbe alle nostre Terre. Ma l'impegno che chiediamo a noi stessi e l'invito che ti rivolgiamo è di considerarlo il primo passo. Verso nuovi ambiziosi obiettivi.

---------------------------------------------------------------------

L’appello è stato firmato da un primo gruppo di movimenti meridionalisti (Partito del Sud, Partito per il Sud, L'Altro Sud e Insieme per la Rinascita).

Questi i nomi dei primi firmatari:

Marco Esposito (giornalista, Assessore al Lavoro, Sviluppo, Attività produttive, Commercio del Comune di Napoli)
Eugenio Bennato (musicista)
Antonio Ciano (storico e scrittore)
Carlo Alvino (giornalista)
Elena Bianchini Braglia (ricercatrice storica)
Roberto D’Alessandro (regista e attore)
Carlo Forcolini (Presidente Europeo I.E.D., ex presidente ADI)
Aldo Vella (ex sindaco di San Giorgio a Cremano (NA), direttore “Cronache Meridionali”)
Tony Quattrone (Presidente International School of Naples)
Salvatore Cozzolino (architetto, presidente ADI Campania)
Pietro Condorelli (musicista)
Pasquale Perrinella (Generale esercito italiano)
Rino De Martino (Titolare “la Treves” Napoli)
Marco Rossano (regista)
Cristian Rinaldi (imprenditore)
Antonio Capacchione (Presidente stabilimenti balneari Puglia)
Lino Patruno (giornalista, scrittore ed ex Direttore de "La Gazzetta del Mezzogiorno")
Paolo Esposito (giornalista e Direttore di Caffenews)
Umberto Calabrese (Direttore di Agorà Magazine)
Marcello Caronte (Presidente AIPA - Associazione Giovani Imprenditori Partenopei)
Michele Dell'Edera (Direttore di SUD24)

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
92 / 100

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Informazioni

Anthony Michael QuattroneDa:
Cultura e SocietàIn:
Destinatario petizione:
Pino Aprile

Sostenitori ufficiali della petizione:
Anthony M. Quattrone

Tags

meridionalismo, meridione, sud, sud italia

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets