Le Riforme Urgenti che vorrei applicare in Italia firma ora

1) Le Regioni incorporano le Provincie i cui presidenti divengono Consiglieri Regionali e si eliminano tutti i consiglieri Provinciali attuali, mentre i dipendenti provinciali divengono dipendenti regionali e se in esubero vengono collocati nei Tribunali ove vi è carenza di personale amministrativo.
2) Tutti i Comuni con meno di 17.000 abitanti vengono accorpati.
3) I Vitalizi conseguiti dopo pochi anni di Parlamento Nazionale e/o Regionale sono immediatamente eliminati per chiunque abbia redditi superiori a 30.000 € lordi annui e qualunque Parlamentare Nazionale e/o Regionale si vedrà corrisposto un contributo come qualunque lavoratore per il raggiungimento della pensione che dovrà essere corrisposta solo dopo i 67 anni.
4) il denaro contante è eliminato con l'uso di carte di credito, bancomat/postmat, assegni, bonifici, così da eliminarsi i costi relativi all'aggiotaggio ed al contempo stroncare l'evasione fiscale e rendere più difficile ogni reato connesso all'uso del contante (spaccio di droga, prostituzione, lavoro nero ecc....) Al contempo si attui la riduzione immediata dell'IRPEF in cambio dell'uso di solo bancomat, assegni, postmat, carte di credito, bonifici bancari. Le aziende ed i professionisti che non volessero adottare tale tipo di pagamento saranno soggetti a verifiche ad opera di personale eventualmente assunto al fine di scovare evasori e lavoro nero. I verificatori saranno pagati solo tramite % sulle multe comminate.
5) Assunzione immediata di soggetti adibiti alla lotta all'evasione fiscale, cui non si paghino stipendi, ma che operino a provvigioni sulle multe attribuite. F) Dato che siamo un Paese che è 1/5 degli USA ed abbiamo un numero di Parlamentari analogo per popolazione si riducono di 4/5 il numero degli stessi raggiungendo per difetto i 190 Parlamentari.
6) Per tutti coloro che hanno usufruito della legge Mosca (politici, sindacalisti ecc...) che hanno versato pochi contributi per ottenere una pensione si richieda un contributo fiscale di solidarietà se in età superiore ai 65 anni o in alternativa, li si riassuma sino al raggiungimento del 65° anno di vita.
7) Si imponga una % di ricavo massimo ad ogni commerciante oltre la quale li si persegua per usura, ad es. per merci deperibili il costo potrebbe aumentare del 30% ad ogni passaggio della filiera, mentre per merci non deperibili il ricavo potrebbe essere al massimo del 20% , questo al fine di riportare il potere d'acquisto al periodo pre euro.
8) Si attui immediatamente la vendita delle schedine del Superenalotto online in tutto il mondo, come da me prospettato al Min. Visco sin dal 1999 con lettera pubblicata dal Piccolo di Trieste del 2 ottobre 1999 abrogandosi le normative che dal 2005 consentono i giochi online scippando del diritto d'autore me e chiunque inventi nuovi giochi e/o modalità di gioco - Lo Stato se mi avesse dato retta dal 1999 avrebbe ottenuto moltissimo denaro dall'estero per la vendita online dei giochi ricavando molte finanziarie che si sarebbero potute evitare agli Italiani.
9) Ogni immobile che non sia costruito con le recenti normative anti telluriche o che sia posto su fiumi o su golene ottiene la triplicazione della cubatura se abbattuto e ricostruito a norma, i Comuni se l'intera cubatura non potesse essere ricostruita in loco entro 6 mesi dalla dichiarazione di volontà di abbattimento identificano nuove aree ove l'intera struttura o parte di essa sia ricostruita; dalla vendita dei 2/3 della cubatura dovranno ricavarsi i costi per l'edificazione della cubatura precedentemente non a norma. Effetto: in caso di terremoti e/o alluvioni meno morti e meno interventi della protezione civile.
10) Ogni contratto subordinato presso aziende che operano tutto l'anno come ospedali, case di cure ecc... assumono i dipendenti a tempo indeterminato se gli stessi hanno lavorato per almeno 2 anni consecutivi presso le stesse in regime di sub appalto (cooperative) inoltre ogni lavoro precario in subbappalto presso enti e privati che operino tutto l'anno è convertito in contratto indeterminato se il socio la cooperativa risultasse impiegato da almeno 2 anni presso la struttura in cui opera con assunzione diretta tra ente o privato e lo stesso.
11) Università: tutte le lezione sono videoriprese e poste online per gli studenti i quali se assenti potranno rivederle. Ciò facendo si elimina l'assenteismo di certi docenti, si può valutare il loro modo d'insegnare, ridurre il numero dei professori che fanno lezione per aumentare le ore dedicate al tutorato presso esistente solo sulla carta ed aumentare le ore dedicate alla ricerca. Al fine di evitare che baronie selezionino in modo anomalo gli studenti promossi o bocciati lo studente può sostenere l'esame presso qualunque ateneo italiano, presentarvi la tesi, sostenere l'esame di stato. Le lezioni registrate potranno essere vendute in tutto il mondo a studenti che vogliano conseguire lauree in Italia online e gli esami potranno essere tenuti in aule gestite da nostre ambasciate e consolati che tramite webcam consentano gli esami e l'accertamento che lo studente non bari leggendo testi o ottenendo suggerimenti.
Per ridurre fortemente e forse annientare la malavita organizzata secondo me bisognerebbe varare ed applicare anche le seguenti misure:
12) vietato drogarsi anche con piccole e modiche quantità, se si arresta uno spacciatore che sia anche un drogato gli si offre l'arresto e la detenzione o in alternativa se collabora per fare arrestare i suoi sovraposto obbligo di ricovero in strutture di recupero della tossicodipendenza.
13) obbligo di controllo per il rilascio di patenti, diritto al voto politico ed amministrativo di esami tricologici che escludano l'assunzione di droghe, cosicchè la malavita non possa pilotare con la droga il voto. I controlli tricologici periodici andrebbero eseguiti altresì ad ogni studente di ogni ordine e grado, ai docenti, ad ogni dipendente dello Stato e parastato ed ad ogni eletto in Parlamento, Regioni, Provincie, Comuni questo al fine di debellare la droga dall’Italia.
14) Raddoppio delle pene detentive per reati gravi quali estorsione, rapine, rapimenti, taglieggiamento ecc.....
15) Introduzione di accordi sovrannazionali per cui chi delinque in un Paese estero e viene condannato, scontata la pena sia trasferito nel Paese d'origine e sconti un ulteriore 1/3 della pena precedentemente inflitta questa volta per aver screditato il Paese d'origine (si veda gli Italiani nell'America del primo 900 in cui per colpa di pochi disonesti fummo tutti considerati mafiosi o i Rumeni, Albanesi ecc... dell'ultimo decennio) .
16) Detraibilità totale di ogni spesa necessaria alla sopravvivenza ivi comprese le spese affrontate da chiunque usufruisca di reddito fisso e si rivolga a liberi professionisti e/o artigiani; ciò facendo si fa emergere la contabilità in nero interamente o quasi, potendosi ricalcolare le aliquote irpef verso una migliore ridistribuzione della ricchezza verso i meno abbienti e verso gli obblighi fondamentali dello Stato, che a mio avviso sono: a) Tutela della salute, B) Efficienza della Giustizia C) Sicurezza Pubblica, sia intesa come servizio d'ordine sia come Protezione Civile, R) Istruzione dagli Asili all'Università, E) Difesa.

17) Una delle piaghe dell'economia è certamente il "pizzo" che al pari dello strozzinaggio inquinano il tessuto produttivo del Paese consentendo talune volte alle organizzazioni malavitose il riciclaggio dei proventi illeciti, pertanto, considerata la vastità del fenomeno, l'omertà ed il timore di ritorsioni da parte di chi ne è vittima a denunciare, bisognerebbe introdurre nel c.p. e c.p.p. il reato di "Attentato all'Economia Nazionale" prevedendo la reclusione del reo colto in fragranza sia prima che dopo il processo le cui pene dovrebbero prevedere oltre alla reclusione anche la confisca d'ogni suo bene mobile ed immobile. In tale reato potrebbero rientrare tutte quelle operazioni bancarie e non che determinassero arricchimento illecito ed illegittimo, quali ad es. la frode in commercio ecc...
Ciò che è importante e che il Cittadino vittima del pizzo, di estorsioni, di strozzinaggio veda immediatamente l'azione incisiva dello Stato e non sia esposto a ritorsioni del reo o delle cosche cui lo stesso fosse associato.
18) Considerato che dietro alla prostituzione vi è spesso lo sfruttamento di povere ragazze/i ogni qual volta si appurasse che la prostituzione non fosse una libera scelta ma una condizione ottenutasi con maltrattamenti, minacce, estorsioni, si dovrebbe comminare l'ergastolo agli sfruttatori e solo in cambio di collaborazioni con le forze dell'ordine che dessero luogo allo smantellamento dell'intera organizzazione potrebbero essere comminate pene detentive inferiori.
19) Spesso malviventi stranieri delinquono in Italia comportando per la loro efferatezza danni all'immagine dei paesi d'appartenenza e questo accadde anche negli USA ove italiano per molto tempo si associava a mafioso. Il danno d'immagine è quindi enorme per i Cittadini onesti concittadini di quei malavitosi, sicchè sarebbe opportuno che l'Italia stilasse accordi bilaterali con ogni Nazione della Terra affinchè scaduto il periodo detentivo in Italia per i reati ivi commessi, il detenuto fosse trasferito nelle patrie galere a scontarsi ad es. 1/3 supplettivo di pena per il danno d'immagine arrecato alla propria nazione, questo dovrebbe demotivare molti a delinquere all'estero.
20) Rilancio dell'edilizia: chiunque sia in possesso di immobili non antisismici ottiene la triplicazione della cubatura se abbatte l'immobile a rischio sismico per ricostruirlo in loco o parzialmente in altre aree identificate entro 6 mesi dalla dichiarazione di volontà di abbattimento e ricostruzione.
21) Estensione del regime di apprendistato a qualunque lavoratore, a prescindere dall'età anagrafica, se non si ha esperienza lavorativa nel nuovo lavoro. In questo modo la mobilità dopo una certa età non diviene causa di disoccupazione favorendo solo chi ha meno di 29 anni.
22) Beni Culturali: ogni museo-pinacoteca diviene azienda, assume in proprio il personale necessario per tipologia e ruolo ed assicura l'apertura almeno nei week end, durante i festivi 24 ore su 24, prmuovendosi tramite marketing e convenzioni. Ogni opera presente attualmente negli scantinati dovrà essere esposta consentendo all'Italia di promuovere la propria cultura al numero più ampio di turisti. Lo Stato percepirà da ogni azienda un canone di locazione per le opere esposte in % rispetto al fatturato, stabilendo sin da ora che gli stipendi dei dipendenti attuali non potranno essere aumentati indiscriminatamente da eventuali nuovi CDA che andassero a crearsi
23) Lavoro Nero: chiunque assuma in nero personale sarà soggetto a confisca da parte dello Stato dell'azienda se i lavoratori in nero fossero in numero superiore al 5-10-15% della forza lavoro o se l'azienda fosse sanzionata per 3 volte di seguito in 10 anni per aver assunto in nero, ciò facendo la malavita avrebbe meno interesse a promuovere sbarchi clandestini per sfruttare gli stessi.
24 ) Brevetti: allo Stato attuale un brevetto Italiano costa attorno ai 200 € di registrazione per i primi 4 anni ma il prezzo lievita attorno ai 2.000 € se si assume un ingegnere per presentarne richiesta. A quel punto l'EPO svolge un' indagine internazionale e rigetta la richiesta di brevetto salvo emendamenti entro un anno dal rigetto, se il prodotto o parti di esso sono già stati brevettati in qualunque parte del mondo, anche se l'inventore non avesse registrato il brevetto in Italia, pagando le dovute tasse. Si rende pertanto necessario che l'Ufficio Brevetti sia costituito da un Ufficio d'esame delle idee pre-brevetto ove a garanzia della segretezza dell'idea siano posti soggetti che esaminino dietro compenso, l'esistenza o meno di brevetti esistenti nel mondo ed informinino l'deatore degli stessi. Una volta stabilita la realizzazione del brevetto l'ufficio fornirà nulla osta al deposito del brevetto con data riferita al momento del deposito dell'idea pre-progetto. In questo modo molti più italiani potranno presentare brevetti, riducendosi il rischio d'insuccesso e portare il made in Italy in tutto il mondo.

25) Affitti: molti non affittano immobili per la difficoltà a rientrarne in possesso in caso di fine contratto o peggio per morosità e sfratto, questo perchè sinora lo stato ha riversato sui privati l'onere dell'assistenza sociale che avrebbe dovuto essere pubblica. Al fine quindi di aumentare le case disponibili per gli affitti, oltre alla tassazione agevolata necessita la certezza del rientro in possesso della propria casa e/od immobile per le cause succitate. Ciò si potrebbe ottenere tramite la creazione d'un fondo i cui costi fossero equamente ripartiti tra affittuari ed inquilini col quale provvedere per 1-2 anni al pagamento di un affitto per chi fosse sfrattato o non avesse rinnovato il contratto d'affitto e non fosse riuscito a trovare altra abitazione. Il fondo quindi potrebbe servire o ad acquistare abitazioni d'emergenza per queste condizioni e/o per pagare assicurazioni private e/o pubbliche che possano sopperire per il periodo d'emergenza ai costi del nuovo affitto.

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
31 / 1000000

Firme Recenti

  • 14 febbraio 201331. Roberto Bellodi
  • 18 maggio 201230. Acilio Botto
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201229. Cecco
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201228. Amore Impera
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201227. Azelia Bushi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201226. Damiana
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201225. Gonzaga
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201224. Beatrice Pantaleo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201223. Cleopatra
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201222. Benvenuto Lano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201221. Gesualdo Tierno
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201220. Sireno Valanzano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201219. Tullia
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201218. Alessandro
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201217. Salomè
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201216. Adalfredo Coffaro
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201215. Virone Bargero
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201214. Carla Grimaldi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201213. Cristoforo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201212. Boris
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201211. Rina
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201210. Alfio
    Sottoscrivo questa petizione
  • 01 aprile 20129. Alda Niccolai
    Sottoscrivo questa petizione
  • 26 febbraio 20128. Marina Lisi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 15 dicembre 20117. Luciano Sabattini
    Sottoscrivo questa petizione
  • 05 dicembre 20116. Annamaria
    Sottoscrivo questa petizione
  • 29 novembre 20115. Francesca
    Sottoscrivo questa petizione

vedi tutte le firme

Informazioni

Marco De BenedictisDa:
Politica e GovernoIn:
Destinatario petizione:
tutti

Tags

riforme istituzionali

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets