Il polmone verde di Vitinia a rischio firma ora

Per la maggior parte della gente l’area militare di Vitinia è solo un bene demaniale in dismissione, come tanti altri, e la cui alienazione è destinata a risollevare le casse dell’Erario. Per gli abitanti di Vitinia è invece una splendida area verde, un polmone da preservare integro per gli abitanti di una zona che ne sarebbe priva e sarebbe soffocata dall’espansione edilizia dei quartieri limitrofi.
La battaglia burocratica della gente, a suon di raccomandate, incontri e manifestazioni, è cominciata il 10 ottobre 1999, coinvolgendo anche altri Enti ben più consistenti con vocazione ambientalista, tra cui anche il FAI.
Fino ad ora si è riusciti a bloccare una colata di 150.000 mc di. cemento che, sulla sommità della collina che guarda il Tevere, avrebbe preso il posto di un paesaggio di raro pregio.
Il Piano Regolatore ha imposto il cambiamento di destinazione di una parte dell’area da agricola ad edificabile. La Regione tuttavia, riconoscendo l’interesse archeologico e boschivo dell’area, il valore del paesaggio agrario e la presenza di un “Punto di Vista” a 360°, ha posto precisi vincoli che le giunte comunali hanno cercato però di declassare.
Proprio in difesa dei vincoli archeologici e paesaggistici si sta ora seguendo il percorso normativo che al momento sembra più valido: ottenere la Dichiarazione di Notevole Interesse Pubblico dell’area, affiancati dal FAI, dal WWF, da Italia Nostra e da tutte le Associazioni che sostengono la campagna anche nelle trattative con le Autorità di riferimento.
L’urbanizzazione della zona minaccerebbe ancor di più la vivibilità di Vitinia, già gravata non solo da problemi di traffico, dovuti ai crescenti insediamenti limitrofi sviluppati senza adeguata pianificazione, ma anche dalla mancanza decennale di un sistema fognario connesso al Depuratore, cosa vergognosa, di fronte alla quale si registra la latitanza del Comune e che causa l’inquinamento indecoroso e tossico dei torrenti adiacenti che a loro volta riversano in Tevere.
Convinti della giustezza della causa, i Vitiniesi chiedono la sospensione dei piani di cementificazione della “Oasi Verde” di Vitinia, in quanto patrimonio culturale e ambientale collettivo.

http://www.viviamovitinia.it/

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
48 / 10000

Firme Recenti

  • 19 maggio 201248. Sabato Bonello
    Sottoscrivo questa petizione
  • 19 maggio 201247. Eliana
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201246. Mimma Cuscela
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201245. Giada Facondo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201244. Silvio Marchis
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201243. Marita Nemeth
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201242. Olimpia Donola
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201241. Fiammetta Traore
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201240. Ardito
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201239. Dionisia
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201238. Ecclesio
    Sottoscrivo questa petizione
  • 15 luglio 201037. Valentina Balduzzo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 26 giugno 201036. Massimo Nardini
    per non morire in una colata di cemento
  • 20 giugno 201035. Fabrizio Fulvio Fausto Fiale
    Basta col cemento! Sono soldi per pochi e danni per tutti!
  • 03 giugno 201034. saltari maria cristina
    Sottoscrivo questa petizione
  • 31 maggio 201033. manu67
    Sottoscrivo questa petizione
  • 28 maggio 201032. lunetta1
    Sottoscrivo questa petizione
  • 27 maggio 201031. francofagiani
    Sottoscrivo questa petizione
  • 27 maggio 201030. silvia gualdi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 27 maggio 201029. giannafoschi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 27 maggio 201028. pierlucagaglioppa
    Sottoscrivo questa petizione
  • 27 maggio 201027. Duccio Centili (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 26 maggio 201026. utentefree (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 26 maggio 201025. Franco fornale
    Sottoscrivo questa petizione
  • 25 maggio 201024. LINA DE LUCA (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 24 maggio 201023. Federico96
    Sottoscrivo questa petizione
  • 22 maggio 201022. titoschi
    Sottoscrivo questa petizione

vedi tutte le firme

Informazioni

serdis47Da:
Verde e AmbienteIn:
Destinatario petizione:
Comune di Roma, Ministero Ambiente, Ministero Difesa, Ministero Beni culturali

Tags

vitinia

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets