Giu' le mani da Erwin Vermeulen! firma ora

Erwin Vermeulen, Guardiano della Baia di Sea Shepherd, cittadino olandese, è stato arrestato oggi a Taiji mentre tentava di scattare fotografie ai grampi che venivano trasferiti tra le gabbie di contenimento in mare e il Dolphin Resort Hotel.

Un dipendente del Dolphin Resort Hotel ha semplicemente accusato Erwin di averlo spintonato e subito le autorità hanno agito sulla base di questa accusa non provata. La polizia ha ammanettato il signor Vermeulen e lo ha portato alla stazione di polizia di Shingu dove è attualmente detenuto. Gli sono stati negati il patrocinio di un avvocato e il diritto a ricevere visite, anche da parte dell'Ambasciata olandese.

Secondo la legge giapponese, Erwin può essere trattenuto per 28 giorni prima che gli sia permesso parlare con un avvocato.

L'arresto sembra essere stato pianificato in anticipo. Nessun testimone ha visto Erwin spintonare il dipendente ed Erwin non è stato neppure interrogato. La polizia gli si è semplicemente avvicinata e lo ha portato via. Erwin Vermeulen si è recato in Giappone a proprie spese per un sentimento di compassione verso i delfini che vengono massacrati a Taiji, e ha dedicato il proprio tempo e la propria energia alla missione dei Guardiani della Baia.

I Guardiani della Baia ora sono a metà del loro secondo anno a Taiji. L'Operazione Infinite Patience sta chiaramente logorando i nervi dei pescatori giapponesi, dei politici locali e della polizia.

Agire all'interno del territorio giapponese richiede un approccio completamente diverso e la pazienza è l'elemento fondamentale per il successo. La missione dei Guardiani della Baia è di essere sempre presenti, di documentare ogni attività e di vegliare costantemente di fronte agli uccisori di delfini, un giorno dopo l'altro, per tutto il tempo in cui i delfini vengono uccisi. A tutti i Guardiani della Baia viene detto che ogni mossa deve essere non-violenta e tenersi nei limiti delle leggi giapponesi.
Lo scorso anno i Guardiani della Baia sono stati presenti per sei mesi nella baia dove hanno luogo le uccisioni, riducendo della metà il numero dei delfini uccisi, e quest'anno vegliano dal primo settembre. Molti delfini sono stati salvati.

La chiave del successo di questa missione sta nel non dare alle autorità alcun pretesto di espellere i Guardiani della Baia. Per tale ragione si prende ogni precauzione per evitare di infrangere la legge. Erwin Vermeulen non ha infranto alcuna legge. Egli è stato accusato di averlo fatto per ragioni di comodo. Non sappiamo di quale legge si tratti, perché la polizia giapponese si rifiuta di divulgare tale informazione.

Tutto ciò che sappiamo è che Erwin stava cercando di scattare fotografie dei delfini quando è stato avvicinato dalla polizia, ammanettato e portato al presidio di polizia della Prefettura di Wakayama, da cui non si è più avuta alcuna notizia di lui.

In precedenza quest'anno, quando la Guardiana della Baia Rosie Kunneke è stata aggredita da un pescatore di Taiji, il responsabile dell'aggressione è stato interrogato e subito rilasciato. Questo indica chiaramente che si usano due pesi e due misure, che la legge viene applicata in modo discriminatorio e iniquo nei confronti dei difensori dei delfini.

La tensione sta crescendo e pare che la polizia stia provando a vedere fino a dove può arrivare. Vogliono vedere quale sarà la reazione della gente a livello internazionale prima di fare la prossima mossa.

La polizia si trova di fronte a un dilemma. Come sbarazzarsi dei difensori non-violenti dei delfini, che non violano alcuna legge, ma che chiaramente stanno interferendo con il barbaro, orrendo massacro attuato dai pescatori di Taiji?

L'arresto di Erwin potrebbe rappresentare la prima mossa di una nuova strategia tesa a ostacolare i Guardiani della Baia accusandoli falsamente di aver commesso reati.

I Guardiani della Baia non si lasceranno ostacolare.

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
13 / 10000

Firme Recenti

  • 18 maggio 201213. Elifio Giglia
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201212. Coronato Zuna
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201211. Acilio Dimola
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201210. Alviero
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 20129. Rosa Girardi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 20128. Ilva
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 20127. Pelagia
    Sottoscrivo questa petizione
  • 20 febbraio 20126. SOPHIA REMBOLD
    Sottoscrivo questa petizione
  • 09 febbraio 20125. Andrea Bortolussi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 30 dicembre 20114. Dario Sassone
    Sottoscrivo questa petizione
  • 20 dicembre 20113. Concettina Indelicato
    Sottoscrivo questa petizione
  • 20 dicembre 20112. Elke
    Sottoscrivo questa petizione
  • 20 dicembre 20111. Michela Agosta
    Sottoscrivo questa petizione

Informazioni

Michela AgostaDa:
Giustizia, diritti e ordine pubblicoIn:
Destinatario petizione:
Tutti

Sostenitori ufficiali della petizione:
Michela Agosta

Tags

alessandra pomante, comitato nazionale ugda, elke colangelo, fabrizio adorni, michela agosta, nicoletta corio

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets