Emergenza Boschetto Lucera firma ora

Il 13 giugno scorso un grave incendio ha devastato la pineta presente sul Colle Albano, il più alto di Lucera. Il tragico evento ha dato nuovamente risalto alla grave condizione di pericolosità ed abbandono in cui verte la pineta comunale
3 giorni dopo, il 16 giugno 2012, presso il Teatro Parrocchiale di Santa Maria delle Grazie, si è tenuto un incontro promosso su Facebook all’indomani dell’incendio. Su idea di don Ciro Miele, l’appuntamento ha previsto la partecipazione del mondo dell’associazionismo locale e la presenza di tanta gente comune, che ha apportato – comunque – diverse idee su come risolvere l’atavico problema che, ogni estate, distrugge ettari di pineta comunale.
Nel corso dell’incontro si è acceso un dibattito sulle probabili cause e ci si è chiesti quali interessi ci siano nel provocare incendi che provocano devastazioni sempre più violente.
Durante l’incontro sono state formulate alcune proposte utili a sensibilizzare la popolazione alla salvaguardia della propria area verde e tentare di risolvere – si spera – il problema una volta per tutte.
Principale criticità riscontrata durante l’incontro, il tipo di vegetazione, facilmente incendiabile, non adatta al contesto territoriale e lontana dal tipo di ecosistema tipico del nostro territorio. Il tappeto di aghi di pino che – permanentemente – ricopre il crinale della collina, è di difficile manutenzione e rende vani tutti i tentativi di pulizia e di messa in sicurezza contro gli incendi. Inoltre è balzata agli occhi la mancanza sorveglianza (sia digitale/elettronica che propriamente fisica) della pineta, cui estensione la rende facilmente attaccabile soprattutto in aree – puntualmente – difficilmente raggiungibili dai mezzi antincendio. La puntuale omertà che ruota attorno ad una questione del genere, in cui non si riesce mai ad ottenere testimonianze utili alle indagini svolte dagli organi inquirenti di Lucera, non facilita la ricerca di chiarezza sulla lunga serie di eventi criminosi e si ritiene, dunque, necessario, l’apporto di tutte le forze a disposizione delle istituzioni che – supportate dall’associazionismo locale – deve trovare una soluzione immediata al problema.

Elenchiamo di seguito le proposte formulate nel corso dell’incontro e che saranno ufficialmente presentate all’amministrazione comunale.
1. Pulizia del sottobosco e creazione di canali e percorsi taglia fuoco che permetta una compartimentazione di più aree di sicurezza all’interno della pineta.
2. Istituzione di una giornata simbolica ogni anno per la pulizia della pineta in collaborazione con l’amministrazione comunale.
3. Pulizia e manutenzione ordinaria dell’area con frequenza maggiore.
4. Proposta di riconversione graduale della vegetazione presente oggi nella pineta, preferibilmente in alberi di latifoglie, tipo di arbusto che più corrisponde all’ecosistema del nostro territorio
5. Creazione di un coordinamento di associazioni culturali, ambientaliste e privati cittadini
6. Risanamento collinare
7. Attivazione delle cisterne già esistenti ai margini della pineta, mettendole in sicurezza e rendendole efficienti
8. Che fine ha fatto il progetto regalato al Comune da Gianpaolo Pennacchioni?
9. Si ritiene necessario verificare l’efficacia del servizio di videosorveglianza. Le telecamere, entrate in funzione proprio qualche giorno prima dell’incendio del 13 giugno, hanno registrato dettagli utili, o no?

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
109 / 5000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Informazioni

Alessio PittariDa:
Verde e AmbienteIn:
Destinatario petizione:
Comune di Lucera

Sostenitori ufficiali della petizione:
Adessoilsud.it, Gruppo FAI Lucera, Parrocchia di Santa Maria delle Grazie,

Tags

boschetto, comune, del, foggia, fuoco, incendio, lucera, mafia, pineta, vigili

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets