Dimezziamo gli stipendi ai Consiglieri regionali del Piemonte firma ora

Con la presente petizione i sottoscritti elettori del Piemonte vogliono porre all’attenzione del Consiglio Regionale la necessità della riduzione d’indennità, rimborsi spese, rimborso chilometrico, facenti parti del trattamento economico dei consiglieri regionali unitamente alla riduzione del numero dei componenti del Comitato regionale per le Comunicazioni ed alle loro rispettive indennità.
Preso atto che il nuovo Presidente della Giunta regionale, Roberto Cota, in campagna elettorale ed in un’intervista rilasciata in occasione della composizione della Giunta, ha dichiarato di voler ridurre i costi della politica piemontese contestualmente precisando che quelli concernenti le indennità dei Consiglieri Regionali sono di competenza del Consiglio regionale;
Ritenuto che la politica dovrebbe essere mossa dalla passione e dagli ideali, al pari quasi di un’Associazione di Volontariato, e non come in questi ultimi anni, concepita alla stregua di una corsa alla poltrona, visti gli introiti che porta nel corso di 5 anni di legislatura ed in quelli successivi;
Considerato che i costi dell’apparato rappresentativo del popolo italiano vengono giudicati dal senso comune eccessivi, soprattutto se raffrontati a quelli di tutta Europa, partendo dalle indennità spettanti ai membri del Parlamento Europeo, parametrate a quelle del Parlamento Italiano al pari di quelle dei rappresentanti regionali , il cui ammontare non può certo rapportarsi alla condizione reale dei cittadini;
Dato atto che le difficoltà nelle quali versano le famiglie piemontesi impongono provvedimenti che riguardano anche il microcosmo dei rappresentanti del popolo che non possono continuare a guardare dal balcone della propria tranquillità economica senza porsi il problema, affrontandolo in maniera concreta e non solo demagogica;
Considerato che la grande crisi che imperversa in tutto il Paese non ha di certo lasciato fuori il Piemonte, regione in cui si ha il più alto tasso di cassa integrazione di tutta Italia e che non si può certo pensare che le aziende continuino a lasciare a casa dipendenti coinvolgendo in tutto questo anche lavoratori precari che non possono beneficiare di ammortizzatori sociali;
Constatato che in questi anni chi ha avuto la possibilità di promulgare leggi ha approvato solo leggi che hanno portato ad un aumento dei suoi guadagni ed ha lasciato nel cassetto le Proposte di Legge finalizzate ad una diminuzione dei costi della politica della Regione Piemonte;
Visto che i comuni mortali non possono arrivare a fare tanto per se stessi, in quanto, se così fosse, sarebbe certamente garantita la pace sociale;
Tutto questo premesso, i sottoscritti elettori con questa petizione, chiedono al Presidente del Consiglio Regionale, di assumere le necessarie iniziative affinchè vengano approvate, con idonei provvedimenti e con la massima sollecitudine possibile, le seguenti proposte.

1. RIDUZIONE DELL’INDENNITA’ MENSILE LORDA
L’indennità di carica spettante, ai sensi dell’art. 18 dello Statuto, ai Consiglieri regionali sia determinata nella misura del 40 per cento dell’indennità mensile globale lorda spettante ai membri del Parlamento della Repubblica Italiana, ai sensi della legge 31/10/1965, n. 1261 e s.m.i..

2. RIDUZIONE DELLE PERCENTUALI ED ELIMINAZIONE DELLE INDENNITA’ DI CARICA
a.Eliminazione delle indennità relative ai seguenti incarichi: Vicepresidente Giunta e Consiglio Regionale, Componenti Ufficio Presidenza, Presidenti Commissioni varie, Presidente Giunta per le Elezioni, Vicepresidenti Commissioni varie, Vicepresidenti e Segretario Giunta per le Elezioni, Presidenti Gruppi Consiliari.
b.Decurtazione delle percentuali commisurate all’indennità parlamentare, ai componenti il Consiglio regionale cui siano conferiti i seguenti
§ Presidente della Giunta regionale e Presidente del Consiglio regionale 20%
§ Assessori regionali 10%

3. RIDUZIONE DEI RIMBORSI SPESE
a.Ai componenti il Consiglio regionale competa solo un rimborso spese pari a € 100,00, che venga attribuito una sola volta per ogni giorno di presenza effettiva alle riunioni istituzionali.
b.Il Consigliere che abbia residenza effettiva da almeno due anni dall’inizio del mandato, in un comune distante oltre km.150, percepisca un rimborso spese forfettario pari a € 200,00. ”







4.RIDUZIONE DELL’INDENNITA’ DI FINE MANDATO
L'ammontare dell'indennita' di fine mandato dovuta ai Consiglieri regionali sia fissata nella misura dell'ultima mensilita' dell'indennita' consiliare lorda, percepita in carica dal Consigliere cessato dal mandato, moltiplicata per ogni anno di effettivo esercizio del mandato.

5. RIDUZIONE DEL NUMERO DEI COMPONENTI COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI
Il CORECOM sia composto al massimo dal Presidente e da tre Consiglieri". Eliminazione figura Vice Presidente.

6.RIDUZIONE DELL’INDENNITA’MENSILE DEI COMPONENTI DEL CORECOM
a.Al Presidente sia attribuita un’indennità di funzione mensile lorda, per dodici mensilità, commisurata al 40% di quella del Consigliere regionale.
b.Ai tre Consiglieri sia attribuita un’indennità di funzione mensile lorda, per dodici mensilità, commisurata al 20% di quella del Consigliere regionale.

La tabella in allegato è il presumibile risparmio che si viene a creare se si applicano le sopraccitate richieste:
RISPARMIO SU MENSILE ANNUO
INDENNITA' LORDA MENSILE a tutti i componenti € 407.286,90 € 4.887.442,80
INDENNITA' DI FINE MANDATO € 18.257,67 € 219.092,04
Eliminate quote aggiuntive mensili per le cariche di:
Vicepresidente Giunta € 3.511,09 € 42.133,08
Vicepresidenti Consiglio regionale N. 2 € 4.681,46 € 56.177,52
Presidenti Gruppi Consiliari in base a n. 12 gruppi € 21.066,60 € 252.799,20
Componenti Ufficio Presidenza, Presidenti Commissioni varie, Presidente Giunta per le Elezioni € 98.310,24 € 1.179.722,88
Vicepresidenti Commissioni varie, Vicepresidenti e Segretario Giunta per le Elezioni € 18.725,76 € 224.709,12
RIMBORSI € 440.042,40 € 5.280.508,80
INDENNITA' COMITATO REGIONALE PER LE COMUNICAZIONI € 34.092,06 € 409.104,72
Eliminata figura Vicepresidente CORECOM € 6.828,37 € 81.940,44
TOTALE RISPARMIO € 1.052.802,55 € 12.633.630,60
N. 8 RIMBORSI relativi al doppio percorso effettuato dalla residenza a TO Non è possibileIl calcolo


Con questa petizione si vuole dimostrare che è forte la consapevolezza che il popolo non vive solo del proprio pane quotidiano ma anche di esempi e di simboli che spettano alla nobiltà della politica che deve imparare ad immedesimarsi nel comune sentire e nel comune destino evitando così una frattura insanabile, che è già iniziata con l’astensionismo a queste ultime elezioni ed allontana sempre più la gente dai palazzi del potere quasi fossero un corpo avulso dalla quotidianità del vivere;

Si invita la Regione Piemonte, ad istituire un fondo destinato all’incremento occupazionale ed ai giovani praticanti.
1.Le risorse economiche destinate al fondo sono ricavate dai maggiori risparmi derivanti dalle proposte della presente petizione.
3.Il fondo sopraccitato venga destinato a:
· favorire l’incremento occupazionale presso le piccole medie imprese e cooperative, con sede legale ed operativa nella Regione Piemonte, per soggetti di età superiore a 29 anni;
· incentivare le piccole e medie imprese, con sede legale ed operativa nella Regione Piemonte, che dopo il periodo di apprendistato, di stage effettuano assunzioni con contratto a tempo indeterminato.
· rimborso spese viaggio e pasti direttamente ai ragazzi che svolgono i due anni di praticantato presso studi di liberi professionisti

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
15 / 5000

Firme Recenti

Informazioni

Associazione Robin HoodDa:
Politica e GovernoIn:
Destinatario petizione:
Cittadini residenti in Piemonte

Sostenitori ufficiali della petizione:
Associazione Robin Hood Torino - Associazione Nuova Libertà Torino

Tags

Nessuna tag

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets