CONTRO LA PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE PIEMONTESE 160/2011 SULLA GESTIONE DEI CONSULTORI! UNA PROPOSTA DI LEGGE CONTRO LE DONNE! firma ora

Il 14 settembre scorso è stata presentata in Consiglio Regionale la proposta di legge 160 “Norme e criteri per la programmazione, gestione e controllo dei Servizi consultoriali”, che ha come obiettivi la distruzione dei consultori pubblici, di fatto consegnati agli integralisti cattolici dei movimenti antiabortisti, la schedatura delle donne che intendono interrompere una gravidanza, trattandole o da incapaci o da criminali assassine, l’imposizione a tutti e a tutte della famiglia fondata sul matrimonio tra uomo e donna come valore superiore cui uniformarsi.
Secondo questo progetto di legge, i volontari cattolici, godono, a spese della Regione, di un apposito spazio dentro il presidio consultoriale e svolgono “attività di sostegno morale e materiale alla vita nascente” in totale autonomia dal personale del consultorio, anche partecipando al colloquio informativo che ogni donna, all’accoglienza, compie nel consultorio stesso.
Se la donna esprime la volontà di interrompere la gravidanza deve spiegare cosa la induce ad abortire davanti ad una commissione vera e propria, deve ascoltare ogni informazione relativa alle fasi di sviluppo dell’embrione e alle tecniche attuate in caso di interruzione, infine deve firmare, sia che acconsenta, sia che dissenta, il progetto a suo nome redatto dal personale. Se la donna arriva direttamente in ospedale con l’autorizzazione all’IVG rilasciata dal medico curante, per gli esami necessari prima dell’intervento, deve essere rispedita al consultorio per la schedatura e la firma.
Questo è l’ennesimo attacco perpetrato dalla Giunta Cota contro le donne che si sta consumando nel silenzio dei media e nella colpevole debolezza di una parte del ceto politico femminile che evidentemente non ha né la forza né volontà di opporsi.

*Per la conferma del carattere di struttura pubblica dei Consultori e del Personale che vi opera

*Per il mantenimento del carattere di laicità e quindi di rispetto delle diverse sensibilità e culture di chi si rivolge ai servizi consultoriali.

*Per lo stanziamento di risorse economiche adeguate, di personale specializzato, di strutture idonee, che permettano ai Consultori pubblici di continuare ad operare in modo gratuito.

FIRMA L’APPELLO PER IL RITIRO IMMEDIATO DELLA PROPOSTA DI LEGGE 160

Collettivo MeDeA
www.medea.noblogs.org
noi.medea@gmail.com

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
1324 / 100000

Firme Recenti

  • 19 luglio 20141324. grave9
    Sottoscrivo questa petizione
  • 05 marzo 20141323. Eliana Langiu
    Sottoscrivo questa petizione per la libertà di scelta
  • 02 febbraio 20141322. Morena Pantalone
    dtoscrivo questa petizione
  • 16 dicembre 20131321. stage (non verificato)
    ognuna ha il diritto di scegliere per il proprio corpo!!
  • 11 giugno 20131320. Laura Mannucci (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 08 gennaio 20131319. MARCO CECCARELLI
    Sottoscrivo questa petizione
  • 08 gennaio 20131318. Laura Turchi (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 20 dicembre 20121317. raffaella gangi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 08 dicembre 20121316. luigia portaluri
    Sottoscrivo questa petizione
  • 26 novembre 20121315. Michela Lai
    Sottoscrivo questa petizione
  • 23 novembre 20121314. Aqqa
    Sottoscrivo questa petizione
  • 22 novembre 20121313. angela giordano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 20 novembre 20121312. burino
    Sottoscrivo questa petizione
  • 19 novembre 20121311. Michela D'Orsi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 12 settembre 20121310. Sabrina Pampaloni
    Sottoscrivo questa petizione
  • 30 luglio 20121309. Umberto Negro
    Cota come tutti i barbari è contro i diritti delle donne
  • 12 luglio 20121308. kundalinj (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione in pieno è ora di esporsi
  • 11 luglio 20121307. Michela Maria Mascolo
    Sottoscrivo questa petizione, Cota usurpatore di elezioni
  • 20 giugno 20121306. flavia vinci
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 giugno 20121305. Sara Bracaloni
    Sottoscrivo questa petizione
  • 26 maggio 20121304. rominapepe
    Sottoscrivo questa petizione
  • 22 maggio 20121303. Franz Valcanover
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 20121302. Pollione
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 20121301. Chiara Dieng
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 20121300. Noemi Gastaldello
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 20121299. Malco Fanutza
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 20121298. Elvia
    Sottoscrivo questa petizione

vedi tutte le firme

Informazioni

Tags

aborto, autodeterminazione, consultori, contraccezione, donne, femminismo, legge194, salute

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets