Contro la chiusura degli spazi per studenti presso l'Università degli studi di Pavia firma ora

Al Magnifico Rettore,

ci permettiamo di fare alcune osservazioni in merito alla circolare rettorale spedita a tutto il personale e agli studenti il 5 maggio 2010,relativa alla decisione di chiudere tutti gli spazi universitari dopo le ore 20.00 sino a nuova disposizione.

Il 4 maggio 2010 alle 8.00 del mattino un nutrito presidio di poliziotti e
vigili ha sgomberato il Centro Sociale Autogestito Barattolo.
Sappiamo che Pavia è una città avara di spazi di aggregazione sociale e giovanile. Negli ultimi anni, poi, una serie di disposizioni in tema di ordine pubblico hanno colpito la socialità studentesca, che non vive solo all'interno dei collegi o non frequenta i bar del centro, riducendo ancor più la possibilità di forme di incontro libere e gratuite. Di converso, l'Università e i consumi degli studenti (in particolari gli affitti) rappresentano oggi una delle principali voci di reddito per gli stessi abitanti di Pavia.

La sera dello sgombero era in programma al Barattolo un’iniziativa del gruppo “Studenti in crisi”, che hanno dato luogo alle proteste dell’ultimo anno e mezzo contro i tagli, la riforma, l’aumento delle tasse universitarie. In seguito allo sgombero, il Barattolo ha indetto un corteo. Al termine gli studenti presenti sono entrati in Università centrale per dirigersi in aula del ‘400 dove, tramite i custodi, hanno cercato di mettersi in contatto col rettore per chiedere l’autorizzazione allo svolgimento del concerto previsto.
Data l’urgenza gli studenti hanno deciso di passare direttamente dall’ingresso centrale: nel passaggio sono state spostate le barriere d’ingresso e a causa dell’imbuto creatosi, c’è stato sicuramente un momento di confusione, ma non si è verificato alcun incidente né tantomeno alcuna violenza ai danni del personale presente.
Il rettore ha deciso quindi di concedere l’autorizzazione allo svolgimento dell’iniziativa. L’attività all’interno si è svolta nel pieno rispetto delle regole di utilizzo dei locali universitari e la chiave dell’aula è stata quindi riconsegnata al custode al termine del concerto.

Aggiungiamo che sabato scorso circa mille giovani hanno protestato contro la chiusura del Barattolo, in modo del tutto pacifico e senza incidenti di sorta.
Circostanza che dimostra sia l’interesse e l’apprezzamento della popolazione giovanile per l’iniziativa, sia l’assenza di problemi di ordine pubblico legati ai frequentatori del Barattolo, sia, infine, la necessità di garantire, a loro e a tutto il corpo studentesco, il diritto a riunirsi e svolgere liberamente, in modo democratico, i propri programmi sociali, culturali e - perchè no ?- anche politici.

Non crediamo pertanto che la decisione di chiudere l’Ateneo alle 20.00 vada nella direzione giusta. Lo stesso rettore riconosce l’esistenza di un problema di spazi in città per gli studenti la cui soluzione non può chiaramente essere un’ulteriore chiusura da parte dell’università. Pavia, città nota per la sua antica e nobile tradizione universitaria e culturale, si sta sempre più racchiudendo su stessa. Non solo sta morendo, ma si sta suicidando. E con
essa, anche l’Università rischia di scivolare in una fase di declino.

Per questo chiediamo al magnifico Rettore di ritornare sulla propria decisione.

Pavia, 10 maggio 2010


Guglielmino Cajani
Andrea Fumagalli
Andrea Membretti
Carlo Vanetti

Docenti Università di Pavia, primi firmatari della lettera pubblica, che sarà inviata in questi giorni a tutto il corpo docente.

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
33 / 100

Firme Recenti

  • 19 maggio 201233. Diocleziano Grigoli
    Sottoscrivo questa petizione
  • 19 maggio 201232. Fiorenziano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201231. Doda
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201230. Gondulfo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201229. Lena
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201228. Severa Mo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201227. Gundelinda Mazzon
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201226. Graziella Degli agli
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201225. Alda
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201224. Adone Baragiani
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201223. Filomena
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201222. Galileo Hinani
    Sottoscrivo questa petizione
  • 20 maggio 201021. Jorge Ramon Centurion
    Sottoscrivo questa petizione
  • 19 maggio 201020. Irene Altarelli
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201019. Luca Fiorentini
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201018. rubina ramponi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201017. Orsola Costantini
    Sottoscrivo questa petizione
  • 14 maggio 201016. gavino starone
    Sottoscrivo questa petizione
  • 13 maggio 201015. Marco Gallucci (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 13 maggio 201014. pamelacapoferri (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 13 maggio 201013. paolacadei (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 13 maggio 201012. Donasimiento (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione, è una decisione tutt'altro che
  • 13 maggio 201011. alessandra valena (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 13 maggio 201010. enrico.torriani (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 13 maggio 20109. Procacci Domenico
    dopo le elezioni si possono riaprire almeno le aule studio?
  • 13 maggio 20108. pietro.pace
    Sottoscrivo questa petizione!
  • 13 maggio 20107. andrea balbis
    Sottoscrivo questa petizione

vedi tutte le firme

Informazioni

studentepaviaDa:
Cultura e SocietàIn:
Destinatario petizione:
Rettore dell'Università degli studi di Pavia

Sostenitori ufficiali della petizione:
Primi firmatari: Guglielmino Cajani, Andrea Fumagalli, Andrea Membretti, Carlo Vanetti

Tags

Nessuna tag

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets