architetto firma ora

CHIEDIAMO UN PIANO STRAORDINARIO DI RECUPERO,ADEGUAMENTO STATICO o DEMOLIZIONE E RICOSTRUZIONE DI TUTTI GLI EDIFICI SCOLASTICI ITALIANI

Chi ha avuto modo di seguire la trasmissione " PRESA DIRETTA " su Rai 3 questa sera ,a cura del bravo giornalista Iacona capirà l'urgenza di questa petizione .
In questi giorni in cui siamo bombardati da notizie giornalistiche che ci fan intravvedere come si possano gonfiare le spese per il mancato G8 della Maddalena ,realizzando l'albergo ( non finito ) più caro del mondo , questa trasmissione mi ha fatto veramente arrabbiare . Chi non l'avesse vista dovrebbe cercarla nei prossimi giorni sul sito della RAI ,perchè è veramente istruttiva .
Iacona ci ha mostrato lo stato delle scuole italiane di ogni ordine e grado ,pubbliche e paritarie , localizzate in molte parti d'Italia...Drammaticamente è apparso chiaro che ci sono due Italie : c'è la Milano delle scuole paritarie di eccellenza ,con rette annuali dai 6.000 ai 9.000 euro ,ove già i bimbi della materna parlano inglese ed italiano allo stesso modo ,con scuole medie in cui si consegue la patente europea del PC già a 11-12 anni ,ove si " allevano studenti d'eccellenza " ,che ,a detta dei presidi e degli insegnanti ,saranno i dirigenti del domani ..In questa città la Regione passa a quei pochi privilegiati finanziamenti in " buoni scuola " per un importo doppio di quanto viene erogato alle scuole pubbliche . Così' in queste scuole pubbliche mancano i soldi per pagare i supplenti o gli insegnanti di sostegno ,non si fanno manutenzioni ,non si riparano i termosifoni e,talvolta, i genitori si organizzano al sabato per tinteggiare aule e corridoi.
Poi all'estremità opposta dell'Italia ( con governatori della medesima area politica ) c'è la Sicilia : qui ci sono scuole materne o elementari nelle quali bimbi piccolissimi li abbiamo vista in aula con il cappotto,i guanti ed il berretto . Abbiamo visto bimbi portatori di handicap a cui i tagli del duo Gelmini-Brunetta hanno tolto le insegnanti di sostegno ,bimbi parcheggiati nei corridoi affidati ai bidelli fino a che le madri non li vanno a prendere . Abbiamo visto lo sfacelo totale dell'Istituto Agrario di Messina ,che sta letteralmente crollando o l'Istituto Nautico in cui neppure ci sono le aule sufficienti ,nè palestre,nè laboratori ... Abbiamo,scandalizzati, sentito il dirigente della Provincia ( mi pare di Enna ) dire che " nessuna scuola ha il certificato di agibilità statica e che,se vogliono , i presidi possono chiuderle " aggiungendo ...." se succede qualcosa la magistratura indagherà " .Chiudendo il suo discorso così : " Si sa che l'80 % delle scuole italiane non sono sicure ...ed anche tutti gli edifici pubblici più vecchi "
Quindi : vogliono eliminare la geografia,vogliono diminuire le ore di storia dell'arte ,han licenziato i precari ,gli insegnanti di sostegno ed i presidi si devono pagare i supplenti con fondi della scuola !! E poi l'assessore regionale alla pubblica istruzione della regione Lombardia ha detto : "i genitori hanno facoltà di scegliere fra scuole pubbliche o private !...per questo eroghiamo il buono scuola " Solo che se tu mandi il figlio alla scuola pubblica ti danno il buono solo sotto i 15.000 € di reddito ISEE ,se invece va alla privata puoi stare sotto i 45.000 !

MA STIAMO TORNANDO INDIETRO DI 50 ANNI ,ce ne rendiamo conto ?
EPPURE LA SCUOLA DOVREBBE FORMARE I CITTADINI DI DOMANI .

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
23 / 1000

Firme Recenti

Informazioni

ELENA FEDIDa:
Scuola ed educazioneIn:
Destinatario petizione:
Governo

Sostenitori ufficiali della petizione:
blogger di vari social network

Tags

Nessuna tag

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets