Appello per l’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria contro i tagli del finanziamento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali firma ora

Nelle ultime settimane l’attenzione di tutti quelli che a vario titolo sono interessati alla vita e allo stato di salute della cultura nel nostro paese si è concentrata sul taglio del finanziamento dello Stato agli Istituti Culturali, previsto dal DL per la manovra finanziaria del governo e successivamente stralciato e delegato al Ministro competente.
Con questo documento, L’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria vuole spiegare il significato e il ruolo della ricerca pre- e protostorica , che costituisce una componente unica e originale del panorama culturale italiano: la sola che basi il proprio metodo di analisi e la qualità dei risultati sull’ elaborazione integrata di dati naturalistici e storico- antropologici.
La ricerca copre uno spazio di tempo molto più ampio di quello della storia come viene convenzionalmente intesa: dalla prima comparsa di ominidi sulla terra, circa sei milioni di anni fa secondo i dati più recenti, al successivo sviluppo di processi evolutivi , alla comparsa dell’uomo moderno (la specie alla quale apparteniamo) circa 200.000 anni fa, e alle sue manifestazioni culturali, socio-politiche ed economiche. Negli ultimi decenni il lavoro sul terreno e l’elaborazione dei dati sono sempre più di frequente accompagnati da ricostruzioni sperimentali o virtuali di strutture e attività, con i metodi dell’etno-archeologia e dell’archeologia sperimentale.
Per le fasi più antiche di questo lungo percorso le discipline che contribuiscono alla ricerca sono di ambito naturalistico: geologia, studio dei cambiamenti climatici, paleontologia animale e umana, etologia, paleobotanica, metodi fisico-chimici di datazione. Per le fasi più recenti, fra il paleolitico superiore e l’età del ferro, la ricostruzione si basa su approcci di matrice storico-antropologica che integrano discipline naturalistiche e bioarcheologiche, come l’antropologia fisica, l’archeozoologia, lo studio delle piante domestiche e selvatiche.
La ricerca pre- e protostorica ricostruisce la vita e la storia delle comunità, l’economia, le strutture sociali e i rapporti intercomunitari, e contemporaneamente l’ambiente nel quale vivevano, continuamente trasformato da fattori naturali e antropici. Un terreno di analisi particolarmente fruttuoso riguarda la visione del mondo di queste comunità , che viene messa a fuoco con lo studio di attività di culto, rituali funerari, monumenti figurativi che ne esprimono sinteticamente gli aspetti più significativi, come le statue-stele della Lunigiana e le incisioni rupestri della Valcamonica.
Con l’età del ferro, agli inizi del I millennio a.C., si arriva a definire i precedenti immediati degli avvenimenti riferiti dagli storici antichi: la preistoria recente ricostruisce processi – e qualche volta avvenimenti – che hanno portato alla formazione di Etruschi, Latini, “popoli italici” che hanno lasciato tracce consistenti nella documentazione storica e archeologica.
L’IIPP, fondato nel 1954 da Paolo Graziosi, ha definito il proprio ruolo come punto di riferimento nazionale della preistoria e protostoria italiane: i membri di diritto sono tutti gli studiosi che si occupano professionalmente di preistoria e protostoria nelle università, nelle soprintendenze, nelle regioni e negli enti locali, mentre i collaboratori sono tutti quelli che si occupano della disciplina in vista dell’ingresso nell’attività professionale, o per un interesse non professionale ma nell’ambito della specificità etica e procedurale della disciplina. Sono anche presenti studiosi stranieri qualificati.
La Biblioteca dell’Istituto, la più importante in Italia per l’Arte Preistorica, costituisce un riferimento per tutti gli studiosi, studenti e appassionati della materia.
Le Riunioni Scientifiche annuali, dedicate alla pre- e protostoria di singole regioni o a temi specifici di ricerca, sono da tempo un appuntamento di interesse nazionale e internazionale che riunisce centinaia di studiosi e di appassionati.
Gli Atti delle Riunioni, uno strumento indispensabile di aggiornamento sulla disciplina, sono fra le principali attività editoriali dell’Istituto, insieme alla Rivista di Scienze Preistoriche, ai volumi monografici della collana Origines e a pubblicazioni occasionali.

L’IIPP segue da molti anni una rigorosa politica di finalizzazione delle risorse (puntualmente documentata nei bilanci preventivo e consuntivo annuali) all’editoria, a progetti scientifici di ricerca, a contributi alla ricerca per giovani studiosi, mostre, conferenze. In misura crescente negli ultimi anni sono state incrementate le possibili fonti di autofinanziamento.

Ci rivolgiamo a tutti i cittadini italiani e stranieri che credono al ruolo della cultura come elemento essenziale della civiltà del nostro paese, e agli studiosi e agli studenti che si occupano più direttamente di preistoria e protostoria, per chiedere un aiuto che consenta di conservare alla cultura italiana l’autentico patrimonio che l’IIPP e la sua attività hanno costruito negli anni.

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
827 / 5000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Informazioni

Anna RevedinDa:
Cultura e SocietàIn:
Destinatario petizione:
Ministro per i Beni e le Attività Culturali, On.le Sandro Bondi

Sostenitori ufficiali della petizione:
Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria

Tags

preistoria, protostoria

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets