Appello per l'approvazione della proposta di legge contro la violenza di genere - Regione Sicilia firma ora

Quanto ancora si dovrà aspettare perché la Regione Siciliana approvi la legge contro la violenza di genere?

Da quasi un anno dalla presentazione della proposta di legge regionale “ Norme per il contrasto e la prevenzione della violenza di genere” testo unificato a firma di Adamo, Caronia, Raia, Marziano, De Benedictis e Vinciullo, l’iter legislativo continua ad essere fermo.
Già da marzo 2010 i firmatari della proposta di legge hanno assunto l’impegno di portare il testo in Aula per il voto finale”. Riteniamo sia arrivato il momento di rompere il silenzio e sollecitare i deputati regionali, di qualunque schieramento politico, affinché il testo entri in assemblea regionale, per la discussione e l’approvazione, tenendo bene in mente l’interesse delle donne vittime di violenza.
Sosteniamo il testo innanzitutto per la validità di riconoscere nella violenza di genere una violazione dei diritti umani della libertà e della dignità della persona.
Riconosciamo positivo il ruolo della Regione di assicurare alle vittime della violenza e ai loro figli minori o diversamente abili, un sostegno per consentire loro di recuperare la propria autonoma individualità e di riconquistare la propria libertà, nel pieno rispetto della riservatezza e dell’anonimato, promuovendo iniziative di prevenzione, d’informazione (in collaborazione con gli enti territoriali) e di sostegno anche economico.
Qualificanti punti di forza sono:
* l’inserimento lavorativo della donna vittima di violenza, con l’istituzione di borse lavoro
utilizzabili per un periodo non inferiore a un anno;
* la promozione e il sostegno all’attività dei centri antiviolenza e delle case di accoglienza
con la formazione specifica di operatori;
* l’istituzione dell’Osservatorio Regionale per il contrasto alla violenza di genere con la
raccolta e la pubblicazione dei dati.
La violenza contro le donne è un problema da affrontare con decisione, mezzi e risorse adeguati deve entrare fra le priorità dell’agenda della politica, del governo regionale e delle amministrazioni locali.
Non abbasseremo la guardia e vigileremo affinché la solitudine di tantissime donne, avvolte dalla vergogna di essere state violentate nel corpo, nei sentimenti e nella propria dignità umana, trovi risposte e sostegno da parte delle istituzioni, sfidandole a passare dalle parole ai fatti.
Lucia Rita Storaci, Carmen Castelluccio, Marika Di Marco, Antonella Fucile, Anna Martano, Enza D’Antoni, Sabina Zuccaro, Gabriella Bonincontro, Ilenia Paciello, Giusy Aprile.

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
90 / 5000

Firme Recenti

  • 19 maggio 201290. Simonetta
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201289. Iris
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201288. Ornella Cantin
    Sottoscrivo questa petizione
  • 18 maggio 201287. Sergio
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201286. Altea Giovanardi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201285. Giuditta Barisone
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201284. Arduino
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201283. Osanna
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201282. Adria
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201281. Egeo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201280. Bartolomeo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201279. Ulisse Murrau
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201278. Tulliano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201277. Rino
    Sottoscrivo questa petizione
  • 17 maggio 201276. Liana Rota
    Sottoscrivo questa petizione
  • 04 gennaio 201175. VANILA CERAMI (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 09 dicembre 201074. giuseppina calvo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 02 dicembre 201073. Stefania Festa
    Sottoscrivo questa petizione
  • 01 dicembre 201072. giuseppina cappello (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 28 novembre 201071. MARIA ARDIZZONE (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 28 novembre 201070. caterina campisi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 28 novembre 201069. giuliana maria micalizio
    Sottoscrivo questa petizione
  • 26 novembre 201068. VERONICA CAMPISI (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 25 novembre 201067. francesca cavarra (non verificato)
  • 25 novembre 201066. Patrizia Dugo (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 25 novembre 201065. Paola Scollo
    Sottoscrivo questa petizione
  • 25 novembre 201064. Roberta
    Sottoscrivo questa petizione

vedi tutte le firme

Informazioni

Francesca La SpadaDa:
Politica e GovernoIn:
Destinatario petizione:
Deputati Regionali Sicilia

Sostenitori ufficiali della petizione:
Lucia Rita Storaci, Carmen Castelluccio, Marika Di Marco, Antonella Fucile, Anna Martano, Enza D’Antoni, Sabina Zuccaro

Tags

adamo, benedictis, caronia, legge, marziano, raia, regione, sicilia, vinciullo, violenza

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets