ALTRI SPRECHI PUBBLICI CHE NON SAPRAI firma ora

La RAI finanzia la produzione di cinema, fiction, documentari utilizzando risorse che, provenendo dal canone, sono pubbliche e dunque vostre.

Eppure molte delle fiction prodotte da società italiane vengono realizzate all’estero.
Un prodotto girato all’estero porta lavoro e ricchezza al di fuori dell’Italia, e se questi soldi provengono dalla RAI, i contribuenti oltre al canone pagheranno maggiori tasse per compensare il minor gettito fiscale, i mancati contributi dei lavoratori e anche per non avere ricevuto alcun beneficio in termini di “economia generata”.

Un film o una fiction sono come una piccola fabbrica che coinvolge mediamente circa 50-70 lavoratori di set, nonché un numero rilevante di figurazioni, e ha necessità di strumentazioni tecniche particolari, di strutture (teatri di posa) o di luoghi nei quali girare, di alberghi, ristorazione, trasporti, mezzi tecnici da affittare sul posto, e la lista potrebbe proseguire a lungo.

Ad esempio “Terra ribelle”, ambientata nella Maremma toscana e girata in Argentina, ha prodotto una perdita stimabile di:

2.160.000 euro di reddito ai lavoratori
2.103.156 euro all’industria
1.975.824 euro all’erario

Per un totale di 6.238.980 euro.

Ecco quanti dei vostri soldi sono andati all’estero:

”Paura d’amare” (Serbia) “David Copperfield” (Rep Ceca)
“Scusate il disturbo” (Argentina) “Di Vittorio” (Bulgaria)
“Sui tuoi passi” (Berlino) “Un caso di coscienza 4” (Bulgaria)
”S. Agostino” (Tunisia) “Lo scandalo del Banco Romano” (Serbia)
“Zodiaco 2” (Praga) “Mi ricordo Anna Frank” (Ungheria)
“Paura di amare 1” (Belgrado) “Dietro il corsetto”
“Commissario Nardone” (Serbia) “Il segreto dell'acqua”
“Un pugno e un bacio” (Argentina) “Tutti i padri di Maria” (Argentina)
“Il Restauratore” (Belgrado+Serbia) “Il generale della Rovere” (Sofia Bulgaria)
“Anita” (Portogallo+Bulgaria) “Olimpiadi nascoste”
“Maria” (Tunisia) “Santa Barbara” (Tunisia)
“K2” (Austria)

Fate voi un rapido calcolo…

Chiediamo di sottoscrivere questa denuncia per sensibilizzare il Parlamento affinché i lavori finanziati dalla RAI vengano prodotti in Italia.

info: contatticlic@gmail.com

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
631 / 5000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Informazioni

Tags

cineaudiovisivo, cinema, delocalizzazione, fiction, lavoratori, lavoro, rai, risorse pubbliche, sprechi, tasse

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets