AIUTIAMO QUESTA POVERA DONNA !!! firma ora

QUESTA IN SINTESI E' LA STORIA DELLA PERSONA PER LA QUALE ABBIAMO CHIESTO UN AIUTO ATTRAVERSO UNA COLLETTA IN DENARO AGLI AMICI E AMICHE DI FACEBOOK CHE SI ISCRIVONO AL "CLUB DELL'AMICIZIA E SOLIDARIETA'"

UN DOCUMENTO PIU' COMPLETO L'HANNO RICEVUTO LE ISTITUZIONI LOCALI E ALCUNI PERSONAGGI POLITICI CHE NON HANNO MOSSO UN DITO...
INDIFFERENZA TOTALE !!!

Ebbene vengo a raccontare la vicenda drammatica che sto vivendo. Da circa tre anni sono stata operata all'alluce valvo che mi ha procurato una serie di complicazioni che si sono scatenate una dietro l'altra, l'ultima delle quali è stata una trombo embolia polmonare venosa profonda. Sono stata ricoverata in UTIC per 8 giorni e altri 20 in cardiologia, poi il nulla... niente più assistenza! Ma diciamo pure che fin qui tutto "normale": sappiamo bene che la mala Sanità è all'ordine del giorno! Purtroppo il fatto grave è che sono disoccupata, sono separata e ho due figli un maschio e una femmina "CHE DOVREI" mantenere, ma la mia condizione di salute non lo permette perché non posso più lavorare, ragion per cui subisco una ulteriore umiliazione, quella che l'unica fonte di reddito proviene proprio da uno dei miei figli, la femmina, la piccola che vive con me: pensate io sono a suo carico ed è lei che risulta capo famiglia! Naturalmente il suo reddito è minimo 750€ al mese che se ne vanno in un attimo. Solo per l’affitto pago 560€ e il resto non copre bollette varie, spesa alimentare e medicinali.
Sono disoccupata perché, dopo essermi ammalata, al mio rientro il datore di lavoro non mi ha pagato per ben 7 mensilità dopodichè è scomparso nel nulla: naturalmente adesso sono in causa contro di lui. In passato ho anche lavorato nel SETTORE DELLA SALUTE, mi sono sempre adoperata per gli altri specie i sofferenti, e non so quante persone ho aiutato nella malattia, assistendole e curandole amorevolmente, ma il destino con me non è stato riconoscente.
Ora che ho bisogno di una adeguata assistenza sono abbandonata da tutti, il ben servito è che la malattia mi sta uccidendo!
Si capisce bene che, in queste condizioni, non posso trovare un’altra occupazione, e senza una occupazione e con una malattia invalidante a 47 anni, potrei solo stare sotto un ponte ad aspettare la morte. Il mio primo bisogno è quello di ottenere un alloggio in affitto da parte del Comune che, invece, pensa a spendere quote di denaro pubblico per passatempi di lusso a favore di extracomunitari: vedi piscina e assistenza gratuita per loro e tutto a carico della collettività. Segno evidente che tutta questa generosità ha solo lo scopo di ottenere consensi politici, dimenticandosi delle priorità e dei bisogni dei cittadini Italiani. QUESTO NON E’ RAZZISMO! è semplicemente una critica per indurre chi è al potere ad adottare il buon senso. TUTTI devono essere aiutati ma ciò deve essere fatto in modo razionale e corretto e, soprattutto, SENZA DISCRIMINAZIONI !
Mi sono rivolta, alle Istituzioni Locali a destra e a manca e non dico quello che mi è stato risposto dall’Ufficio competente e Servizi Sociali; ho presentato decine di documenti e certificazioni circa la mia malattia, ma senza alcun risultato. Sto facendo di tutto per aver una pensione di invalidità dall’INPS ma, come si sa, per ottenere una miseria i tempi sono biblici! E, per dirla tutta, credo proprio mi spetterebbe addirittura l’accompagnamento!
Il mio caso come si può fin qui intuire è DISPERATO!
La mia vita è relegata in una sedia con il rischio costante di morire! Da un momento all'altro si possono distaccare emboli dalla parte malata e colpire il mio cuore o addirittura il cervello. Ho già avuto un infarto polmonare proprio a causa di questi emboli. In conseguenza a questo mi hanno fatto un intervento per un inserimento di filtro cavale dalla giugulare all'addome per tenere sotto controllo l'eventuale distacco di altri emboli, non ho più la possibilità di deambulare, non posso più dormire e il sonno è diventato un incubo perenne, si può immaginare che uno stato del genere può produrre solo una forte depressione, e i medicinali che ingerisco in quantità industriale distruggono tutti i miei organi vitali e sono in uno STATO DI DEPRESSIONE FORTISSIMO E PERICOLOSO!!! Cerco di andare avanti solo per il bene immenso che ho per le mie creature ma la disperazione è davvero tanta che temo possa prendere il sopravvento! Chiedo un AIUTO !! Lo chiedo da chiunque può farlo!!
Il mio grido di disperazione non è vittimismo! E’ una reale e COMPROVABILE situazione difficilissima da risolvere con le sole proprie forze.
La mia tenacia è dettata dalla consapevolezza che ho dei DIRITTI che non mi vengono concessi e allora lotto con tutte le mie flebili forze per ottenerli!
CHIEDO AIUTO !! … alle Istituzioni, alla Legge!
Il mio grido lo consegno ai Media e alle TV.
Lunedì, 5 aprile c.a., sono stata ricoverata d’urgenza. Non riuscivo più a respirare e hanno dovuto mettermi ossigeno! La pressione arteriosa era altissima e ho rischiato un ictus. Ormai anche il mio fegato è ingrossato e ha valori altissimi!
IN CASA SONO SOLA! … La mia unica compagna è la PAURA che possa partire un embolo da un momento all’altro.
Vorrei aggiungere un’ultima cosa: sappia che ho dovuto VENDERE la maggior parte dell’arredamento per andare avanti qualche giorno … ho venduto tutto per 150 miserabili euro!
Ora mi sono rimasti solo il letto e la cucina.
Sono sola e le uniche persone che mi aiutano sono le amiche e gli amici del Social Network Facebook che hanno avuto questa iniziativa per ottenere un minimo di attenzione sul mio caso. Spero che venga presa in seria considerazione questa mia richiesta e sono sicura che potrà servire anche ad altri casi come il mio e anche peggio del mio, e che la conoscenza e la divulgazione di queste situazioni faccia in modo che non si ripeta mai più l'ABBANDONO da parte delle Istituzioni dei propri cittadini.

Ringrazio sentitamente tutti coloro che si adopereranno a risolvere il mio disperato caso.

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
45 / 50000

Firme Recenti

vedi tutte le firme

Informazioni

GIOVANNI GAZZARRIDa:
Politica e GovernoIn:
Destinatario petizione:
PUBBLICO

Sostenitori ufficiali della petizione:
CLUB DELL'AMICIZIA E SOLIDARIETA'

Tags

Nessuna tag

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets