Tulli, Nocentini: sospenderne due per zittirne cento - sign now

Tulli, Nocentini: sospenderne due per zittirne cento.

A seguito della sospensione del consigliere comunale Marco Tulli e dellassessore Ilario Nocentini, esprimiamo il nostro sconcerto per la decisone presa dal sindaco di Arezzo Giuseppe Fanfani. Attraverso lo strumento della sospensione si mina il diritto di libera espressione democratica e si tenta di stroncare sul nascere legittime opinioni dissenzienti allinterno della coalizione di centrosinistra. Non si и riusciti ad ottenere ciт con la recente verifica di maggioranza, ci si prova adesso attraverso uno strumento di dubbia legittimitа.

Il monumento ai caduti diventa solo uno strumento per tentare di ottenere questo: fagocitare nellimperante appiattimento ideale e morale, soggetti politici, persone, che cercano in modo faticoso e coerente di ribadire idee fondanti del proprio agire politico.

Se questo avvenisse verrebbe negato non solo il significato profondo dell'essere in democrazia ma, anche e soprattutto, il diritto-dovere di ogni cittadino, quello cioи di costruire, attraverso il dibattito e la libera espressione del pensiero, una strada aperta verso una societа migliore e piщ giusta.

Nel merito della questione monumento si monumento no: crediamo sinceramente che il modo migliore per rendere omaggio a uomini morti non sia quello di innalzare monumenti in loro memoria. Dietro al monumento cи sempre una retorica che sottende interessi e strumentalizzazioni, da che mondo и mondo. In piщ, aldilа della retorica del monumento in questione, ci sta la tragedia reale di una guerra in atto, ricordiamolo, di aggressione ingiustificata, oltre che feroce e disumana. A questa guerra di occupazione e questo lhanno dichiarato tutti coloro che non hanno permesso il rifinanziamento della missione in Iraq, ovvero tutti i parlamentari dellUnione- che sta provocando centinaia di migliaia di vittime, in gran parte civili, ha partecipato anche lItalia. A tutte queste vittime - tra le quali anche i carabinieri italiani - della cui morte lItalia и stata, di fatto, corresponsabile, va il nostro umano rispetto. A tutte le persone che in questo momento stanno morendo a causa di guerre, a chiunque in questo momento и sotto il fuoco di armi occidentali (parte delle quali made in Italy, non ce lo dimentichiamo), mentre stiamo scrivendo, mentre stiamo polemizzando, non importerа mai nulla di una inutile operazione politica locale. Il rispetto per la vita non si afferma innalzando monumenti ma rifiutando, in assoluto, la guerra e tutte quelle pratiche che, in modo mistificatorio, sono presentate come azioni a difesa della pace (guerre preventive, interventi militari-umanitari ecc.).

Esprimendo solidarietа a Marco Tulli e Ilario Nocentini, auspichiamo che cali al piщ presto un velo pietoso su questa vicenda, della quale, alla luce delle vere, reali tragedie in atto, non ne sentivamo assolutamente il bisogno.

Cи assoluto bisogno invece, come sostenuto da Tulli e Nocentini, che si apra un immediato dibattito sulle gravi conseguenze delle guerre in atto nel pianeta e sul ruolo politico che lamministrazione comunale di Arezzo dovrebbe assumere nel perseguire reali e concrete politiche di Pace.

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in, otherwise register an account for free then sign the petition filling the fields below.
Email and the password will be your account data, you will be able to sign other petitions after logging in.

Privacy in the search engines? You can use a nickname:

Attention, the email address you supply must be valid in order to validate the signature, otherwise it will be deleted.

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Shoutbox

Who signed this petition saw these petitions too:

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in

Comment

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Goal
0 / 50

Latest Signatures

No one has signed this petition yet

Information

Derek HuffmanBy:
SportIn:
Petition target:
Sindaco di Arezzo

Tags

No tags

Share

Invite friends from your address book

Embed Codes

direct link

link for html

link for forum without title

link for forum with title

Widgets