Piano Cave di Bergamo: troppi ritardi, troppi volumi e soprattutto troppi conflitti di interesse. Pagnoncelli dimettiti ! sign now

Dal 2004 Bergamo aspetta il suo Piano Cave, fondamentale documento che regolerà per i prossimi 10 anni lapprovvigionamento di sabbia, ghiaia e lapidei, stabilendo quanto, come e dove i cavatori potranno scavare. Dovrebbe essere redatto per permettere di estrarre materiale nel rispetto del territorio, dell'assetto idrogeologico e del paesaggio nonché della trasparenza, irrinunciabile in qualsiasi atto pubblico e ancor di più quando sono coinvolti interessi economici di grosse entità.

I rapporti esistenti tra l'Assessore regionale allambiente Marco Pagnoncelli, la società della sua famiglia (SPI Srl), e uno dei maggiori cavatori della provincia di Bergamo (il Gruppo Locatelli) mettono a nostro avviso in discussione la credibilità di questo Piano nel quale il Gruppo Locatelli ha voluminosi interessi (5,8 milioni di metri cubi direttamente o tramite società partecipate e 3,5 milioni di riserve).

Il possibile conflitto di interessi mette a repentaglio non solo la credibilità del Presidente Formigoni e della sua Giunta ma anche e soprattutto quella del Consiglio Regionale che si accingerà, prima o poi, a votare il Piano Cave della Provincia di Bergamo.

Del resto, fu lo stesso Assessore Pagnoncelli a confermare il conflitto di interesse quando decise di non partecipare alla Giunta del 22 maggio 2005 che approvò il Piano Cave. Al tempo era Assessore all'Artigianato e referente per la Provincia di Bergamo. E 5 anni prima, il 25 settembre 2005, la Lega Nord aveva presentato un ordine del giorno al Consiglio Comunale di Bergamo per chiedere la revoca dell'allora Assessore Comunale Marco Pagnoncelli, a causa di alcuni dei conflitti d'interesse sopra elencati.

Ancora oggi, l'Assessore Pagnoncelli risulta Procuratore Sociale e Direttore Tecnico di una società con sede presso il suo stesso ufficio, e di proprietà dei suoi due fratelli, che partecipa insieme al Gruppo Locatelli in unazienda costituita soltanto nel gennaio del 2006.

Risolvere ogni possibile conflitto di interesse è necessario per restituire credibilità a un Piano Cave ormai ridicolo tranne che nei volumi, che per quanti sono non cè niente da ridere.

Per queste ragioni chiediamo al Presidente Formigoni di revocare Marco Lionello Pagnoncelli dall'incarico di Assessore.

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in, otherwise register an account for free then sign the petition filling the fields below.
Email and the password will be your account data, you will be able to sign other petitions after logging in.

Privacy in the search engines? You can use a nickname:

Attention, the email address you supply must be valid in order to validate the signature, otherwise it will be deleted.

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Shoutbox

Who signed this petition saw these petitions too:

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in

Comment

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Goal
0 / 50

Latest Signatures

No one has signed this petition yet

Information

Cathy ShermanBy:
City LifeIn:
Petition target:
Presidente Roberto Formigoni e Assessore Marco Pagnoncelli

Tags

No tags

Share

Invite friends from your address book

Embed Codes

direct link

link for html

link for forum without title

link for forum with title

Widgets