Petizione Comuni Ecologici sign now

Per maggiori informazioni sui proponenti: www.volontapopolare.it

Avere comuni ecologici si può. I padovani sono un passo avanti, Padova è un passo avanti. Ci sono altri lodevoli esempi, ma sono rare eccezzioni e non la regola come dovrebbe essere. A Padova si respira meglio, le emissioni di Co2 nell'atmosfera sono inferiori e la cosa si riflette positivamente sul bilancio comunale. Un successo su tutti i fronti. Perchè allora anche gli altri comuni non si danno una mossa? Per pigrizia amministrativa, mancanza di iniziativa, incompetenza in materia e per rapporti economici consolidati avversi al cambiamento. Ma questo non è quello che vogliono i cittadini dai loro amministratori: vogliono città vivibili e respirabili, volgiono porre un freno alla crescita esponenziale delle imposte comunali negli ultimi anni. Per questo i sottoscrittori di questa petizione chiedono che tutti i comuni diano attuazione a piani di efficienza energetica ispirati all'esperienza di Padova, premiata da Legambiente per "l'innovazione amica dell'ambiente", avendo tagliato i costi energetici e ridotto l'impatto ambientale dell'amministrazione pubblica.

Gli interventi da realizzare sono (i dati citati si riferiscono alla sola Padova):

1.Patrimonio edilizio comunale: valutazione dell'efficienza energetica degli edifici (asili nido, scuole materne, scuole elementari, scuole medie, edifici pubblici, edifici amministrativi, palestre). Il principale intervento consiste nella sostituzione delle caldaie a gasolio con caldaie a gas metano: esso evita l'emissione annua in atmosfera di 154 kg di polveri sottili e di 5.270 t di anidride carbonica. Per quanto riguarda l'efficienza termica degli edifici ulteriori interventi consistono nella coibentazione delle pareti, nella corretta regolazione degli impianti di riscaldamento (accensioni e spegnimenti programmati delle caldaie tramite termostati) e nell'utilizzo di pannelli solari termici: in questo ambito il potenziale di risparmio energetico annuo offerto complessivamente dagli edifici é stimato nel 35\%, pari a 8.200.000 kWh. Per quanto concerne l'efficienza elettrica, il potenziale di risparmio annuo degli edifici analizzati ammonta a circa il 16\%, pari a 500.000 kWh (grazie all'installazione di pannelli fotovoltaici e all'acquisto dell'energia elettrica sul mercato libero).

2. Impianti di illuminazione pubblica: i principali interventi riguardano la sostituzione di lampade a bassa efficienza con lampade ai vapori di sodio, la sostituzione di trasformatori a bobina mobile con alimentatori statici di nuova tecnologia e l'installazione di variatori di flusso per la riduzione del flusso luminoso nella seconda parte della notte. Tali interventi riducono il consumo annuo di energia elettrica del 36\% ed evitano l'emissione annua in atmosfera di 4.318 t di anidride carbonica: il risparmio energetico annuo ammonta a circa 6.500.000 kWh.

3. Impianti semaforici: i semafori utilizzano attualmente lampade ad incandescenza. L'intervento individuato prevede la sostituzione delle lampade ad incandescenza da 100 W con lampade a LED da 15 W: esso riduce il consumo annuo di energia elettrica dell'85\% (il risparmio energetico annuo ammonta a 290.000 kWh) ed evita l'emissione annua in atmosfera di 190 t di anidride carbonica.

4. Parco automezzi comunali: riguardo le autovetture e i veicoli commerciali destinati a consistenti percorrenze annue acquistare veicoli a metano o bifuel (benzina e metano) per il rinnovo del parco mezzi più vecchi e a trasformare in bifuel i veicoli a benzina già in uso di recente immatricolazione. La sostituzione/trasformazione di automezzi a benzina con veicoli a doppia alimentazione (il 40\% dei veicoli del Comune con percorrenza media annua di 15.000 km) permette di ridurre le emissioni di CO del 75\%, quelle di COz del 26\% e il potenziale di formazione di ozono di quasi l'80\%, mentre le emissioni di particolato dei motori a metano sono del tutto trascurabili. Riguardo le autovetture, i piccoli veicoli commerciali, i motocarri e i ciclomotori ormai obsoleti e con basse percorrenze annue, il Comune é intenzionato a sostituirli con analoghi modelli a trazione elettrica. Gli interventi previsti evitano complessivamente l'emissione annua in atmosfera di quasi 12.000 t di anidride carbonica.

Benefici ambientali:
- minor consumo energie non rinnovabili;
- diminuzione scarichi inquinanti;
- riduzione rifiuti prodotti;
- ricorso energie rinnovabili;
- minor consumo materie prime;
- ricorso a risorse locali;
- miglior uso infrastrutture esistenti;
- minor ricorso a trasporto e logistica.

L'ambiente è in crisi, e i bilanci comunali anche. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità il 20\% della mortalita' nel nostro Paese e' legato proprio all'ambiente 'malato', l'effetto serra è diventato un'emergenza mondiale. Con la salute della gente non si può scherzare. La tecnologia c'è, esperienze di successo come Padova e Novara (roccolta differenziata al 69\%), anche. I sottoscrittori chiedono alle amministrazioni locali di intervenire con la massima urgenza.

Importante: inserici nome e cognome, altrimenti la tua firma sarà nulla

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in, otherwise register an account for free then sign the petition filling the fields below.
Email and the password will be your account data, you will be able to sign other petitions after logging in.

Privacy in the search engines? You can use a nickname:

Attention, the email address you supply must be valid in order to validate the signature, otherwise it will be deleted.

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Shoutbox

Who signed this petition saw these petitions too:

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in

Comment

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Goal reached !
100 / 100

Latest Signatures

  • 25 November 2015100. Alessandra V
    I support this petition
  • 17 October 201599. Del Signoreg
    I support this petition
  • 30 August 201598. Alberto A
    I support this petition
  • 05 August 201597. Michele B
    I support this petition
  • 01 August 201596. Marco G
    I support this petition
  • 23 July 201595. Loredana S
    I support this petition
  • 08 April 201594. Giancarlo O
    I support this petition
  • 05 April 201593. Laura Z
    I support this petition
  • 29 March 201592. Massimo M
    I support this petition
  • 23 March 201591. Dario F
    I support this petition
  • 14 March 201590. Riccardo Eriop
    I support this petition
  • 11 January 201589. Luca B
    I support this petition
  • 25 November 201488. Mauro C
    I support this petition
  • 21 November 201487. Luisella G
    I support this petition
  • 30 October 201486. Alessio C
    I support this petition
  • 23 September 201485. Andrea C
    I support this petition
  • 28 August 201484. Codecasa E
    I support this petition
  • 01 August 201483. Lorenza C
    I support this petition
  • 19 July 201482. Marcantonio G
    I support this petition
  • 03 May 201481. Pellizzari M
    I support this petition
  • 21 April 201480. Elia Pitts
    I support this petition
  • 15 February 201479. Sergio Chan
    I support this petition
  • 24 January 201478. Saul G
    I support this petition
  • 16 January 201477. Pietro P
    I support this petition
  • 30 December 201376. Luigi M
    I support this petition
  • 17 December 201375. Mauzer Hayes
    I support this petition
  • 26 October 201374. Chiara O
    I support this petition

browse all the signatures

Information

Casey NunezBy:
MusicIn:
Petition target:
Al Ministro dell'Ambiente, ai Presidenti di Camera e Senato, al Presidente dell'ANCI

Tags

No tags

Share

Invite friends from your address book

Embed Codes

direct link

link for html

link for forum without title

link for forum with title

Widgets