NO ALLA CENTRALE! sign now

AL MINISTRO DELLAMBIENTE E
DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE
ROMA

AL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
ROMA

ILL.mi,
come riportato più volte in questi mesi dai mass media il territorio del Comune di Modugno è interessato dalla realizzazione di una centrale elettrica a turbogas di rilevanti dimensioni e di notevole impatto sulla salute, sullambiente e sulla vocazione del territorio.
La realizzazione dellimpianto è fortemente contrastata sia dalla collettività locale (nr. 6 cortei di protesta ai quali complessivamente hanno partecipato più di 15 mila cittadini), che dallAmministrazione Provinciale di Bari (Seduta Consiliare del 28/03/07) che dallAmministrazione comunale Modugnese (ultimo parere di contrarietà evinto dalla Delibera del Consiglio Comunale del 12.12.2006), che ravvisano pregnanti ragioni ostative connesse alla tutela di interessi di rilievo costituzionale.
Per di più, il complessivo iter autorizzatorio governato dal Ministero delle Attività Produttive al di fuori di un effettivo dialogo con le realtà locali appare viziato da una serie di patologie che anche il Comune di Modugno ha inutilmente evidenziato nelle competenti sedi amministrative, senza esiti significativi.
Per tale ragione, lAmministrazione Comunale ed i cittadini modugnesi, con i componenti del Comitato Cittadino Pro Ambiente, nato spontaneamente con il solo scopo di difendere il territorio modugnese dallo scempio ambientale, manifestano la propria contrarietà a questo progetto:
il nostro territorio, a vocazione agricola, è oggi uno tra i più inquinati dEuropa!
E nostra convinzione, avendone avuto contezza da studi scientifici, che questa centrale aumenterà linquinamento atmosferico ed il livello di polveri fini, responsabili a lungo termine di malattie respiratorie: Modugno ha già oggi, anche il triste primato, in provincia di Bari, di gravi incidenze di malattie TUMORALI.
Nel nostro territorio è, oltretutto, presente una delle Zone Industriali più estese dEuropa che, quotidianamente, brucia metri cubi di gas e centinaia di migliaia di tonnellate di olio.
La Puglia, inoltre, produce più energia di quanto ne consuma (58,1 \% fonte GRTN), dunque non vi è una certificata necessità di questo ulteriore insediamento altamente inquinante per le emissioni di polveri sottili (nanoparticelle), che sta sorgendo a poche migliaia di metri dai centri cittadini di Modugno (2 Km.), di Palo del Colle (2 Km.), di Bitonto (2 Km.), di Bitetto (4 Km.), dallAeroporto di Bari/Palese (1 Km.), dallospedale San Paolo di Bari (1,8 Km.) e dalla scuole elementare Don Milani di Modugno (1 Km.), realtà che non sono state tenute per nulla conto in sede di autorizzazione con prescrizioni (V.I.A.) rilasciata in data 28/06/2004 nr. 55/09/2004 dal MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODITTIVE.
La Puglia, quotidianamente, fa, dunque, la sua parte per quanto riguarda la produzione di energia in Italia!
I cittadini, allarmati, e, dunque, molto preoccupati delle conseguenze che tutto ciò potrà causare, per giunta mai interpellati, non vogliono questa centrale sul loro territorio!
CONSIDERATO che la posta in gioco è la salute e la sicurezza dei cittadini, allarmati dalle ripercussioni negative che questo impianto potrà avere sul loro futuro e, soprattutto, su quello dei nostri figli già abbondantemente colpiti da anni di negligenza ambientale (si ricorda che la Puglia non si è ancora dotata di un Piano Energetico Ambientale Regionale);
NEL RISPETTO dellarticolo 54 della Costituzione Italiana;
CONSIDERATI fondamentali gli articoli 2, 3, 9, 32, 41, e 42 della Costituzione Italiana;
LETTO lart. 23 del D.Lgs. 334/99, del tutto inapplicato;
LETTO il D.Lgs. 18 febbraio 2005, n. 59;
ALLA LUCE, inoltre, dei numerosi studi internazionali che dimostrano la pericolosità di detti impianti;
CONSIDERATA la mancanza di un Piano Energetico Ambientale Nazionale e Regionale;
CONSIDERATE le prescrizioni emesse in sede di V.I.A. a tuttoggi per lo più rimaste inevase da parte della ditta Sorgenia S.p.A.;

CHIEDIAMO alle S.V.
che vengano urgentemente sospesi i lavori di insediamento della centrale termoelettrica a turbogas da circa 750 Mw della ditta Sorgenia S.p.A., fino a quando non sarà stata effettuata dagli organi competenti il riesame dell'iter autorizzatorio.

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in, otherwise register an account for free then sign the petition filling the fields below.
Email and the password will be your account data, you will be able to sign other petitions after logging in.

Privacy in the search engines? You can use a nickname:

Attention, the email address you supply must be valid in order to validate the signature, otherwise it will be deleted.

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Shoutbox

Who signed this petition saw these petitions too:

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in

Comment

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Goal reached !
868 / 100

Latest Signatures

  • 11 December 2015868. Gianpaolo D
    NO TURBOGAS!!!
  • 03 December 2015867. Pinuccio M
    L'energia è per l'uomo non l'uomo per Energia (Sorgenia).
  • 21 November 2015866. Giovanni A
    Il vero obiettivo da perseguire è l'efficienza energetica
  • 14 November 2015865. Giuseppe P
    I support this petition
  • 14 November 2015864. Giuseppe C
    CONTRO l'invasione dei speculatori economici a FAVORE della difesa dei cittadini
  • 09 November 2015863. Franco Gentry
    I support this petition
  • 07 November 2015862. Angela F
    I support this petition
  • 30 October 2015861. Maria L
    I support this petition
  • 29 October 2015860. Francesca Z
    I support this petition
  • 26 October 2015859. Stefano P
     
  • 20 October 2015858. Gim Buck
    I support this petition
  • 26 September 2015857. Lucia I
    I support this petition
  • 25 September 2015856. Doriana Guerra
    I support this petition
  • 21 September 2015855. Michele Dit
    I support this petition
  • 19 September 2015854. Volpe Annav
    I support this petition
  • 15 September 2015853. Francesca Sparks
    I support this petition
  • 10 September 2015852. Flavia F
    I support this petition
  • 05 September 2015851. Gianluca Giles
    Per poter realizzare un impianto di tali proporzioni e rilevanza non è pensabile non coinvolgere direttamente i cittadini, primi fruitori di quel territorio, i quali hanno assolutamente il diritto di partecipare attivamente ai processi decisionali . Solo
  • 26 August 2015850. Annapaola S
    I support this petition
  • 24 August 2015849. Ottavia Edwards
    I support this petition
  • 14 August 2015848. Francesco A
    I support this petition
  • 12 August 2015847. Michele G
    "...gli inceneritori provocano desertificazione..." l'Italia ha problemi di occupazione, la scelta di costruire la centrale in una zona industriale è quanto meno sbagliata, si rischia di far chiudere aziende o costringere i lavoratori a rischiare la propr
  • 28 July 2015846. Domenico G
    I support this petition
  • 27 July 2015845. Nicola Hicks
    I support this petition
  • 26 July 2015844. Massimo R
    indovinello:in una scala da 0 a 100 quante probabilità ci sono che qualche politico legga questi post?....mumble mumble.......mah..comunque continuiamo fino alla nausea a firmare le giuste petizioni!!!
  • 19 July 2015843. Paolo George
    BASTAAAAAAAAA
  • 18 July 2015842. Valerio M
    I support this petition

browse all the signatures

Information

Ingrid GallagherBy:
People and OrganizationsIn:
Petition target:
Ministro dello Sviluppo Econimico e Attività Produttive e Ministro dell'Ambiente

Tags

No tags

Share

Invite friends from your address book

Embed Codes

direct link

link for html

link for forum without title

link for forum with title

Widgets