Mandiamo PRODI a CASA SUA! sign now

Cari italiani..

siamo arrivati al primo bilancio del governo Prodi dei primi sei mesi di governo...arrivati al nodo della legge Finanziaria, dove sanno andare avanti solo con continui mutamenti alla bozza e per poterla approvare devono solo ricorrere alla FIDUCIA, ovvero l'approvano alla cieca...vergognoso!
Ultima notizia freschissima, come pubblicato dal sito www.corriere.it ( http://www.corriere.it/Media/Foto/2006/11_Novembre/17/6_mesi_Governo.pdf ) sono evidenziate le cose che son state fatte dal governo...mentre sul sito http://giornalettismo.ilcannocchiale.it/ vengono dettagliate le tante bugie raccontate dal governo Prodi, molto simile a quello Berlusconi, (..che almeno lui perт non ha aggiunto tasse al giа super tassato paese), incapace di governare, ma capace solo di aumentare le tasse, quando in campagna elettorale aveva invece promesso di ridurle.

ORA BASTA...MANDIAMOLI A CASA!!!!!!

Non serve che ci governi una classe di politici incapaci...ce ne son migliaia di politici capaci veramente...cambiamo!

Firmate e faremo finalmente qualcosa di buono per far ripartire l'Italia...
Grazie.
Stefano

P.S.:
Sotto potete vedere l'articolo integrale tratto dal sito http://giornalettismo.ilcannocchiale.it/

20 Novembre 2006

SEI MESI DI FREGNACCE

di GV & EsseEmme

Tra Prodi e Berlusconi di differenza ce n'и poca. Ieri ci siamo messi a gironzolare per i giornali on line, e siamo rimasti colpiti da un titolo comparso sul Corriere.it, che parlava di una serie di tabelle mostrate in una conferenza stampa dai ministri Enrico Letta e Giulio Santagata detto Tony. Venti slide, sessantotto pagine di sintesi dell'attuazione del programma, intitolate "Sei mesi di governo". Un dossier su quanto giа fatto e quanto messo in cantiere dall'esecutivo. Insomma, un deciso sforzo comunicativo che fa tornare alla mente i grafici cui fece ricorso Berlusconi quando era a Palazzo Chigi. Con tutta l'ironia che ovviamente all'epoca ne seguм per quelle tabelline un po' artefatte e spesso sballate nei contenuti, oltre che allegramente "ottimiste" sulle previsioni. La cosa carina и che alla fine della conferenza stampa il portavoce di Prodi, Silvio Sircana, rivolto ai giornalisti ha detto: "Potete leggere per le prossime due-tre settimane". E a quel punto non abbiamo resistito: visto che in questo periodo siamo impegnati, meglio cominciare a leggerlo subito (lo potete ammirare anche voi qui), cosм ci portiamo avanti con il lavoro. Subito a pagina 2, sotto il titolo Una pubblica amministrazione di qualitа, leggiamo la voce: Riduzione del 30\% delle indennitа del Presidente del Consiglio e di tutti i ministri. Beh, giusto no? Peccato che non sia vera... Come potete leggere qui, la norma и stata stralciata e modificata, e interesserа solo i ministri che sono anche parlamentari. Bello anche il capitolo "Tagli alle spese per consulenze e per missioni all'estero". Perchй se andate a leggere il documento integrale, vi accorgete che lм non cи traccia in decreti o leggi su tagli alle consulenze. Si parla di tagli generici agli Enti locali, al ministero degli esteri, ma nulla riguardo le consulenze. Sul capitolo riguardante la politica estera, poi, ci sono dei numeri niente male: si intitola "Italia protagonista", e il secondo punto recita: "Rientro del nostro contingente dall'Iraq". Ora, in qualunque modo la pensiate, и difficile definire un'uscita di scena come una cosa da protagonisti. O no? Poi, il governo si vanta di aver fatto il Progetto Cina per migliorare gli scambi e i rapporti con l'estremo oriente. Ebbene, il progetto Cina и unidea diamo a Cesare quel che и di Cesare del precedente governo. Di Berlusconi, avete presente? Dire che sia frutto di questo esecutivo и un po come tagliare i nastri di opere che sono state costruite in venti anni come se si fosse stati i soli artefici del lavoro. Il governo poi si bulla di aver effettuato un "Adeguamento sistematico alle direttive europee". Grazie al piffero. Alle direttive gli Stati membri DE-VO-NO adeguarsi. Hanno ratificato un trattato e ne sono legati. Simpatico anche che il governo si faccia carico di aver "ricominciato il processo di costruzione europea". Ecco, non per essere pedanti, ma la costruzione europea и ferma da giugno, dalla ratifica dellEstonia. A meno che non ci fossero emissari del governo italiano a mettere le schede del sм nelle urne (dopotutto siamo bravi in Italia in questo), non credo che Prodi e ciurma possano prendersene il merito. Sempre in questa spudorata pubblicitа, pagata con il denaro della Presidenza dei Ministri - che dovrebbe invece operare i tagli, secondo quanto dicono - si parla genericamente di "politiche per gli italiani nel mondo", ma si omette di ricordare che I fondi per il rimborso delle spese elettorali nella circoscrizione estero sono incrementati dell1,5\% (sempre dal documento integrale). In pratica, quei milioni di euro che il senatore Pallaro chiedeva a gran voce, dicendo che sennт avrebbe fatto cadere il governo. Insomma, il premier si sta vantando di aver comprato il voto di un senatore. Complimenti.
Ma la cosa piщ divertente di tutte и vedere il governo Prodi vantarsi di aver istituito tutta una serie di fondi per aiutare le categorie in difficoltа: leggiamo a questo punto testualmente da pag. 12 del documento integrale quali sono questi fondi e a quanto ammonta il conquibus. "Istituito il fondo per le politiche della famiglia, finanziato con tre milioni di euro per il 2006 e 10 milioni per il 2007. Istituito il fondo per le politiche giovanili, finanziato con tre milioni di euro per il 2006 e 10 milioni per il 2007. Istituito il fondo per le pari opportunitа, finanziato con tre milioni di euro per il 2006 e 10 milioni per il 2007". Ecco, facciamo due conti: in Italia le famiglie sono 21 milioni, quindi in totale fa 14 centesimi a famiglia. E non и che non abbiamo notato la furbata di aver stanziato piщ soldi nell'anno successivo, cosм si fa sempre in tempo a rimediare...
Comunque, caro Sircana, noi - da persone diligenti - siamo arrivati a leggere qui. Che si fa? Andiamo avanti o ti arrendi?

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in, otherwise register an account for free then sign the petition filling the fields below.
Email and the password will be your account data, you will be able to sign other petitions after logging in.

Privacy in the search engines? You can use a nickname:

Attention, the email address you supply must be valid in order to validate the signature, otherwise it will be deleted.

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Shoutbox

Who signed this petition saw these petitions too:

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in

Comment

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Goal
0 / 50

Latest Signatures

No one has signed this petition yet

Information

Kimberly CaseBy:
SustainabilityIn:
Petition target:
Governo Italiano

Tags

No tags

Share

Invite friends from your address book

Embed Codes

direct link

link for html

link for forum without title

link for forum with title

Widgets