La credibilità della statistica ufficiale è un bene pubblico del Paese sign now

Al Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano
e

Al Presidente del Senato della Repubblica Renato Schifani
Al Presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini
Al Direttore dellEurostat Walter Radermacher
Al Commissario agli Affari economici e Monetari Joaquin Almunia
Al Presidente della COGIS Achille Chiappetti

Questo appello nasce da una forte preoccupazione per il futuro della statistica ufficiale e dellIstat. Mercoledì 24 giugno il Ministro dellEconomia Tremonti, ripreso dai telegiornali nazionali allassemblea della Confcommercio, ha affermato: «Voi avete idea di come si fanno le statistiche dal lato dell'Istat sul metodo Eurostat? Con un campione con mille telefonate. Ti chiamano a casa e ti dicono: " Sei disoccupato?"... Risposta: vai a quel paese!. Scrivono: molto disoccupato». Purtroppo non è la prima volta che il Ministro dellEconomia si lascia andare ad affermazioni di questo tipo. In questa occasione, di fronte a milioni di telespettatori, egli ha gettato discredito sullIstat e offeso la professionalità e il lavoro di tutti i ricercatori e tecnici dellIstat e, indirettamente, degli operatori del SISTAN (Sistema Statistico Nazionale) e della comunità scientifica che collaborano con lIstat. Il Ministro ha pesantemente delegittimato la principale rilevazione statistica italiana, condotta dallIstat con i più rigorosi criteri metodologici seguendo le indicazioni degli organismi internazionali, attraverso circa 280mila interviste familiari allanno condotte, nella metà dei casi, faccia a faccia presso il domicilio delle famiglie. In tutti i paesi del mondo le stime delloccupazione e della disoccupazione vengono effettuate attraverso una rilevazione statistica di questo tipo con interviste personali o telefoniche. Inoltre, per definire una persona disoccupata non viene posta una sola domanda, né viene chiesto se è disoccupata. Al contrario, l'accertamento della condizione di disoccupazione viene fatto sulla base di un ampio numero di quesiti volti a rilevare la situazione oggettiva della persona e non la sua percezione. Disoccupato è chi è senza lavoro, lo sta cercando attivamente ed è disponibile a iniziare a lavorare entro due settimane.
Forse il Ministro non si rende conto che le sue affermazioni contribuiscono a minare pesantemente la credibilità complessiva della statistica ufficiale italiana e dellIstat che da sempre rappresenta il principale riferimento statistico accettato e condiviso dallintera collettività? Pensa per caso il Ministro che le sue affermazioni contribuiscano a rafforzare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni?
In una società ed in una economia basate sulla conoscenza, linformazione statistica è un bene pubblico fondamentale ed imprescindibile per ogni decisione collettiva o individuale, economica o sociale. Per tale ragione, linformazione statistica ufficiale viene garantita in tutti i paesi e ordinamenti solo da un soggetto pubblico, credibile e indipendente. Con queste caratteristiche nel nostro Paese lIstat offre una molteplicità di statistiche economiche e sociali ai cittadini, alle istituzioni e agli operatori economici. Indipendenza e autorevolezza sono gli elementi distintivi di un istituto nazionale di statistica: per queste ragioni la delegittimazione dellIstat dovrebbe essere considerata un danno per tutta la collettività.
Uninformazione statistica credibile, condivisa e neutrale è alla base del dibattito democratico. Infatti, lassenza di credibilità nelle statistiche pubbliche crea una situazione di incertezza e confusione che indebolisce la capacità dei cittadini di comprendere e valutare appieno e consapevolmente la situazione economica e sociale. In sostanza, linformazione statistica pubblica attiene alla democrazia ed è, quindi, gravissimo che il Ministro faccia tali dichiarazioni.
Forse il Ministro, nonché professore universitario, ignora come viene effettivamente svolta la rilevazione in oggetto? Oppure getta fango su una istituzione come lIstat per rendere meno credibili i dati da essa prodotti che descrivono una situazione economica di crisi? Fino a quando loccupazione cresceva e la disoccupazione diminuiva egli non ha mai fatto rilievi. Perché?
È grave, inoltre, che egli non sia stato frenato dal pronunciare quelle parole dalla consapevolezza che il costo di tale delegittimazione viene e verrà pagato da tutto il Paese. Screditare non costa nulla ed ha effetti di lungo periodo, mentre costruire la fiducia negli utilizzatori delle statistiche pubbliche comporta anni di faticoso lavoro. Il Ministro ha la precisa responsabilità di accrescere la fiducia nelle statistiche pubbliche e di fare di tutto, nelle sedi opportune, per migliorarle anche con maggiori investimenti in un settore notoriamente sottodimensionato rispetto agli altri Paesi europei. In un paese serio, ad un Ministro non sarebbe consentito di delegittimare la rilevazione statistica pubblica più importante del Paese con affermazioni in contrasto con i fatti.
Ci appelliamo a Lei Presidente, che rappresenta la comunità nazionale al di sopra delle parti per chiederle di preservare la statistica pubblica dalle miopi beghe politiche e di parte e di adoperarsi per assicurare che ci siano un quadro normativo e risorse adeguati a garantire lindipendenza e autorevolezza dellIstat affinché questa istituzione ritrovi la piena fiducia della società e riesca a soddisfare le nuove esigenze informative di cui ha bisogno il Paese.

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in, otherwise register an account for free then sign the petition filling the fields below.
Email and the password will be your account data, you will be able to sign other petitions after logging in.

Privacy in the search engines? You can use a nickname:

Attention, the email address you supply must be valid in order to validate the signature, otherwise it will be deleted.

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Shoutbox

Who signed this petition saw these petitions too:

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in

Comment

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Goal
1000 / 5000

Latest Signatures

  • 20 December 20151000. Francesco R
    I support this petition
  • 14 December 2015999. Raffaele M
    dirigente di ricerca istat
  • 04 December 2015998. Katia M
    I support this petition
  • 03 December 2015997. Monica P
    I support this petition
  • 28 November 2015996. Marina C
    I support this petition
  • 23 November 2015995. Enrico I
    I support this petition
  • 22 November 2015994. Stefano A
    I support this petition
  • 18 November 2015993. Saverio G
    Direttore Coordinamento uffici regionali dell'Istat
  • 06 November 2015992. Alessandra N
    Ricercatore Istat
  • 28 October 2015991. Alessio P
    docente
  • 27 October 2015990. Amanda S
    Rilevatrice ISTAT
  • 21 October 2015989. Giannalisa B
    rilevatore istat
  • 12 October 2015988. Carlo V
    dirigente di ricerca Istat
  • 08 October 2015987. Aldo Des
    I support this petition
  • 28 September 2015986. Assunta C
    I support this petition
  • 22 September 2015985. Francesco B
    I support this petition
  • 21 September 2015984. Laura Z
    I support this petition
  • 11 September 2015983. Vincenzo S
    I support this petition
  • 06 September 2015982. Stefania C
    I support this petition
  • 22 August 2015981. Cataldo G
    I support this petition
  • 08 August 2015980. Alberto A
    I support this petition
  • 04 August 2015979. Silvia B
    I support this petition
  • 03 August 2015978. Roberto S
    ricercatore Istat
  • 01 August 2015977. Daniela V
    ricercatore Istat
  • 30 July 2015976. Angela G
    Cittadina e primo tecnologo Istat
  • 20 July 2015975. Marco F
    dottorando di ricerca - Milano
  • 19 July 2015974. Paolo V
    From the "Fundamental Principles of Official Statistics" adopted by the United Nations Economic Commission for Europe and the United Nations Statistical Commission (http://www.unece.org/stats/archive/docs.fp.e.htm): "Professionalism: To retain trust in of

browse all the signatures

Information

Jimmie BeardBy:
Transport and infrastructureIn:
Petition target:
Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

Tags

No tags

Share

Invite friends from your address book

Embed Codes

direct link

link for html

link for forum without title

link for forum with title

Widgets