FOMENTO RADIOFONICO O SILENZIO PERMANENTE STATICO sign now

"Who knows but that, on the lower frequencies, I speak for you?"
(Ralph Ellison, 'Invisible Man')

IN PAROLE MOLTO POVERE:
Sottopongo alle vostre orecchie e ai vostri occhi un'urlo e una richiesta: quella della revisione globale (suona utopico, lo so) del sistema RADIOFONICO ITALIANO (ossia: riassegnazione legittima delle frequenze e possibilità per NUOVE RADIO di accedere legalmente alla diffusione nazionale,senza trovarsi limitate da una fittizia "libertà" di trasmettere online o attraverso mezzi alternativi).
Perché? Perché da troppo tempo, ormai, lo statuto delle Radio in Italia, è più simile a quello (ben noto) di "Rete4" che a quello che, almeno idealmente, uno stato "democratico" dovrebbe garantire alla propria popolazione; sia per fini d'intrattenimento che di libera informazione.
Il "blocco" più o meno esplicito messo all'uso d' ogni altra possibilità/via d'accesso alla diffusione "ampia" attraverso sistemi quali il DAB e la Radio via Satellite, ha come conseguenza immediata il mantenimento di uno status quo e di un monopolio che rende le programmazioni nazionali (e in alcuni casi locali) piatte,monotone,e soprattutto (peccato quasi mortale) INUTILI.
Non è vero che le persone "non ascoltano la radio" e che la musica (specie la nuova musica,fuori dal mercato ufficiale e dalle leggi sovraimposte dal "marketing") non "vende".
Se l'utenza radiofonica continua a calare è perché la qualità dei prodotti continua a calare.E giustificarsi con un "caso Fiorello" non basta.
In ogni sistema realmente democratico, una voce non basta a garantire creatività e sviluppo. Il fatto che solo pochi emergano, è anzi, una riconferma della monotematicità e del personalismo che soggiace alle strutture così come oggi "ne fruiamo" (o rifiutiamo di fruirne).
Se non conoscete lo stato di cose attuale e siete curiosi di scoprire come stanno davvero le cose, scrivetemi pure: [email protected]
Esiste in Italia un sito molto esaustivo al riguardo, cui non sono però in alcun modo affiliata, che evito pertanto di linkare qui.
Domandatevi comunque se sia vero o GIUSTO, che "Le leggi economiche vincano sempre".E se sia vero o giusto che la selva confusa dei "podcast" (anch'essa concepita per dare un'illusoria idea di pseudo-libertà di parola) continui ad inghiottire persone che avrebbero molte cose nuove da dire e da fare.Persone che,sfortunatamente,non posseggono capitali da investire per soddisfare S.I.A.E. e "mercato".
[I can only add: "Laugh & UNLEARN". That's the key to evolution, in my humble opinion:]

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in, otherwise register an account for free then sign the petition filling the fields below.
Email and the password will be your account data, you will be able to sign other petitions after logging in.

Privacy in the search engines? You can use a nickname:

Attention, the email address you supply must be valid in order to validate the signature, otherwise it will be deleted.

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Shoutbox

Who signed this petition saw these petitions too:

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in

Comment

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Goal
0 / 50

Latest Signatures

No one has signed this petition yet

Information

Bridget McfarlandBy:
Entertainment and MediaIn:
Petition target:
Parlamento Italiano e Autorità Locali e Nazionali Competenti

Tags

No tags

Share

Invite friends from your address book

Embed Codes

direct link

link for html

link for forum without title

link for forum with title

Widgets