appello dalla Cittа di Castellanza sign now

Castellanza, 3 Dicembre 2005



Al Sindaco Maria Grazia Ponti

e p/c: Alla Giunta Comunale

A tutti i Colleghi del Consiglio Comunale

Al Consiglio Direttivo di Cittа Viva



Egregio signor Sindaco,



la nostra scelta di astensione, nella votazione dellultimo Consiglio Comunale, non и stata assunta a cuor leggero. Abbiamo perт deciso di dare un segnale, una sorta di scossa che consentisse una vera e propria sveglia alla Giunta e alla maggioranza che governa la cittа dal giugno 2004.



Noi siamo stati eletti dai cittadini per realizzare il Programma elettorale di CittаViva.



Purtroppo il programma fatica ad essere attuato, esistono contraddizioni e molti ritardi. E se i problemi che stanno provocando questi intoppi non verranno immediatamente affrontati e risolti gran parte del Programma non potrа essere realizzato entro il termine amministrativo.

Certamente sarebbe stato per noi molto piщ comodo far finta di niente, stare al coperto dentro la Maggioranza aspettando tranquillamente il 2009. Se avessimo fatto cosм nessuno di noi sarebbe stato definito traditore, come giа sta avvenendo, e per di piщ qualcuno di noi avrebbe potuto continuare ad occupare posti di potere ricevendo anche il conseguente compenso.



Ma quello che ci sta a cuore non и il quieto vivere e neppure le Poltrone o il Potere, come abbiamo tangibilmente dimostrato, anche se i populisti di questa e quella fazione lo stanno subdolamente insinuando tra i cittadini.

Quello che a noi sta a cuore и il bene della Cittа, rappresentato in questo momento, secondo noi, dal Programma di CittаViva nel quale continuiamo a credere.

Ma noi vogliamo che questo Programma venga realizzato nei fatti non solo enunciato a parole.

La strada che proponiamo di seguire per giungere alla effettiva realizzazione del Programma Amministrativo non puт prescindere da una adeguata pianificazione, da un coerente assetto della giunta, da un potenziamento organizzativo della macchina comunale, da una ritrovata unitа di azione interna alla maggioranza.

Per molti mesi, a fianco del Direttivo dellAssociazione Cittа Viva, abbiamo cercato di condividere questi obiettivi attraverso la cosiddetta verifica che perт и stata vissuta, da parte di alcuni esponenti di Giunta, come una sorta di processo da cui uscire assolti. Non era questo il nostro intento. Noi puntavamo senza i riflettori della stampa o le polemiche della politica - ad esaminare serenamente i ritardi e le difficoltа, a condividere le strategie di rilancio a scegliere unitariamente gli obiettivi di lavoro.

Questo intento и stato totalmente frainteso ed ha giа provocato decine di abbandoni dallimpegno nellAssociazione che ci ha portato al successo nelle elezioni. Ora, dopo che da alcune settimane il disagio и uscito allo scoperto, siamo costretti a chiederLe pubblicamente e ufficialmente limpegno che, nei mesi scorsi, avevamo chiesto in forma meno ufficiale.

Per quanto riguarda lAssociazione, la nostra assemblea di lunedм 28 novembre ha fornito indicazioni che ci auguriamo possano, in futuro, essere tenute in debito conto. Per quanto concerne invece la cittа e lAmministrazione comunale, con la presente Le chiediamo di predisporre, per il prossimo Consiglio Comunale, un Documento di indirizzo sui temi piщ rilevanti per la Cittа.



Ci riferiamo, in particolare, ai seguenti argomenti:



FUNZIONAMENTO DELLA MACCHINA COMUNALE. La macchina comunale ha subмto un forte rallentamento. Il funzionamento e la velocitа di lavoro oggi sono determinati solo dalla buona volontа di qualche dipendente oltre che dalla forza di inerzia con la quale si prosegue il lavoro impostato dallAmministrazione precedente. Le decisioni sono state centralizzate in modo eccessivo, manca la capacitа di pianificare, manca una figura operativa di coordinamento e ciт provoca una crescente deresponsabilizzazione dei dipendenti. Nelle regole di funzionamento interno siamo tornati a modelli di ventanni fa, superati dalle piщ elementari regole di efficienza gestionale e aggiornate direttive sui servizi ai cittadini.



GRANDI OPERE (Case comunali di via S. Giulio, Centro Civico, Casa di riposo). Sono opere decisive e su quasi tutte non и stato nemmeno approvato uno studio di fattibilitа. Conoscendo le procedure della pubblica amministrazione, cи il rischio che nel 2009, i lavori non siano nemmeno cominciati.



SERVIZI SOCIALI. Doveva essere creato, in attuazione della legge, un soggetto unico di gestione sovracomunale dei servizi (Azienda dei servizi di Valle), ma siamo fermi al punto in cui il lavoro era stato lasciato dalla precedente Giunta nй и stato nominato un coordinatore.



PARTECIPAZIONE, VOLONTARIATO, POLITICHE GIOVANILI. In questi due anni il rapporto con gli Oratori e alcune associazioni, sportive e sociali, и stato improntato piщ ad una logica gerarchica che ad una idea di collaborazione paritaria. E stata voluta questa situazione? Oppure puт e vuole essere rimediata?



AZIENDA CASTELLANZA SERVIZI. Per mesi si и detto che il disagio di una parte della maggioranza, sarebbe stato attribuito alle poltrone di Castellanza servizi. Non era vero! In realtа avevamo chiesto che, prima di fare le nomine del nuovo CdA, si discutesse apertamente delle strategie di sviluppo futuro soprattutto rispetto agli altri Comuni della Valle. Ma le proposte fornite dal Presidente Andreazza sono rimaste nel cassetto per 10 mesi ed il Sindaco ha proceduto a nominare come nuovo Presidente una persona estranea a Castellanza e alla sua azienda. Perchй? E soprattutto: quale sarа il futuro della nostra azienda?



RAPPORTI SOVRACOMUNALI. In questanno lunica relazione sovra-comunale coltivata e ricercata dallAmministrazione comunale, и stata quella per la partecipazione al Palio della Valle. Bene, ma le prioritа erano altre. Castellanza и ormai tagliata fuori dal dibattito e dalle strategie in atto su realtа forse sconosciute alla grande maggioranza dei cittadini, ma importantissime per il futuro della nostra area. Parliamo di ACCAM (Consorzio rifiuti), PTCP (Piano territoriale di coordinamento provinciale), Piano provinciale dei rifiuti, PISL (Piano integrato di sviluppo locale), ATO (ambito territoriale delle acque). Su questi temi, sino a due anni fa, Castellanza aveva giocato un ruolo di primo piano che le ha consentito di ottenere risultati non solo dimmagine, ma anche di sostanza.



PIANO DEI TRASPORTI, VIABILITА E FNM. Occorre una immediata revisione del piano urbano del traffico, allinterno di una visione strategica complessiva che sfrutti loccasione dellinterramento (e lo spostamento della stazione) per definire un nuovo piano dei trasporti e potenziare la mobilitа cittadina.



PULIZIA DECORO E CURA ARREDO. La qualitа della vita и data anche dalla cura dellambiente in cui si vive, al di lа degli slogan ci pare che un peggioramento complessivo stia avvenendo.



UNIVERSITA E MATER DOMINI. Nel rapporto con questi soggetti la precedente Amministrazione aveva realizzato scelte concrete in unottica di collaborazione. Quali sono le scelte strategiche dellAmministrazione intorno a questi due poli decisivi per lidentitа e lo sviluppo futuro di Castellanza?



URBANISTICA. Il Piano Regolatore Generale lascia alla attuale Amministrazione il compito di decidere il futuro di alcune aree di importanza vitale: larea Esselunga; la Mostra del Tessile e le aree Inghirami in valle. Su nessuno di questi temi sono perт stati assunti indirizzi, nй sono state avviate discussioni strategiche.



AMBIENTE. Abbiamo sentito parlare, senza essere coinvolti, di una disponibilitа (poi smentita) della Giunta ad avallare una nuova SP19. Cosa cera di vero? Quali sono gli indirizzi circa le aree verdi di Castellanza? Quali gli obiettivi per il Piano di recupero industriale che, grazie al nuovo PRG; dovrа essere predisposto dal polo chimico ex-Montedison? Come mai i tavoli di lavoro sullambiente relativi al progetto Agenda21 sono fermi?



LASSETTO DI GIUNTA. I ruoli, le funzioni, le deleghe e le relazioni con la struttura comunale devono essere chiariti e resi funzionali agli obiettivi generali ed ai contenuti sopra indicati. Lattuale situazione и invece confusa, centralizzata e non consente nй al Sindaco nй agli Assessori di mettere a frutto il proprio impegno.



Egregio signor Sindaco, su tutte questi argomenti, sino ad oggi, Lei ci ha assicurato a parole che sta lavorando e producendo risultati positivi, ma di concreto noi, sino ad ora, abbiamo visto poco, troppo poco. E come noi molti cittadini si attendono, almeno per i temi sopra indicati, di conoscere:

1) gli obiettivi realistici del Sindaco e della Giunta,

2) con che modalitа e tempi si intende raggiungerli.



Si tratta di risposte che chiediamo in forma ufficiale e trasparente e, per questa ragione, La invitiamo a predisporre una vera e propria proposta di delibera di indirizzo che possa essere discussa con il contributo e la partecipazione di tutto il Consiglio Comunale. E Le chiediamo di farlo quanto prima. Ella ci ha chiesto un atto di responsabilitа. Riteniamo, con questa richiesta, di aver chiarito la nostra posizione. Il nostro comportamento futuro, allinterno del Consiglio a partire dalle scelte sul Bilancio triennale - sarа in via esclusiva legato alle qualitа e quantitа di risposte che riceveremo rispetto a questa proposta. Una proposta che Le stiamo avanzando, trasparentemente e responsabilmente, nellinteresse dellintera Cittа.



Distinti saluti.



Firmato da sei Consiglieri Comunali di maggioranza:

- Ottavio Cattaneo

- Rita Di Sapio

- Paolo Frigoli

- Rosetta Mietto

- Giovanni Sottocornola

- Gaetana Villarosa



I sottoscritti cittadini condividono appieno tale appello e ritengono doveroso che esso venga conosciuto dallintera Cittа.

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in, otherwise register an account for free then sign the petition filling the fields below.
Email and the password will be your account data, you will be able to sign other petitions after logging in.

Privacy in the search engines? You can use a nickname:

Attention, the email address you supply must be valid in order to validate the signature, otherwise it will be deleted.

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Shoutbox

Who signed this petition saw these petitions too:

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in

Comment

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Goal
0 / 50

Latest Signatures

No one has signed this petition yet

Information

Tags

No tags

Share

Invite friends from your address book

Embed Codes

direct link

link for html

link for forum without title

link for forum with title

Widgets