Abroghiamo la legge Soru sign now

La legge regionale n.4 del 2006 (Regione Sardegna), meglio conosciuta come "tassa sul lusso", ha scatenato negli ultimi mesi varie osservazioni sulla sua congruitа e costituzionalitа. Il suo ideatore presidente della Regione Autonama della Sardegna Renato Soru ho ottenuto ciт che voleva.D'ora in poi sulle compravendite immobiliari, sulle seconde case, sugli aerei e le imbarcazioni dei non residenti nell'isola scatterа tributo che dovrebbe, nelle intenzioni del giunta di Renato Soru, ripianare le casse regionali di quanto il governo nazionale non ha mai versato come trasferimenti delle entrate fiscali.

Le nuove tasse prevedono una patrimoniale del 20 per cento sulla compravendita di case che rientrano nella fascia di tre chilometri dal mare, soggetta a totale vincolo ambientale. Sarа tassata la plusvalenza, ossia la differenza fra il prezzo di vendita e quello di acquisto o di costruzione, aumentato dei costi sostenuti per la valorizzazione del bene, rivalutati in base alla variazione dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati. Sempre nell'ambito immobiliare и istituita l'imposta regionale sulle seconde case ad uso turistico, comprese nella fascia dei tre chilometri. Soggetti passivi dell'imposta sono il proprietario o il titolare del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, con domicilio fiscale fuori dal territorio regionale. L'imposta regionale и stabilita nella misura di 900 euro per fabbricati di superficie fino a 60 metri quadri; 1.500 per case di superficie compresa tra 61 e 100 mq; 2.250 per quelle di superficie compresa tra 101 e 150 mq; sino a tre mila euro all'anno per quelle tra 151 e 200 mq; per la superficie eccedente si pagherа 15 euro a metro quadro. Il tributo и dovuto annualmente per le imbarcazioni e, nel caso degli aerei, per ogni scalo sul territorio regionale. Sono esentate dall'obbligo tributario le navi da crociera, le imbarcazioni che sostano tutto l'anno nei porti regionali e quelle di lunghezza inferiore ai quattordici metrI.

Possiamo facilmente capire che un soggetto proprietario di un proprio jet privato o di un imbarcazione possa essere definito ricco o benestante che dir si voglia, ma tale soggetto come puт essere paragonato ad un proprietario di una casa di 60 m2 a meno di 3 km dal mare???? E questo proprietario su che basi puт essere considerato ricco e benestante quanto un possessore di un aereo privato sul quale reddito un'imposta del genere provocherebbe solo una live variazione????

Per paradosso chi approda lungo le coste sarde con un'imbarcazione di lunghezza inferiore ai 14 metri и esente da tale tassa.

Per non parlare degli effetti negativi, anche se rinnegati dallo stesso Soru, sull'intero sistema turistico locale sardo. In tale contesto uno sviluppo sostenibile ambientale e sociale con particolare attenzione per la comunitа locale non sarа raggiunto sicuramente grazie ad un'imposta che ridurrа sempre maggiormente i flussi turistici in entrata e le presenze in termini di soggiorni. L'obiettivo dovrebbe essere raggiunto dando fiducia ad investimenti anche esterni nella Regione come и stato fatto da 15 anni a questa parte, ponendo maggiori controlli e sensibilizzando il turista-viaggiatore altrimenti riducendo arrivi e presenze si ridurrа sensibilmente a lungo termine anche il reddito pro-capite dei cittadini.


Insomma una tassa piщ che anti-lusso da considerarsi anti-Sardegna. Inoltre le credenziali del Presidente della regione Soru, esponente del centrosinistra, rimandano ad un continuo conflitto d'interessi poichи fondatore del provider di rete Tiscali (colosso a livello internazione) alla quale gestione sostiene di aver rinunciato per dedicarsi alla politica, pur detenendo ancora circa il 27,5 del capitale della societа.
Prego dunque i lettori di tale petizione a firmare l'iniziativa volta ad un abrogazione o per lo meno modifica di alcuni elementi e articoli della legge suddetta. Sarebbe assurdo pensare ad un italiano che faccia meno fatica ad entrare in Germania puttosto che in Sardegna terra e isola sotto tutti i punti di vista facente parte del territorio italiano, dotata di un patrimonio culturale ambientale e folkloristico sicuramente tutelabile in modo differente.

Parte del contenuto riguardante l'esplicazione degli ambiti applicativi dell'imposta и stata tratta da un articolo del Maggio 2006 del giornale La Repubblica scritto da Giuseppe Porcu.

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in, otherwise register an account for free then sign the petition filling the fields below.
Email and the password will be your account data, you will be able to sign other petitions after logging in.

Privacy in the search engines? You can use a nickname:

Attention, the email address you supply must be valid in order to validate the signature, otherwise it will be deleted.

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Shoutbox

Who signed this petition saw these petitions too:

Sign The Petition

Sign with Facebook
OR

If you already have an account please sign in

Comment

I confirm registration and I agree to Usage and Limitations of Services

I confirm that I have read the Privacy Policy

I agree to the Personal Data Processing

Goal
0 / 50

Latest Signatures

No one has signed this petition yet

Information

Jonathan BallardBy:
HealthIn:
Petition target:
Governo Italiano e Presidente della Regione Autonoma Sardegna

Tags

No tags

Share

Invite friends from your address book

Embed Codes

direct link

link for html

link for forum without title

link for forum with title

Widgets