Da Zurigo a Berna: la marcia di protesta di Giuseppe Cutroneo, l’ennesimo “padre negato” in Svizzera firma ora

Giuseppe Cutroneo, cittadino italiano residente a Zurigo, papà di uno splendido bambino che non riesce più a vedere da oltre tre anni, ha deciso – in segno di protesta nei confronti delle istituzioni elvetiche – di compiere un eclatante gesto per “risvegliare le coscienze”.

In data 28.03.2014 inizierà alle 08.00 - punto di incontro e partenza lo stadio del Letzigrund a Zurigo - a percorrere a piedi il tragitto da Zurigo a Berna. La prima tappa prevista è Baden (30 km da Zurigo).

Sarà accompagnato e sostenuto durante tutto il tragitto da Barbara Di Donato del Movimento italiano separati e Marco Mirimin dell’associazione papà separati di Torino (www.papaseparati.torino.it).

L’arrivo a Berna è previsto per lunedì 31 marzo. Tra le 15.00 e le 15.30 (punto di incontro alle 14.45 alla Piazza Federale) verrà consegnata la petizione a Palazzo federale alla Consigliera Federale Simonetta Sommaruga.

L’impresa che Giuseppe si accinge a compiere vuole far comprendere ai media e a tutte le persone che intendono interessarsi alla sua vicenda – che assomiglia a migliaia di altre storie nelle altre regioni linguistiche svizzere – che non solo in Italia la paternità viene spesso calpestata e negata, ma pure nella civilissima Svizzera! Ormai troppi sono i papà che perdono il contatto con i loro figli (in assenza di comprovati e gravi motivi) a causa di una discriminatoria e sommaria impostazione sessista che pervade, ad ogni livello, le istituzioni e che, lungi dall’agire nell’interesse supremo del minore, si sta traducendo solo nella crudele privazione dell’affetto familiare fondamentale di uno dei genitori!

 

Petizione per il diritto dei figli all’affidamento condiviso e all’equo mantenimento da entrambi i genitori

Con la presente petizione chiediamo alla Consigliera federale Sommaruga e al Consiglio Federale di:

-  intervenire affinché i genitori affidatari rispettino le decisioni dei tribunali e delle altre autorità competenti in modo che ai figli minorenni di genitori separati o divorziati in ogni regione linguistica sia garantito il diritto di poter avere delle relazioni personali e regolari con il genitore non detentore della custodia.

-  iscrivere nel codice civile svizzero un articolo di legge che imponga ai giudici la rivalutazione d’ufficio dell'affidamento e di trasferirlo al genitore non affidatario in caso di un’accertata strumentalizzazione del figlio o presenza di una sindrome d’alie­nazione parentale (cosiddetta PAS - Parental Alienation Syndrome), di mobbing genitoriale del genitore affidatario o di rifiuto  da parte di quest’ultimo a garantire al figlio il legame con il genitore non affidatario. Questo eventualmente dopo un periodo transitorio presso i servizi sociali.

-  iscrivere un articolo nel codice penale svizzero affinché al genitore affidatario che fa false accuse (abusi sessuali, maltrattamento, ecc.) contro l’altro genitore, gli sia comminata una sanzione penale (multa) di CHF 20'000.- e che l’affidamento gli sia tolto d’ufficio e trasferito al genitore accusato a torto, eventualmente dopo un periodo transitorio presso i servizi sociali.

-  intervenire modificando il codice civile affinché un articolo di legge imponga al giudice e ad ogni altra autorità competente, se uno dei due genitori lo chiede, d’attribuire ai genitori separati o divorziati l’affidamento condiviso o alternato e un’equa ripartizione del contributo di mantenimento del minore.

-  intervenire affinché il metodo di calcolo dei contributi alimentari per i minori sia il medesimo in tutte le regioni della Svizzera e che sia tolta la competenza di questa decisione ai giudici cantonali, al fine di evitare che i genitori siano trattati in maniera molto differente da un cantone all’altro.

Firma La Petizione

Firma con Facebook Firma con Twitter

Se disponi già di un account esegui il login, altrimenti procedi alla registrazione e firma riempiendo i campi qua sotto.
Email e password saranno i tuoi dati account, potrai così firmare altre petizioni dopo aver eseguito il login.

Privacy nei motori di ricerca? Usa un soprannome:

Attenzione, l'email deve essere valida al fine di poter convalidare la tua firma, altrimenti verrà annullata.

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Bacheca

Chi ha firmato questa petizione ha visto anche queste campagne:

Firma La Petizione

Firma con Facebook Firma con Twitter
O

Se disponi già di un account esegui il login

Commento

Confermo la registrazione ed accetto Uso e limitazioni dei servizi

Confermo di aver preso visione della Privacy Policy

Acconsento al Trattamento dei dati personali

Obiettivo firme
45 / 10000

Firme Recenti

  • 19 marzo 201745. Zlatko Hodzic (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 19 febbraio 201644. Sova84 (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 13 febbraio 201643. Dario Daniele
    Sottoscrivo questa petizione
  • 05 ottobre 201542. Orlando De Maria
    Sottoscrivo questa petizione
  • 03 ottobre 201541. massimiliano racciatti
    Sottoscrivo questa petizione
  • 03 ottobre 201540. Jasmin Hodzic
    Sottoscrivo questa petizione
  • 16 luglio 201439. michaelstoepfer
    Sottoscrivo questa petizione
  • 04 giugno 201438. delli gatti claudio
    Sottoscrivo questa petizione
  • 14 maggio 201437. Luigi Vanoni
    Sottoscrivo questa petizione
  • 05 maggio 201436. Luigi Moro (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 26 aprile 201435. ugo rigotti
    Sottoscrivo questa petizione per evitare abusi contro i padr
  • 21 aprile 201434. camilo de la rosa (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 07 aprile 201433. luca favaro
    Sottoscrivo questa petizione
  • 03 aprile 201432. Gregorio Siciliano
    Sottoscrivo questa petizione
  • 03 aprile 201431. Alfredo Lenzi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 02 aprile 201430. Associazione GESEFI onlus (non verificato)
    Sottoscriviamo questa petizione .
  • 02 aprile 201429. Giancarlo LF (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 02 aprile 201428. Michele Serra
    Sottoscrivo questa petizione
  • 02 aprile 201427. mussid (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 01 aprile 201426. Eliseo Capone (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 31 marzo 201425. Isabella Cima
    Sottoscrivo questa petizione
  • 31 marzo 201424. maurizio gianinazzi
    Sottoscrivo questa petizione
  • 31 marzo 201423. luigi giannecchini (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione
  • 30 marzo 201422. Laura Besana
    Sottoscrivo questa petizione
  • 30 marzo 201421. paride abeni
    Sottoscrivo questa petizione
  • 30 marzo 201420. max56
    Sottoscrivo questa petizione
  • 30 marzo 201419. Ilciuccio2 (non verificato)
    Sottoscrivo questa petizione

vedi tutte le firme

Informazioni

Movimento PapagenoDa:
Politica e GovernoIn:
Destinatario petizione:
La Consigliera federale Simonetta Sommaruga e il Consiglio Federale a Berna

Sostenitori ufficiali della petizione:
www.papagenonews.ch ; www.sospapas.ch ; www.igm.ch ; www.papaseparati.torino.it

Tags

cutroneo, divorzio, figli, padri, papà, papageno, pas, separati

Condividi

Invita amici dalla tua rubrica

Codici Per Incorporamento

URL diretto

URL per html

URL per forum senza titolo

URL per forum con titolo

Widgets